Corso di Yoga per Principianti

Inizia a praticare yoga in maniera sicura ed efficace

Informazioni:

Durata: 24 giorni

Frequenza: Ogni 4 giorni

Livello: 1

Stile: Hatha, Mudra

Questo contenuto è riservato agli abbonati a Yoga n’ Ride.

Se hai già attivato un abbonamento, clicca qui per effettuare l'accesso a tutti gli esclusivi contenuti di Yoga n' Ride... compreso quello che stai guardando.

Se invece non fai parte ancora degli abbonati a Yoga n’ Ride, clicca qui per scoprire come attivare un abbonamento, ed accedere a tutte le lezioni, i corsi ed i programmi disponibili sul sito.

Presentazione del corso

Se non hai mai fatto yoga, o se è da qualche anno che non metti più piede sul tappetino, questo corso è quello che fa per te!

Il corso ti servirà da punto di partenza per seguire qualsiasi altro corso o sequenza di yoga, tanto dal vivo quanto su Yoga n’ Ride.

Lezione dopo lezione, ti guiderò nell’apprendimento delle principali tecniche che lo yoga ci mette a disposizione:

  • Posizioni (asana);
  • Tecniche di respirazione (pranayama);
  • Gesti delle mani (mudra),
  • Contrazioni del corpo (bandha)
  • Tecniche di rilassamento (Yoga Nidra)

In questo modo potrai farti un’idea di cosa è composto lo yoga e come si fa a praticare correttamente.

Il corso è adatto a tutti (a parte le donne in stato di gravidanza)​.

Nel corso delle varie lezioni ti fornirò le indicazioni necessarie per eseguire una pratica sicura; ad ogni modo ti ricordo di controllare sempre che la posizione che stai eseguendo corrisponda, anche solo più o meno a quella che ti mostro, e sentiti sempre libero di modificare le posizioni in base alle due esigenze.

Ogni corpo ha una propria flessibilità, quindi non pretendere di arrivare fin da subito a toccarti la punta dei piedi… accetta i tuoi limiti e non forzare mai le posizioni, yoga non è dolore ma rispetto!​

Ci vediamo sul tappetino…

Posso fare una lezione al giorno?

Certamente! Se preferisci completare il corso in tempi brevi, sentiti libero/a di praticare in base alle tue esigenze. Per farlo, ti basta entrare in questa pagina e seguire le lezioni del corso in ordine progressivo, cioè partendo dalla lezione 1 fino alla lezione 5.

Ricorda però che, iscrivendoti al corso, riceverai gli approfondimenti teorici secondo tempi stabiliti.

Posso fare altre lezioni contemporaneamente al corso?

Assolutamente sì, anche se, se davvero sei alle primissime armi con lo yoga, il mio consiglio è di evitare, in quanto il corso è strutturato appositamente per fare in modo che, passo dopo passo, tu acquisisca tutte le basi necessarie per praticare in maniera autonoma... quindi potrebbe succedere che, praticando altre lezioni prima di aver completato il corso, ti sorgano dei dubbi o delle domande che verranno approfonditi nel corso base.

Per questo motivo sarebbe meglio aspettare di completare questo corso prima di proseguire con altre lezioni o programmi.

357 commenti su “Corso di Yoga per principianti”

  1. Ciao Laura, io sono sempre più affascinata da questo nuovo stile di vita che capita in un momento di confusione nella mia vita. Questa lezione sulla respirazione mi è piaciuta molto soprattutto perché ho capito che io normalmente tendo a espirare dalla bocca e non dal naso infatti spesso alla fine delle tue lezioni mi ritrovo von la gola secca. Mi abituerò?

    Rispondi
    • Ciao Katiuscia,
      grazie per le tue parole. Mi fa molto piacere sapere che ti stai trovando bene.

      Considera che la scelta ideale sarebbe respirare solo attraverso il naso, ma che se risulta fastidioso il fatto di avere la gola secca, puoi tranquillamente espirare dalla bocca e, tra un po’ di tempo riprovare la respirazione solo attraverso il naso e verificare se qualcosa è cambiato.

      Spero di esserti stata utile, buona continuazione
      & Namaste

      Rispondi
  2. Ciao Laura,
    sei molto brava e simpatica! 🙂 ti ringrazio!!

    Ciao e buona giornata,
    Stefania

    Rispondi
    • Ciao Stefania,
      grazie a te per le tue parole. E’ un piacere srotolare il tappetino assieme.
      Buona continuazione,
      & Namaste
      😊🙏🌟

      Rispondi
  3. Ciao Laura, ho ripetuto questa pratica a distanza di qualche giorno e , migliorando , ne ho sentito gli effetti più positivi. Grazie: mi stai aiutando un sacco.

    Rispondi
    • Buongiorno Antonella,
      che bello! E’ molto gratificante sapere che lo yoga sta già dando i suoi frutti.
      Buona continuazione, un forte abbraccio
      😊🙏🌟

      Rispondi
  4. Ciao Laura , mi sono iscritta al tuo portale i primi di maggio e nonostante ne sia rimasta subito conquistata per i suoi fantastici contenuti , non ho condiviso subito le mie opinioni perché mi sembrava di non trovare le parole giuste per esprimere quanto tu sia speciale ! Sei professionale e molto brava ad insegnare , posso affermare di aver appreso molto più dalle tue lezioni on Line rispetto a quelle seguite presso una palestra … e per di più spendendo meno . Inoltre , si percepisce che hai una certa levatura anche a livello spirituale e questo non può che trasmetterci benessere ed evoluzione ! Grazie Un abbraccio Tiziana

    Rispondi
    • Ciao Tiziana,
      grazie mille per le tue parole e per aver scelto di praticare con noi. E’ molto gratificante sapere che ti stai trovando bene.
      Per qualsiasi cosa, sono sempre qui, felice di poterti accompagnare in questo viaggio.
      Ci vediamo sul tappetino, un abbraccio grande
      😊🙏🌟

      Rispondi
  5. E io ringrazo te. Namaste

    Rispondi
    • Grazie Doris,
      Buona continuazione
      😊🙏🌟

      Rispondi
  6. Ciao Laura ho appena iniziato le tue lezioni ma pratico un po’ di yoga da un paio di mesi in una palestra (con delle insegnati anziane ma…abilissime)
    Allora premetto che sono in un Paese dove non parlano la mia lingua quindi a volte non è facile capire perfettamente quello che le insegnanti spiegano (purtroppo) e vado per imitazione non a casa mi sono iscritta a Yoga’n Ride così riesco a capire fino in fondo cosa fare…
    Volevo però chiederti un chiarimento da quando ho iniziato sento il mio corpo un po’ indolenzito, non dolorante ma come se avessi caricato pesi, quasi stanco! Non so se sua sbagliato e magari sbaglio tutte le posizioni 😜.
    Premetto che è da oltre quasi 4 anni che non praticavo qualcosa
    Grazie

    Rispondi
    • Ciao Myriam,
      Buongiorno! Grazie per il tuo commento, sarò felice di risponderti.

      Mi fa molto piacere che tu abbia iniziato questo percorso, sono sicura che lo yoga ti porterà sempre più benessere.

      Considera che il dolore che senti potrebbe essere dovuto all’indolenzimento muscolare a insorgenza ritardata, acronimo DOMS (dall’inglese Delayed Onset Muscle Soreness), che è una normale risposta fisiologica a sforzi maggiori o allo svolgimento di attività fisiche a cui non si è abituati. Il dolore e il disagio associato ai DOMS solitamente raggiunge il picco tra le 24 e le 48 ore successive a seguito dell’esercizio fisico e si estingue entro 96 ore.

      Quindi, si tratta di una reazione del corpo piuttosto comune, specialmente se non si è abituati a svolgere attività fisica. Ad ogni modo, durante la pratica, cerca sempre di portare attenzione all’ascolto del tuo corpo evitando di forzare le posizioni.

      Vedrai che pratica e costanza ti aiuteranno a diminuire e sciogliere questo problema.

      Spero di esserti stata utile e per qualsiasi cosa sono qui, felice di poterti aiutare.
      Buona continuazione, un abbraccio

      😊🙏🌟

      Rispondi
  7. Era da tanto tempo che volevo iniziare a praticare yoga gradualmente per evitare spiacevoli incidenti e finalmente ho trovato il posto giusto.
    Ho appena terminato la seconda lezione e ho scoperto che persino respirare è complicato, ma piano piano si può migliorare anche in questo.
    Grazie e complimenti, i video sono fatti davvero bene e riesco a seguire senza dover per forza guardare continuamente lo schermo (soprattutto in certe posizioni è meglio ascoltare ed evitare di ruotare la testa 😅)!

    Rispondi
    • Ciao Irene,
      grazie mille per le tue parole, è un vero piacere sapere che ti stai trovando bene!
      Per qualsiasi cosa, sono qui, felice di poterti accompagnare in questo fantastico viaggio.
      Buona continuazione, un abbraccio & Namaste 🙏🏻💚

      Rispondi
  8. Ciao Laura,
    intanto grazie e complimenti per i tuoi video.
    Vorrei solo chiederti se ho compreso bene come devo seguire le lezioni: fino ad ora ho atteso la tua mail prima di cominciare la lezione successiva e tra una e l’altra io nel corso della settimana ho eseguito sempre la medesima lezione. È corretto? Spero di essermi spiegata 😅 Grazie

    Rispondi
    • Buongiorno Meri,
      Grazie per il commento, sarò felice di risponderti.

      Ti confermo che hai compreso perfettamente come funziona questo corso.

      Buona continuazione e per qualsiasi cosa, sono sempre qui, felice di accompagnarti in questo percorso.

      Namaste

      Rispondi
  9. Ho rifatto questa lezione dopo circa un anno dall’ultima volta. Dopo averla fatta tante volte durante il primo lockdown. E oggi giorno di natale, di nuovo in quarantena per variare dal programma stagionale che seguo da un bel po ho voluto tornare alle basi. La lezione completa ha sempre qualcosa di speciale per me. Grazie Laura e buone feste.
    P.s. sarebbe bello se nelle altre lezioni del piano ogni tanto ci ricordassi di attivare i banda. Io dimentico sempre!!

    Rispondi
    • Ciao Andrea,
      complimenti per la tua dedizione alla pratica. Grazie anche per il suggerimento, in effetti ci sta di ricordare più spesos di attivare i banda. Buon inverno, un abbraccio & Namaste
      💚🙏💜

      Rispondi
  10. Ciao Laura! Sono alla seconda lezione, mi piace tantissimo come spieghi e la pazienza che utilizzi nel dare ogni dettaglio! Non è la prima volta che pratico ma l’anno scorso purtroppo ho fatto un incidente e mi sono dovuta fermare! Volevo chiederti, avendo rotto entrambi i polsi e dovendo recuperare la muscolatura, non riesco a eseguire posizioni come ad esempio la panca, ci sono alternative che non coinvolgano così tanto i polsi finché non riesco? Grazie mille!

    Rispondi
    • Ciao Valeria,
      Grazie per il tuo commento, mi fa molto piacere che il corso ti stia piacendo 🙂

      Per quanto riguarda la tua domanda, in alternativa alla panca, puoi eseguire la stessa posizione appoggiando gli avambracci a terra. Si tratta di una variante un pochino più impegnativa però considera che eventualmente la puoi mantenere per meno tempo.

      In più, ti consiglio di dare un’occhiata anche all’articolo del Cane a testa in giù in cui troverai alcune varianti per fare questa posizione senza l’utilizzo dei polsi.

      Infine, considera che tra le varie lezioni che trovi su Yoga n’ Ride ne abbiamo realizzata una specifica che non prevede l’utilizzo dei polsi richiama : polsi liberi.

      Spero di esserti stata utile e per qualsiasi cosa, sono qui!
      Un abbraccio

      Rispondi
  11. Ciao Laura, sono alla terza lezione e mi sta piacendo molto 🙂
    Ho però una domanda…è normale che molto spesso durante la pratica mi venga un forte senso di nausea? Invece nella seconda lezione, al momento della posizione di rilassamento in cui dovevo poggiare le mani sulla pancia, sono scoppiata a piangere all’improvviso. Sto facendo male qualcosa??

    Rispondi
    • Ciao Gessica,
      Grazie per il tu commento, sarò felice di risponderti.

      In realtà, lo yoga dovrebbe lasciarci una sensazione di leggerezza e benessere. A volte però, specialmente durante le prime lezioni, può capitare che si accusino sensazioni di malessere come indolenzimenti muscolari, causati dal fatto che il corpo si sta rimettendo in moto.

      Per quanto riguarda la nausea, se soffri di problemi di cervicale, potrebbe essere stata causata dal fatto che hai forzato le posizioni piegando eccessivamente il collo. (Se questo è il to caso, ti prego di comunicarmelo in modo che possa darti indicazioni su come praticare in caso di cervicalgia).

      Diversamente, potrebbe essere una reazione del corpo causata da un origine emozionale, così come il pianto.

      Poiché lo yoga lavora sia a livello fisico, ed anche a livello mentale ed emozionale, è normale ed abbastanza comune scoppiare improvvisamente a piangere durante o dopo un lezione.
      Considera che gli asana, la respirazione ed i mudra, agiscono a livello energetico, andando a liberare blocchi emozionali per riportare equilibrio, quindi non ti preoccupare per queste tue reazioni, cerca solo di non bloccarle e lascia che si liberino. Anche se posso comprendere che sia poco piacevole provare nausea o scoppiare a piangere, è un passo importante per “fare pulizia emozionale”.
      Vedrai che pratica e costanza ti aiuteranno a ritrovare e coltivare la tua calma e pace interiore.

      Spero di esserti stata utile e mi farebbe molto piacere se mi tenessi aggiornata.
      Inoltre, se ti va di approfondire l’argomento di come ci cambia lo yoga, ti invito a leggere questo articolo: Come ti cambia lo yoga?

      Buona continuazione,
      Un abbraccio

      Rispondi
  12. Ciao Laura, stasera mi sono divertita a rifare la pratica di fine corso principianti dopo oltre un anno. Fantastico! Super migliorata, super tutto. Come insegni tu, lo yoga fa bene e si vede 😊. Namastè 🙏

    Rispondi
    • Grande Cristina!
      Complimenti per il tuo “esperimento”!
      Immagino che sia super gratificante vedere che i propri sforzi sul tappetino vengano ripagati, congratulazioni!
      Buona continuazione, un abbraccio & Namaste 😊🙏🌟

      Rispondi
  13. Ciao Laura ho appena finito la mia seconda lezione. È stata piuttosto impegnativa sia a livello fisico che per la respirazione. Ma non mollo! Ti chiedo solo un consiglio; le cinque lezioni del corso per principianti le posso ripetere fino a quando non le ho assimilate bene? Perché per esempio vorrei rifare la seconda lezione un altro paio di volte per capire meglio e poi andare avanti. Per il momento ti ringrazio e ti faccio davvero i miei complimenti perché sembra che sei nella mia stessa stanza e mi dai un sacco di energia e calma insieme. Grazie 🙏🏻

    Rispondi
    • Ciao Vanessa,
      Buongiorno! Grazie per il tuo commento, sarò felice di risponderti.

      Mi fa molto piacere percepire il tuo entusiasmo, sono certa che lo yoga ti darà grosse soddisfazioni. Considera che ogni lezione, puoi ripeterla quante volte vuoi, però considera inoltre che la dimestichezza con le posizioni e con il respiro si acquisisce con la pratica.

      Per questo motivo, se senti il bisogno di ripetere la seconda lezione sei liberissima di farlo però ti suggerirei solo di evitare di focalizzarti eccessivamente sul fatto di dover fare tutto alla perfezione. Lo yoga è un percorso graduale, un viaggio alla scoperta di se che si fa portando attenzione al corpo ed al respiro indipendentemente dall’estetica della posizione. Per cui, cerca sempre di fare ciò che puoi che va benissimo.

      Buona continuazione e per qualsiasi cosa, sono sempre qui, felice di poterti accompagnare in questo viaggio a piedi scalzi.

      😊🙏🌟

      Rispondi
  14. ciao laura. ho appena svolto la mia prima lezione di yoga. è stata sicuramente faticosa! un po meno nel mantenere il “qui ed ora” avendo fatto nel passato qualche seduta di mindfulness ma proprio a livello fisico (sono più legato di un salame). Vorrei prendere l’abitudine di fare una seduta ogni mattina. ma vorrei chiedere un tuo parere. sono arrivato al tuo sito durante una ricerca internet per mobilità muscoli posteriori. ho 40 anni e sono appassionato di crossfit e durante i miei 4 allenamenti settimanali trovo dei limiti (vivo una fase di stallo continua) in quanto non ho una grande mobilità (non riesco a toccarmi le punte dei piedi e non riesco a stare seduto sul tappetino a 90 gradi buttando un po’ la schiena indietro). credi che lo yoga possa aiutarmi a migliorare? vorrei fare prima di tutto i due corsi per principianti e poi dedicarmi a qualcosa di più specifico per la zona muscolare. che ne pensi? può essere utile?

    grazie e complimenti per il modo in cui trasmetti la tua passione

    Rispondi
    • Ciao Lorenzo,
      grazie per il tuo commento, saró felice di poterti consigliare.

      Considera che lo yoga può davvero essere d’aiuto nel tuo caso, in quanto tra i benefici di questa pratica ci sono l’aumento della flessibilità e dell’equilibrio,. Ed avere un corpo flessibile e forte non significa solo sentirsi bene in generale, ma anche avere una muscolatura più forte e resistente, ed essere in grado di prevenire lesioni muscolari e migliorare le prestazioni sportive, oltre e soprattutto ad essere più flessibili verso noi stessi e verso gli altri. Infatti, sviluppando elasticità nel corpo, sviluppiamo anche elasticità mentale.

      Per approfondire i benefici dello yoga nella pratica sportiva, ti consiglio di leggere l’articolo Perché fare yoga fa bene allo sport.

      Se non hai mai fatto yoga prima d’ora, l’ideale è proprio iniziare dal Corso Principianti e dal Corso Principianti Passo Successivo, per acquisire tutte le basi pratiche e teoriche per praticare in modo sicuro ed efficace.

      Successivamente, ti consiglio di seguire il Programma per ogni stagione, che tutti i nostri abbonati ricevono ogni sabato in automatico, con una mail di approfondimento ed una playlist di lezioni consigliate per la settimana, suddivise in lezioni di differente durata ( 1 ora – 30 minuti – 15 minuti), lezioni di Yin Yoga e rilassamento, Meditazione e Mudra.

      Questo ti permetterà di organizzare la tua pratica al meglio secondo le tue esigenze, potendo inserire nel tuo allenamento settimanale delle lezioni bilanciate ed in linea con le indicazioni ayurvediche per la stagione, utilizzandole prima dell’allenamento come riscaldamento, oppure dopo l’allenamento per compensare il lavoro muscolare svolto o ancora nei giorni di pausa come mantenimento.

      Ricorda che l’importante è sempre praticare con attenzione alle sensazioni del tuo corpo, rispettandone i limiti e senza mai forzare e/o sentire dolore.
      Considera che i risultati potrebbero non essere immediati ma con pratica e costanza, rimarrai veramente stupito da quello che il corpo può arrivare a fare.

      Spero di esserti stata utile,
      Buona continuazione & Namaste

      Rispondi
  15. Buongiorno, ho svolto la mia prima lezione di yoga. Ho scelto il corso vedendomi prima le playlist sul canale YouTube e mosso dall’interesse che già avevo sviluppato col libro “le dodici lezioni di Yoga” (che parla di yogismo) ho deciso di provare un percorso guidato da un insegnante qualificato come lei.
    Vorrei lasciare la mia impressione a caldo, ho svolto la lezione in una fresca giornata di maggio in un parco a Milano sotto l’ombra di due faggi; il terreno erboso non era piano ma ondulato ciò nonostante ho svolto lo stesso la pratica. Mi sono trovato bene in tutte le posizioni tranne che per quelle di equilibrio (reso molto più difficile dal terreno non piano), per il rilassamento finale e per le torsioni. Ho rilevato nelle torsioni un addormentamento sistematico della gamba piegata (ho svolto al variante più semplice) mentre invece nel rilassamento sono arrivato alla fine con un tremolio molto forte e costante sovrapelle sulle sul viso nella regione oculare, fronte e guance che si spostava a seconda di dove andavo col pensiero nel rilassamento dei muscoli solo che non scendeva mai al di sotto della gola tant’è che ho dovuto smettere perché avevo la sensazione di strozzarmi.
    Mi scuso per il papiro ma lei, nonostante sia un corso online, è la mia prima insegnante di yoga e vorrei sapere se è un problema comune, fisico oppure se lo stile non fa per me.
    Ho scordato di dire che ho praticato avendo un ginocchio più debole dovuto ad un’operazione di ricostruzione del crociato anteriore ma non ho riscontrato grossi problemi solo leggeri fastidi

    Rispondi
    • Buongiorno Cosimo,
      grazie per il tuo commento, sarò felice di poterti rispondere.

      Mi fa molto piacere che ti sia avvicinato alla pratica dello yoga e ti ringrazio per il tuo riscontro.
      Innanzitutto lasciami dire che praticare all’aperto all’ombra degli alberi è semplicemente meraviglioso, quindi complimenti per l’ottima scelta!

      Per quanto riguarda le tue difficoltà, considera che è piuttosto normale avere qualche problema quando si intraprende una nuova attività fisica, poiché il corpo non è abituato ai movimenti ed a maggior ragione nello yoga, che lavora anche a livello energetico, andando a lavorare su blocchi per riportare equilibrio.

      Per questo motivo, ti invito a leggere l’articolo Che cos’e lo yoga? Perché funziona? Come si fa? e nel tuo caso specifico, avendo da poco subito un’operazione, anche l’articolo Yoga e dolore alle ginocchia, ecco tutto quello che devi sapere, dove troverai molti consigli su come praticare yoga proteggendo le ginocchia e sugli errori più comuni che vengono fatti e come evitarli.

      In particolare, per quanto riguarda le posizioni di equilibrio, è semplicemente una questione di allenamento e concentrazione, a maggior ragione che la condizione in cui hai praticato non era delle migliori per creare stabilità.

      Per quanto riguarda le torsioni, considera che nello yoga è fondamentale prestare attenzione alle sensazioni del proprio corpo, rispettando i suoi limiti, senza mai forzare o sentire fastidio e/o dolore. Quindi se dovessi iniziare a sentire fastidio nella gamba piegata, puoi uscire dalla posizione e portarti in una posizione comoda portando attenzione al tuo respiro, in attesa della posizione successiva.
      I benefici non mancheranno in ogni caso e con il tempo e la pratica vedrai notevoli cambiamenti e miglioramenti.

      Infine, per quanto riguarda il rilassamento finale, considera che può capitare di avere delle sensazioni particolari o anche di scoppiare a piangere durante o alla fine di una lezione. Questo perché come ti anticipavo, lo yoga lavora anche a livello mentale ed emozionale, andando a sciogliere blocchi energetici accumulati nel corpo.

      Per questo motivo, se ti sentivi strozzare, hai fatto benissimo a interrompere la pratica, però ricorda che l’importante è cercare di non bloccare queste sensazioni o emozioni che emergono, quindi magari la prossima volta prova a sentire se ti viene da urlare, piangere, ridere o qualsiasi altra cosa e lascia che si liberi. Vedrai che poi ti sentirai moooolto meglio.

      Anche in questo caso, la pratica e la costanza ti aiuteranno a ritrovare equilibrio e coltivare la tua calma e pace interiore.

      Spero di esserti stata utile e mi farebbe piacere se mi tenessi aggiornata.

      Buona continuazione & Namaste

      😊🙏🌟

      Rispondi
  16. ciao laura, ho appena iniziato yoga per la prima volta in vita mia; sembra una disciplina davvero ricca di benefici per la mente ed il corpo; complimenti per la calma e la concentrazione che riesci ad infondere , inoltre sei molto chiara nello spiegare i movimenti; ho seguito le prime due lezioni fino ad ora, ma credo che dovrò riseguirle perchè molte posizioni sono doloranti in vari punti , altre non riesco proprio ad assumerle. spero di migliorare. congratulazioni

    Rispondi
    • Ciao Francesca,
      grazie per il tuo commento e le tue parole, mi fa davvero piacere sapere che ti sei avvicinata al fantastico mondo dello yoga.

      Considera che all’inizio è piuttosto normale avere qualche difficoltà nell’eseguire alcune posizioni, poiché il corpo non è abituato a determinati movimenti e può risultare rigido come una pianta di baobab.

      L’importante è praticare sempre nel rispetto dei propri limiti, ascoltando le sensazioni del proprio corpo, aggiustando le posizioni perché risultino comode e mai fastidiose o dolorose.
      Inoltre, super importante imparare a respirare nella maniera corretta e portare l’attenzione al respiro durante la pratica.

      Se dovessi trovare delle posizioni particolarmente difficili o dolorose, puoi tranquillamente evitarle e portarti in una posizione seduta comoda e dedicarti a dei cicli di respirazione yogica completa, aspettando la posizione successiva.

      I benefici non mancheranno in ogni caso e vedrai che pratica e costanza porteranno miglioramenti e risultati.

      Spero di esserti stata utile e ricorda che per qualsiasi cosa, sono qui, felice di poterti aiutare e consigliare
      Buona pratica & Namaste

      😊🙏🌟

      Rispondi
  17. Ciao Laura,piacere di conoscerti. Sto intraprendendo questo percorso per la prima volta e mi farebbe piacere sapere qual è il lasso di tempo preferibile per poter effettuare le varie lezioni.
    Ora sono in fase di ciclo e credo che inizierò tra qualche giorno, ho già comprato il tappetino!

    Rispondi
    • Ciao Giovanna,
      grazie per il tuo commento, sarò felice di poterti consigliare 🙂

      Innanzitutto lasciami dire che mi fa davvero piacere sapere che stai dando una possibilità a questa meravigliosa disciplina che è lo yoga e sono super felice di poter essere la tua insegnante. Riguardo la tua domanda….lo yoga più lo si fa, meglio è, però, inserire lo yoga nella propria routine dovrebbe essere un passo graduale.

      Per questo motivo il Corso Principianti è strutturato per ricevere una nuova lezione ogni 4 giorni, in modo da avere tutto il tempo di praticarla più volte per prenderne confidenza ed abituare il corpo ad una nuova attività.

      Tra una lezione e l’altra è a tua discrezione decidere se ripetere la stessa lezione oppure aspettare la successiva.

      Inoltre, ti ricordo che ogni sabato in modo automatico ricevi una mail con dei consigli yoga e le relative lezioni settimanali. Ti consiglio quindi di leggere i consigli ed eventualmente, in attesa di terminare il corso principianti, e, tra una lezione e l’altra del corso principianti, puoi comunque eseguire le lezioni di rilassamento guidato, yoga nidra, meditazione e mudra.

      Lo yoga non deve essere vissuto come un’imposizione, ma come una cosa che si ha veramente voglia di fare…e un buon modo per far si che lo yoga diventi parte della nostra quotidianità in maniera naturale credo che sia quello di partire con calma e con degli obiettivi che siano facilmente realizzabili in funzione dei nostri impegni.

      Infine, ricordati che oltre alla quantità è molto importante, anzi, è ancora più importante, la qualità della nostra pratica.
      Fare yoga significa vivere il momento presente, il qui e ora, come si dice yogicamente parlando.

      Significa che mentre si praticano le posizioni, la mente non dovrebbe essere distratta da mille pensieri esterni alla pratica, ma concentrata ad ascoltare il corpo e le sue sensazioni.

      Spero di esserti stata utile e per qualsiasi cosa, io sono qui, felice di poterti guidare in questo meraviglioso percorso yogico.
      Buona pratica & Namaste

      😊🙏🌟

      Rispondi
  18. Grazie Laura!!!
    Ho capito che sino ad oggi non sapevo respirare !! 😀

    Rispondi
    • Grande Natalia,
      Buona continuazione, ci vediamo sul tappetino 😊🙏🌟

      Rispondi
  19. Ciao Laura, sono alla terza lezione e ho notato che nella posizione distesa di rilassamento finale mi si inarca la schiena e sento un dolore nella parte bassa della schiena vicino al bacino. Direi che il rilassamento è la posizione più fastidiosa. Se metto in tensione gli addominali e schiaccio un po’ la schiena a terra il dolore si attenua e scompare. Il Probabilmente ho gli addominali davvero poco allenati e devo allenarli. Tu hai qualche suggerimento o consiglio?

    Rispondi
    • Ciao Erica,
      Grazie per il tuo commento, sarò felice di poterti rispondere.

      Nella pratica dello yoga è molto importante che ogni posizione sia comoda e per ogni posizione, c’è sempre una variante per adattarla alle esigenze del proprio corpo.

      Nel tuo caso, potresti provare ad eseguire la posizione di rilassamento finale come suggerito di seguito:

      1. Mantieni le gambe piegate (alla larghezza dei fianchi) lasciando cadere le ginocchia l’una contro l’altra in modo che non devi fare nessuno sforzo per mantenere le gambe piegate.

      2. Esegui la posizione sdraiandoti su un fianco così come spiegato da Loretta nel video di yoga per la gravidanza al minuto 5:17
      https://pro.yoganride.com/video/yoga-in-gravidanza-consigli-utili/

      Spero di esserti stata utile, mi farebbe molto piacere se mi tenessi aggiornata per sapere come ti trovi con queste indicazioni.

      Grazie mille, buona continuazione,
      Un abbraccio

      😊🙏🌟

      Rispondi
  20. Ciao Laura, scusa se ti scrivo ancora, non riesco più a fermarmi nel fare yoga, ma volevo chiederti un consiglio 🙂
    Ormai sono alla fine del corso per principianti passo successivo e mi piacerebbe avere un percorso davanti a me da seguire.
    In particolare, come posso approfondire l’esecuzione dei bandha e delle posizioni di equilibrio che mi affascinano molto? Mi piacerebbe capire se sono adatti alla mia flessibilità (scarsa) e pazienza.
    Inoltre, come mi consigli di proseguire in generale dopo aver praticato più volte i tuoi corsi per principianti? Il tuo sito è ricco di materiale, ma vorrei capire come proseguire gradualmente e migliorare la mia flessibilità. Grazie e complimenti ancora per tutto ciò che hai reso possibile!

    Rispondi
    • Ciao Annabella!
      Grazie per il tuo commento, sarò felice di poterti rispondere.

      Mi fa davvero piacere percepire il tuo entusiasmo nella pratica, complimenti!

      Per quanto riguarda i Bandha, se non lo hai ancora fatto, ti consiglio di leggere il post: Cosa sono i Bandha e come si fanno (https://yoganride.com/cosa-sono-i-bandha-e-come-si-fanno/), dove troverai molte informazioni a riguardo. Una volta che hai compreso come utilizzarli, li potrai applicare nella tua pratica yoga anche se in una lezione non viene esplicitamente indicato.

      Ora che hai acquisito delle buone basi, ti consiglio di continuare con il Programma per Ogni Stagione che è un programma equilibrato che ti permette di praticare seguendo una routine bilanciata ed in linea con le indicazioni ayurvediche per la stagione.

      Automaticamente dovresti già ricevere ogni sabato una mail di approfondimento con una playlist di lezioni consigliate per la settimana, suddivise in lezioni di differente durata ( 1 ora – 30 minuti – 15 minuti), lezioni di Yin Yoga, rilassamento, meditazione e mudra.

      Questo ti permetterà di organizzare la tua pratica al meglio secondo le tue esigenze.

      Nello strutturare la tua routine, ricorda che non è importante seguire tutte le lezioni proposte ( puoi anche ripetere la stessa lezione più volte ) e le puoi seguire nell’ordine che preferisci secondo il tempo che hai a disposizione.
      I benefici non mancheranno in ogni caso!

      Considera che per quanto riguarda la flessibilità, la acquisirai poco a poco con una pratica costante, quindi non ti preoccupare perché la flessibilità è una diretta conseguenza della pratica non una prerogativa quindi i benefici ci saranno comunque.

      Spero di esserti stata utile.
      Buona pratica & Namaste!

      😊🙏🌟

      Rispondi
      • Ciao Laura, utilissima! Grazie grazie 🤗

        Rispondi
  21. Ciao Laura, sono ancora io 🙂
    sto rifacendo il corso base per la seconda volta (così cerco di imparare bene le basi) e ho due domande:

    – la posizione con le gambe incrociate a piedi uniti dove dici di mettere mani sotto caviglie e piegarti, che alternative ha chi come me non riesce a piegarsi troppo in avanti?
    – trovo tanto difficile fare la barca. E dopo 2 secondi mi accorgo che trattengo il respiro. Anche qui, c’è un modo per “arrivarci” gradualmente?

    Grazie mille, davvero.
    Federica

    Rispondi
    • Ciao Federica,
      grazie per il tuo commento e complimenti per il tuo approccio, avere delle buone basi pratiche e teoriche è l’ideale per una pratica sicura ed efficace.

      Per quanto riguarda le tue domande, sarò felice di poterti rispondere.

      Nella prima posizione, ricorda che non è importante piegarsi in avanti tanto, l’importante è prestare attenzione alla posizione della schiena che dovrebbe essere dritta, per farlo, prova a immaginare un filo che ti tira dalla testa e scendi fin dove puoi, anche se scendi di poco va benissimo, i benefici non mancheranno in ogni caso.

      Invece, per quanto riguarda la posizione della barca, considera che è una posizione piuttosto impegnativa, quindi va benissimo tenerla per il tempo che riesci, possibilmente senza trattenere il respiro, ed uscire dalla posizione, portandoti seduta e facendo dei cicli di respirazione yogica completa nell’attesa della posizione successiva.

      Per provare a tenerla più a lungo, puoi provare a concentrarti sul respiro, cercando di evitare di trattenerlo, ricordarti di tenere il collo allungato e rilassato, diminuendo così la tensione nella parte alta della colonna e provare a piegare le ginocchia se non riesci a raddrizzare le gambe o se senti troppa tensione.

      Ricorda sempre di praticare senza sforzo e rispettando i limiti del tuo corpo, con pratica e costanza vedrai i miglioramenti.
      Spero di esserti stata utile.

      Buona continuazione & Namaste

      Rispondi
  22. Laura, grazie. Eccomi qui, alla seconda lezione dopo aver tentato più volte di fare yoga ma abbandonato per dolori vari. Il tuo corso è veramente ben fatto. Sto cercando di fare molto lentamente ogni posizione dosando gli sforzi e ascoltando il mio corpo. Sono rigidissima e ho il collo molto sensibile e dolorante per la mia terribile postura (trapezi e cervicale). Trovo praticamente impossibile fare la panca, troppa pressione su spalle e collo mentre riesco a dosare la sfinge e salire su pian piano. Quali posizioni devo evitare in questa prima fase per non sforzare troppo il collo? Grazie 🙏🏻

    Rispondi
    • Ciao Federica,
      grazie per il tuo commento, sarò felice di poterti consigliare.

      Considera che il tuo approccio alla pratica è l’ideale, facendo le posizioni lentamente, ascoltando il tuo corpo, rispettandone i limiti senza mai forzare.

      Se ci sono delle posizioni che non riesci a fare o che ti risultano fastidiose o dolorose (come la panca), non ti preoccupare, semplicemente evita di farle e portati in una posizione comoda, concentrandoti sul respiro, facendo delle respirazioni yogiche complete fino alla posizione successiva.

      I benefici della pratica non mancheranno in ogni caso.

      Per quanto riguarda le posizioni da evitare per non sforzare il collo, è difficile dirlo in generale, poiché ogni caso è a se stante, quindi il mio consiglio è di sentire da te quali posizioni non fanno al caso tuo e nel caso, evitare di farle.

      Quello che posso fare è suggerirti di inserire nella tua routine, (non c’è bisogno di aver completato il corso principianti per farlo) delle lezioni specifiche per rilassare il collo e le spalle che potranno aiutarti a sciogliere la rigidità in questa parte del corpo:

      Amico collo
      Via i pesi dalle spalle

      Ti consiglio di eseguire molto lentamente e con attenzione alle sensazioni del tuo corpo e puntare sulla qualità piuttosto che sulla quantità, quindi meglio anche solo una ripetizione ma fatta bene e con attenzione al respiro sempre ricordando che se dovessi incontrare qualche posizione fastidiosa allora è meglio evitare di farla.

      Spero di esserti stata utile, e per qualsiasi cosa, sono qui, felice di accompagnarti in questo meraviglioso viaggio.
      Un abbraccio & Namaste

      Rispondi
  23. Ciao Laura, avendo la scoliosi posso praticare lo stesso yoga?

    Rispondi
    • Ciao Carlotta,
      grazie per il tuo commento, sarò felice di poterti rispondere.

      Considera che lo yoga può essere d’aiuto in caso di scoliosi, però poichè ogni caso è a se stante, ed in più, poichè non ti conosco personalmente, è difficile stabilire a distanza quale sia la cosa giusta da fare nel tuo caso specifico.

      Per questo motivo, è sempre meglio avere un parere medico o ancora meglio, di un fisioterapista che ti aiuterà a comprendere se è il caso di praticare yoga o quali posizioni sono da evitare nel tuo caso. In particolare, dovresti chiedergli quali movimenti sono da evitare nella tua condizione tra i seguenti: piegamenti in avanti, indietro, piegamenti laterali, torsioni e contrazioni.

      Cosi’ facendo, sarà facile identificare le posizioni che non fanno al caso tuo e potrai personalizzare la pratica in funzione delle tue esigenze, evitando le asana non adatte a te e sostituendole con dei respiri yogici completi, ad esempio.

      Come insegnante di yoga, l’unico consiglio che posso darti se ti va di provare a fare yoga on-line, è di ascoltare il tuo corpo e cercare di capire da te quali asana possono fare al caso tuo. In generale, considera sempre che le posizioni non vanno mai forzate e che non dovresti mai sentire dolore durante la pratica, in caso contrario, significa che quella posizione non va bene.

      Inoltre, uno studio recente che sono felice di condividere con te a questo link ha dimostrato che praticare alcuni secondi o minuti al giorno la posizione laterale della panca, è molto utile per ridurre il grado di scoliosi. Se vorrai inserire questa posizione nelle tue sequenze yoga, basterà farla giusto prima del rilassamento finale (shavasana) e considera che bastano anche solo 20 secondi.

      Spero di esserti stata utile.
      Un abbraccio & Namaste

      Rispondi
  24. Ciao Laura mi hai cambiato la vita, sei fantastica grazie mille
    Martina

    Rispondi
    • Ciao MArtina,
      wow che bello, sono molto grata di esserti stata utile ed è merito anche della tua voglia di prenderti cura di te.
      Buona continuazione 🙏🏼☀️

      Rispondi
  25. Ciao Laura! bellissima, lezione !!!
    Grazie Laura

    Rispondi
    • Ciao Elvira,
      grazie mille, buona continuazione 🙏🏼☀️

      Rispondi
  26. Oggi ho seguito la prima lezione. Che dire, tutto chiarissimo! Una lezione davvero bella ed esaustiva. Non vedo l’ora di seguire domani la seconda lezione! Namastè

    Rispondi
    • Ciao Pamela,
      grande! Mi fa molto piacere sia stato tutto chiaro.
      Buona continuazione

      Rispondi
  27. Grazie Laura per queste prime due lezione, sei fantastica! Conoscevo già queste posizione dello yoga, ma non le avevo mai eseguite veramente bene abbinando la respirazione completa. Grazie grazie grazie!

    Rispondi
    • Ciao Valeria,
      grazie per le tue parole, mi fa molto piacere che ti stai appassionando tanto.
      Buona continuazione 🙏🏼☀️

      Rispondi
  28. Ciao Laura,
    grazie a un’amica mi sono iscritta alle tue lezioni e sto cercando, da principiante, di mettere in pratica quanto spieghi. Per me un mondo completamente nuovo!
    Sono alla seconda lezione, dopo aver replicato la prima. Un disastro completo riuscire ad abbinare la respirazione ai movimenti: l’aria rimane nella pancia o, al più passa nel torace, ma poi o seguo la respirazione, o cerco di fare l’esercizio… le due cose insieme non funzionano! Come posso fare?

    Rispondi
    • Ciao Sabrina,
      che bello…benvenuta nel fantastico mondo dello yoga!

      All’inizio è difficile riuscire a coordinare i movimenti con il respiro, soprattutto quando è la prima volta che ti avvicini a questa disciplina, e capita di sentirsi un po’ persi e frustrati.
      Inoltre, considera che non siamo abituati a respirare in modo yogico, quindi ci risulta ancora più difficile.

      Per questi motivi ti consiglio di iniziare a prendere confidenza con i movimenti e con il respiro in maniera separata, quindi a volte dedicarti e concentrarti sui movimenti ed altre volte portare l’attenzione al tuo respiro, cosa che tra l’altro puoi fare anche nella tua quotidianità, fermandoti e facendo qualche ciclo di respirazione yogica completa durante la giornata.

      In questo modo acquisirai più familiarità sia con le posture che con il respiro ed a questo punto potrai provare a coordinare il respiro con i movimenti e vedrai che ci riuscirai in maniera molto naturale.

      Uno dei principali insegnamenti dello yoga, è quello della pazienza, tema piuttosto sconosciuto nella nostra societá super frenetica, ma che se coltivato con amorevolezza e praticando sempre e comunque col sorriso sulle labbra, ringraziandoci per aver dedicato del tempo a noi ed alla pratica, porta dei risultati davvero meravigliosi.

      Spero di esserti stata utile e ricorda che per qualsiasi cosa, sono qui, felice di poterti guidare nel tuo percorso yogico.

      Buona pratica,
      un abbraccio & Namaste

      Rispondi
  29. Ciao Laura, sarebbe fantastico avere la possibilità di trasmettere le video lezioni sulla TV in modo da poterle vedere più agevolmente durante la pratica…per il resto ottimo corso mi sto trovando benissimo 😀

    Rispondi
  30. Ciao Laura,

    in primis volevo farti i miei complimenti per l’ energia, l’entusiasmo e la metodicita’ che usi nelle lezioni.
    Era tanto tempo che cercavo di avvicinarmi allo yoga e non ero mai riuscita a coinvolgermi (vuoi perche non avevo scelto il corso giusto, vuoi perche vivendo in UK seguivo sempre lezioni in inglese e mi risultava molto difficile concentrami e riuscire a capire cosa fare allo stesso tempo).
    Quindi grazie per rendere lo yoga cosi bello, interessante ed accessibile (fisicamente e mentalmente).
    Ho concluso il corso di “Yoga per principianti ” ed adesso vorrei fare “Yoga per principianti il passo successivo ” ed abbinarlo al corso “15 minuti al giorno per 30 giorni”.

    Posso fare le due lezioni una dopo l’ altra o mi consigli di dividerle in due momenti diversi della giornata? Per praticita preferirei farle di seguito.
    Aspetto un tuo consilgio, Grazie.

    Rispondi
    • Ciao Francesca,
      Grazie per il tuo commento, sarò felice di risponderti 🙂

      Mi fa molto piacere che ti stai appassionando tanto e complementi per il tuo impegno però la realtà è che sarebbe meglio evitare di fare due pratiche di seguito e, nel seguente articolo potrai approfondirne la motivazione:

      12 errori comuni nella pratica yoga

      Spero di esserti stata utile, buona continuazione

      😊🙏🌟

      Rispondi
  31. Ciao Laura,ho terminato la terza lezione e sono veramente entusiasta nonostante la consapevolezza della mia estrema rigidità!!
    grazie

    Rispondi
    • Ciao Fabrizio,
      grazie a te, mi fa molto piacere che stai praticando con tanta passione.
      Vedrai che piano piano le rigidità saranno sempre meno 😉
      Buona continuazione, un abbraccio 😊🙏🌟

      Rispondi
  32. Ciao Laura,
    ieri ho fatto la mia prima lezione di Yoga… WOW! Ti ringrazio!
    sono molto contenta di averti scoperta!
    sto facendo il corso per principianti, quando devo fare la seconda lezione se la prima l’ho fatta ieri?
    Grazie ancora!! 🙂
    Marta

    Rispondi
    • Ciao Marta,
      che bello, complimenti per aver iniziato questo nuovo cammino 🙂
      Le lezioni del corso principianti vengono inviate automaticamente ogni 4 giorni con un approfondimento teorico.

      In realtà, puoi anche decidere di fare una lezione al giorno. L’importante è seguire l’ordine progressivo così come ti vengono proposte nella pagina del corso.

      In questo caso l’unica discrepanza sarà che riceverai la parte teorica più dilazionata nel tempo rispetto al corso ma non ti preoccupare, va comunque bene. A te la scelta 😉

      Spero di esserti stata utile, buona continuazione 🙏

      Rispondi
  33. CIAO LAURA…STO SEGUENDO LE TUE LEZIONI… MOLTO INTERESSANTI…. GRAZIE..

    Rispondi
    • Ciao Dalmo,
      grazie a te per il tuo interesse!
      Ci vediamo sul tappetino 🙏

      Rispondi
  34. Laura sono preoccupatissima perchè non riesco a mantenere l’equilibrio.
    Nella camminata, specialmente all’indietro, ed anche nella posizione (non ricordo il nome) dove devo appoggiare il piede alla caviglia (piu’ sù proprio non riesco a metterlo sto piede).
    Mi servirebbe un po’ di conforto e molti anni in meno … grazie, buona serata e domani riproverò.

    Rispondi
    • Ciao Roberta,
      per primo, considera che è importante non bere alcool prima di fare yoga 🙂
      Scherzo ovviamente, ti assicuro che è assolutamente normale non sentire l’equilibrio desiderato in questa posizione.
      Si tratta di un asana molto difficile ma come lo yoga insegna, è importante non legarsi al risultato ma a ciò che si apprende nel percorso.
      Quindi va benissimo fare ciò che puoi e soprattutto accetta i limiti del tuo corpo. Lo yoga non riguarda l’estetica o la perfezione di come si fa una posizione, ma attraverso l’ascolto e l’accettazione, può regalarci grossi risultati.
      Spero di esserti stata utile, buona continuazione, un abbraccio

      Rispondi
  35. Buona sera Laura, ho terminato la seconda lezione e penso che dovrò esercitarmi ancora con questa lezione perchè, nonostante l’impegno, gli esercizi, diciamo dinamici, non sono riuscita a farli e non sono soddisfatta di me stessa. Pertanto mi sembra di aver capito che dopo 4 giorni si passa ad altro e non potrò riprovarli? Grazie mille, lei è molto brava e sono contenta di essermi iscritta.

    Roberta

    Rispondi
    • … ovviamente sono una “giovane” (si fa per dire) principiante.

      Rispondi
    • Ciao Roberta,
      grazie per le tue parole, è davvero gratificante sapere che ti stai trovando bene e ti piace lo stile di insegnamento!

      Considera che ogni 4 giorni ricevi la nuova lezione con un approfondimento sul tema trattato, però le lezioni precedenti rimangono sempre a tua disposizione per tutta la durata del tuo abbonamento, quindi sarai libera di riprovarle in qualsiasi momento. Per farlo, ti basta accedere alla pagina del corso principianti e cliccare sulla lezione che vuoi ripetere.

      Inoltre, se posso darti un consiglio, cerca di non essere troppo severa con te stessa. Considera che è assolutamente normale che all’inizio sia difficile fare alcune posizioni, bisogna lasciare il tempo al corpo di abituarsi con pazienza e gentilezza.

      Semplicemente gratificati ogni volta che srotoli il tappetino, concentrati sul respiro e vedrai che i miglioramenti, seppur piccoli, non mancheranno!
      In fondo, lo yoga non è una competizione ma una pratica che ci insegna ad ascoltarci e rispettarci!

      Spero di esserti stata utile!

      Buona pratica e per qualsiasi cosa, io sono qui!
      Un abbraccio & Namaste

      Rispondi
      • Ciao Laura…. Sono contenta di poter partecipare al tuo corso. Mi sto affacciando da poco al yoga e non avevo ancora fatto esercizi come la seconda lezione che credo sia ancora poco confrontandolo con gli esercizi che mi aspetterannno nelle prossime lezioni… Ma già così posso dire che non mi aspettavo di poter lavorare sul corpo così tanto con lo yoga. E in più lavoro con la mente e lo spirito. Grazie

        Rispondi
        • Ciao Roberta,
          grazie per le tue parole. Mi fa molto piacere che stai trovando la motivazione per andare avanti.
          Ricordati che non c’è bisogno di strafare o di fare le posizioni alla perfezione, la perfezione non esiste ma esiste solo la percezione del tuo corpo quindi cerca solo di fare ciò che puoi che va benissimo. Buona continuazione, un abbraccio

          Rispondi
  36. Ciao Laura! Complimenti sei bravissima, avevo tanta confusione in testa e con le tue lezioni e i tuoi articoli sto rimettendo in ordine le varie informazioni trovate qua e là e soprattutto è davvero piacevole e rilassante seguire le tue lezioni. Vorrei chiederti un consiglio, nella posizione di Shavasana ho difficoltà a stare comoda perché ho dolore all’osso sacro, per ora ho rimediato utilizzando un cuscino che ho a casa, vorrei però utilizzare qualcosa di più adatto. Non so se sia meglio comprare un cuscino (non saprei quale tipologia per il mio problema) oppure cambiare tappetino e in questo caso quale mi consiglieresti? Grazie mille!

    Rispondi
    • Ciao Annalisa,
      Grazie per le tue parole, mi fa molto piacere che ti stai trovando bene.

      Per quanto riguarda la tua domanda, di seguito sarò felice di darti alcuni consigli:

      – Prova a prendere la posizione di shavasana mantenendo le gambe piegate (quindi con i piedi che appoggiano al pavimento) e lasciando cadere le ginocchia una contro l’altra in modo che si sostengano a vicenda così che non serva nessuno sforzo mantenere la posizione e puoi rilassarti tranquillamente. Se anche questo accorgimento non funziona, considera che puoi comunque eseguire shavasana sdraiata sul divano o sul letto. L’importante è che la posizione sia comoda e che tu possa rilassarti completamente.

      – In realtà non esiste un cuscino specifico per shavasana, quindi in alternativa al divano, potresti provare utilizzando un tappetino più alto (in questo caso ti consiglierei un tappetino alto 6mm ma non di più). Per ulteriori informazioni sulla scelta del tappetino, puoi leggere questo articolo: https://yoganride.com/tappetino-yoga-come-sceglierlo/

      Spero di esserti stata utile,
      Buona continuazione , un abbraccio

      Rispondi
  37. Ciao Laura, sono da poco iscritta al tuo meraviglioso (per)corso e già ti adoro 🙂
    Però ho un dubbio: dopo aver fatto la mia prima lezione, devo ripeterla per i giorni successivi fino a quando, dopo 4 giorni, riceverò la tua nuova email con il link alla seconda lezione? Grazie per il chiarimento.

    Rispondi
    • Ciao Maria Laura,
      grazie mille per le tue parole.
      Per quanto riguarda la tua domanda, considera che non è necessario ripetere la stessa lezione e neppure è necessario aspettare 4 giorni per fare la successiva.
      Diciamo che per comodità, o meglio, per non sovraccaricarvi di lavoro, mandiamo una lezione ogni 4 giorni ma se trovi il tempo di praticare quotidianamente, puoi comunque procedere con le lezioni successive.
      Spero di esserti stata utile, ci vediamo sul tappetino e per qualsiasi cosa, sono qui.

      Rispondi
      • Ma mille grazie a te!Tu mi rassereni.Sei la mia oasi .di pace .

        Rispondi
        • Ciao Placida,
          grazie mille a te per le tue parole.
          Buona continuazione, Namaste

          Rispondi
  38. Ciao Laura, seconda lezione fatta! 😀 bellissimo, non mi sento un pezzo di legno al momento, ma più sciolta… ho un solo problema, tutte le vote che provo a fare lo yoga, compreso queste due lezioni mi sento come se dovessi vomitare, mi sento la testa non che gira ma strana e con quella sensazione lì…è normale le prime volte? Oppure mi consigli qualcosa in particolare?

    Rispondi
    • Ciao Roberta,
      grazie per aver condiviso le tue sensazioni e per scegliere di srotolare il tappetino con me.
      In realtà lo yoga dovrebbe lasciarti una sensazione di benessere quindi, se dopo la pratica provi una sensazione di nausea, potrebbe essere causata dal fatto che hai forzato eccessivamente le posizioni, oppure, specialmente se soffri di problemi al collo o cervicale, dovresti cercare di evitare i piegamenti del collo in avanti o indietro.
      Un’altra ipotesi potrebbe essere quella che stai rilasciando tensioni e che quindi con le lezioni successive, la sensazione si andrà affievolendo o ancora, che hai praticato a stomaco pieno.
      Come puoi vedere possono esserci molte ragioni ma ti suggerirei di continuare con le lezioni cercando sempre di praticare entro i limiti del tuo corpo e vedere come va.
      Spero di esserti stata utile, mi farebbe molto piacere se mi tenessi aggiornata, un abbraccio & Namaste.

      Rispondi
  39. Ciao Laura ho appena terminato la V lezione e lo yoga mi affascina tanto anche se sono legatissima. Credo che questa Coesione la ripeterò almeno altre 2 volte ed aspetto suggerimenti su come proseguire. Ormai è una droga. Tu sei bravissima. Grazie e namastè

    Rispondi
    • Ciao Cinzia,
      che bello, è molto gratificante sapere che lo yoga ti sta appassionando tanto.
      Per quanto riguarda come continuare, dovresti aver ricevuto una mail con tutte le indicazioni. Ti anticipo comunque che la scelta migliore sarebbe quella di proseguire con il corso principianti passo successivo.
      Ci vediamo presto sul tappetino, un abbraccio & Namaste

      Rispondi
  40. Ciao Laura, il corso mi è piaciuto molto, in particolare la lezione completa. Fatico molto con il cane a testa in giù (le braccia tendono a piegarsi, ho poca forza nelle braccia). Quindi credo che, come prossimo step, ripeterò ancora la lezione cinque, mentre continuo con la pratica giornaliera di 5 minuti del cane a testa in giù, iniziata da qualche giorno grazie alla tua mail di approfondimento sull’asana..
    Grazie e un caro saluto, namaste.
    Cristina CF

    Rispondi
    • Ciao Cristina,
      complimenti per la tua dedizione alla pratica.
      Per quanto riguarda la posizione del cane a testa in giù, un’altro piccolo accorgimento che potresti provare per evitare di piegare le braccia è quello di ruotare i gomiti verso l’interno e piegare di più le ginocchia. In questo modo, scaricherai il peso del corpo sulle gambe, alleggerendo le spalle.
      Spero di esserti stata utile, buona continuazione.
      Un abbraccio. Namaste 😊🙏

      Rispondi
  41. Ciao Laura, ho appena finito la quinta e ultima lezione per principianti, sono soddisfatto e anche se ancora mi sento legatissimo so che migliorerò…
    Ora vorrei da te un consiglio su quale pratica iniziare.
    Namaste e alla prossima
    Angelo

    Rispondi
    • Ciao Angelo,
      fantastico! Complimenti per aver completato il corso. Dovresti aver ricevuto una mail che ti spiega esattamente come continuare.
      Ci vediamo presto sul tappetino, buona giornata 😊🙏

      Rispondi
    • Ciao. Sono contenta di aver cominciato da zero questa meravigliosa pratica. Anche se avevo fatto Un poco yoga ma mi mancavano le basi e non capivo e non riuscivo nelle posizioni. Sono alla seconda lezione ed ancora ho delle difficolta’ sia nel cane a testa in giu’ che con gli affondi in avanti e spero di trovare il modo e finalmente essere piu’ fluida. Cosi’ anche con la respirazione. Tu sei super super brava ed ho fiducia. Amo questa disciplina e spero mi renda soddisfatta di me stessa. A presto. Intanto grazie per questa opportunita’.

      Rispondi
      • Ciao Mariarita,
        grazie per le tue parole.

        E’ molto gratificante sapere che ti stai trovando bene e che sei fiduciosa, anche io lo sono perchè sono convinta che lo yoga è per tutti, basta solo approcciarsi nel modo giusto 🙂

        Per quanto riguarda il cane a testa in giù, in effetti è una delle posizioni comunemente più difficoltose. Vedrai che con il tempo e la pratica le cose andranno meglio. Nel frattempo però, ti consiglierei di dare un’occhiata a degli approfondimenti specifici in cui spiego passo passo come fare questo asana ed eventuali varianti.

        Cane a testa in giù (articolo)
        Cane a testa in giù (video)

        Spero di esserti stata utile, ci vediamo presto sul tappetino!
        Namaste

        😊🙏🌟

        Rispondi
  42. Ciao Laura sono arrivato alla quarta lezione per principianti, sono stato fermo tre giorni perché avevo dolore alla schiena e oggi ho ripreso e va tutto bene…Grazie di tutto!
    Angelo

    Rispondi
    • Ciao Angelo,
      grazie a te per i tuoi aggiornamenti. Mi fa piacere sapere che hai ascoltato il tuo corpo riposando ed ora che hai ripreso la pratica è andata bene, avanti così!
      Buona continuazione 😊🙏

      Rispondi
      • Ciao Laura, grazie… il mio corpo è ancora un tronco ma ho notato un meraviglioso miglioramento da quando ho cominciato yoga. Infatti sebbene sono ai primi passetti mi sembra che il corpo si stia muovendo con quello che ha dentro, cioè lo spirito. Anche se dovrei rilassare i muscoli, per il momento ho la sensazione che si stanno sciogliendo altre tensioni. Non capisco però mi piace.

        Rispondi
        • Ciao Stefania,
          che bello, è fantastico sapere che lo yoga ti sta dando tanto beneficio.
          Come hai avuto modo di osservare, ciò che differenzia lo yoga dalla ginnastica, è che lo yoga, oltre a livello fisico, lavora anche a livello mentale ed emozionale. Per questo motivo provi la sensazione che si stiano sciogliendo le tensioni. E’ la magia dello yoga e se la stai provando significa che stai praticando benissimo.
          Buona continuazione,
          Namaste

          Rispondi
  43. Cara Laura la seconda lezione per principianti mi ha fatto proprio bene, la respirazione profonda non è una mia abitudine quindi ho iniziato ad assaporare la sensazione di rilassamento che provoca, ho scoperto anche che a pancia sotto la respirazione dalla pancia alle spalle si sente più facilmente. Hai una voce che accompagna bene i movimenti che fai fare, che dire …sono molto soddisfatto.
    Grazie e a presto sul tappetino
    Namaste
    Angelo I.

    Rispondi
  44. Ciao Laura,
    ho appena seguito la tua terza lezione!!!! Sono contentissima… è proprio la mia strada! Il mio sogno è diventare insegnante come te… ma è solo un sogno! Bellissima la tua seconda lezione sul respiro anche se mi risulta davvero molto difficile arrivare fino al livello clavicolare e nell’espirazione non confondere toracica e addominale… Fantastica la tua terza lezione… posso farti due domande… avverto spesso vibrazioni nei muscoli direi piacevoli (come scarichi di tensioni?), ho una gran sete/fame dopo la pratica (hanno un significato?). Grazie di cuore per i tuoi corsi…

    Rispondi
    • Ciao Michela,
      che bello, grazie per le tue parole, mi fa molto piacere che ti piacerebbe un giorno diventare insegnante e se lo vorrai davvero, sono sicura che ce la farai, non è per nulla impossibile.
      Per quanto riguarda la respirazione, è normale che all’inizio ci si senta così ma vedrai che a forza di praticare le cose cambieranno, mentre, per quanto riguarda la sensazione di fame e sete, considera che sono tutte reazioni del tuo corpo, in particolare del sistema nervoso. Ognuno di noi la pratica lo affetta in modo differente e nel tuo caso, ti sta suscitando queste sensazioni ma si tratta solo una questione temporanea.
      Spero di esserti stata utile, ci vediamo presto sul tappetino, un abbraccio

      Rispondi
      • Ciao Laura, ho iniziato da circa 12 giorni a fare yoga, faccio le cose con molta calma e le posizioni sono sempre al massimo quelle del saluto al sole, sono molto poco flessibile e ne sono consapevole cercando di non sforzarmi mai, ho spesso mal di testa dopo la pratica (sospetto di non essere abituata a stare a testa in giù per esempio nella posa del cane). Per ora non ho mai sofferto di mal di testa per cui mi chiedevo se fosse normale o sbaglio qualcosa di sicuro. Grazie mille!

        Rispondi
        • Ciao Marta,
          in effetti, al termine di una lezione di yoga, ci si dovrebbe sentire rilassati e rigenerati per cui in teoria, non dovesti avere mal di testa.

          Considera che molte volte il mal di testa è causato da disidratazione per cui un’ipotesi potrebbe essere quella che bevi poca acqua nel corso della giornata e poichè la pratica di yoga consuma liquidi, alla fine ti trovi in questa condizione, ma ti ripeto, si tratta solo di un’ipotesi e non conoscendoti personalmente, non so se è il tuo caso.

          Un’altra ipotesi potrebbe essere quella che la posizione del cane a testa in giù, come del resto tutte le posizioni invertite, ti crea troppa pressione nella testa.

          Quindi, il consiglio che posso darti è quello di provare bevendo più acqua nel corso della giornata (sempre che tu non ne beva già a sufficienza) oppure, potresti provare ad evitare la posizione del cane a testa in giù. In alternativa a questo asana, potresti prendere la posizione di quadrupedia oppure, eseguire la posizione del cane utilizzando l’appoggio di una sedia o di una parete, come ti spiego in questo articolo e video:

          Cane a testa in giù, come farlo e perché fa bene (articolo)
          Cane a testa in giù (video)

          Spero di esserti stata utile, buona continuazione,
          un abbraccio

          Rispondi
  45. Ciao Laura
    mi incuriosisce il mondo dello yoga e mi sto approcciando alle tue lezioni (sento avere un bisogno di “allungarmi” davvero importante).
    Purtroppo pur essendo uno sportivo (sono un surfista pure io 🙂 ) parto da una base davvero pessima, sono INCREDIBILMENTE annodato.
    Prima di concentrarmi sul corso completo per principianti mi piacerebbe completare “degnamente” la tua prima lezione gratuita.
    Avrei quindi un paio di domande che credo siano utili proprio a questo scopo.
    La prima: per riuscire a sedermi a gambe incrociate e con la schiena dritta, come giustamente consigli, utilizzo un blocco. Lo stesso blocco posso utilizzarlo anche quando siamo seduti con le gambe unite e distese in avanti? Purtroppo stando seduto con le gambe distese mi porta a piegare la schiena e, da quello che ho capito, la schiena piegata non va mai bene. 🙂
    La seconda: ho provato a fare una sessione al mattino appena sveglio… le problematiche sono due, la mia (già solitamente) eccessiva rigidità diventa EPOCALE e in più arrivo a fine lezione completamente sfatto… tanto arrivare a pensare di dover assolutamente mettere qualcosa sotto i denti prima di praticare in virtù dello sforzo da affrontare.
    Grazie per i consigli che potrai darmi.
    A presto

    Rispondi
    • Ciao Giuseppe,
      grazie per le tue parole, sarò felice di poterti consigliare. Mi fa molto piacere che anche tu sei un surfista e sono sicura che noterai un sacco i benefici dello yoga anche in acqua.

      Per rispondere alla tua domanda considera che specialmente gli uomini, hanno la parte posteriore delle cosce super mega iper tesa e questo non permette di rimanere seduti comodamente con le gambe incrociate o con le gambe tese.

      Quindi, semmai deciderai di continuare questo percorso, ti consiglierei di dedicarti almeno una volta la settimana ad una pratica di allungamento dei muscoli ischiocrurali come quella che trovi nella pagina lezioni e che si chiama (speciale bicipite femorale e piriforme).

      Tornando alla posizione seduta invece, considera che non è necessario mantenerla con le gambe allungate e tese, anzi, per evitare di tirare la zona lombare della schiena, nel tuo caso, è meglio mantenere le ginocchia piegate. Inoltre, puoi utilizzare il blocco come supporto da appoggiare sotto il sedere. Nel caso in cui sia troppo alto, allora è meglio utilizzare qualcosa di più basso, come una coperta ripiegata.

      Sentiti libero di utilizzare tutti gli accorgimenti necessari (cuscini coperte ecc…) per rendere la posizione comoda e non ti preoccupare se non la esegui come te la mostro… considera che ho alle spalle anni e anni di pratica però ti assicuro che anche io quando ho iniziato, ero suuuper rigida. Quindi fai quello che puoi cercando di evitare il dolore ma ricerca un allungamento piacevole.

      Per quanto riguarda la pratica al mattino, hai ragione, è molto più dura rispetto a fare la stessa lezione a fine giornata perché al mattino i muscoli sono più rigidi a causa dell’immobilità durante il sonno. Diciamo che sta a te la scelta su ciò che preferisci fare 🙂

      Spero di esserti stata utile e per qualsiasi cosa sono qui,
      Buona domenica!

      😊🙏🌟

      P.S. Ieri mattina, dopo 6 settimane di divieto, abbiamo finalmente avuto il via libera per tornare in acqua a surfare, con alcune restrizioni di orario però perlomeno si può tornare piano piano a vivere l’oceano, che emozione!

      Rispondi
  46. Ciao Laura, ho notato che nel fase di rilassamento la gola è l’unica parte sempre tesa. Mi dai qualche consiglio in merito? Inoltre ti volevo chiedere se in certe posizioni non riesco a dilatare tanto il respiro, è giusto non trattenere la respirazione ma continuare con il movimento successivo? Comunque trovo molto più difficile respirare con addome e clavicola che con la pancia e anche nella respirazione yogica riesco più a comandare la pancia che il resto. Solo nella posizione del bambino sono riuscita 🙂

    Rispondi
    • Ciao Noemi,
      vedrai che continuando a praticare, apprenderai piano piano anche a rilassare le tensioni, comprese quelle che si creano nella gola. La cosa che potresti fare è cercare di dirigere la tua consapevolezza in questa parte del corpo e cercare di rilassarla, se ciò non accade, pazienza. Accetta sempre la tua condizione e vedrai che con l’accettazione piano piano le cose cambieranno.
      Per quanto riauarda la respirazione, dovresti cercare di evitare di mantenere l’apnea ma la respirazione dovrebbe essere sempre fluida. Per questo motivo, ti suggerirei di respirare normalmente anche perchè, se già respiri a partire dall’addome, significa che stai respirando correttamente e va benissimo così piuttosto che sforzarti ed entrare in apnea.
      Spero di esserti stata utile, buona continuazione.

      Rispondi
  47. Ciao Laura!
    quali sono secondo te i momenti migliori della giornata per praticare yoga?
    (Io sono completamente a stomaco vuoto solo al mattino prima di fare colazione).

    Grazie! <3

    Rispondi
  48. Ciao Laura,

    prima di tutto complimenti, mi piacciono le tue lezioni, il modo preciso che hai di spiegare ma anche di coinvolgere 🙂
    Ho fatto il corso principianti e ora sto seguendo altre tue lezioni in base a come mi sento o su cosa vorrei lavorare.
    Ho una domanda, ma per quanto tempo si è “principianti”? Nel senso, io pratico tutti i giorni mezz’oretta da due settimane e ho la percezione dei miei miglioramenti, ma non ho idea di quando potrei essere pronta per un livello intermedio, sopratutto perchè non è facile “autovalutarmi”. Tu che indicazioni hai su questo?
    Grazie!
    Ale

    Rispondi
    • Ciao Alessandra,
      complimenti per la tua costanza nella pratica, mi fa molto piacere che ti stai trovando bene 🙂

      Considera che è difficile stabilire un “livello nello yoga” in quanto di per se, il livello non dovrebbe essere relazionato al grado di difficoltà delle posizioni, ma al grado di attenzione che si è in grado di dare al proprio corpo, alla respirazione, ed alla mente durante la pratica.

      Per questo motivo, la maggior parte delle lezioni che proponiamo nel nostro sito, vengono identificate con il tag “per tutti i livelli”. Solo alcune lezioni, sono identificate con il tag “livello intermedio”, ma si riferiscono ad un tipo di lezione più impegnativa da un punto di vista fisico. Queste lezioni in genere sono ideali per le persone che preferiscono una pratica un pochino più impegnativa da un punto di vista fisico ma non significa che danno un maggior beneficio o che ad un certo punto si debba iniziare a praticarle per progredire nella pratica.

      Se avverti la necessità di far più fatica, puoi provare a praticare le lezioni più fisiche ma assicurati di considerare il fatto che l’obiettivo dello yoga è quello di lasciare benessere fisico e mentale, per cui, la sensazione che dovresti provare alla fine di una lezione, è quella di un rilassamento totale e di rigenerazione.

      Spero di esserti stata utile, buona continuazione, besitos 😊🙏🌟

      Rispondi
  49. Ciao Laura,
    Come procede questa quarantena?

    Sono sempre stata attratta dallo yoga ma frenata dalla convinzione che fosse troppo complicato e dalla mancanza di tempo (pratico anche pilates e arrampicata).
    Complici alcuni attacchi di panico avuti in parete e ai dubbi su come sbloccarmi, ho iniziato a cercare informazioni e durante questo periodo di pausa forzata sono arrivata qui…e alla fine ho deciso di provare (ho addirittura comprato il tappetino e sistemato il posto dove praticare)
    Beh…che dire…GRAZIE!
    ho fatto la lezione di prova ieri ed era da tempo che non mi sentivo così rilassata e soddisfatta di me stessa, nonostante la poca flessibilità! sembrava davvero di averti in stanza con me e grazie alle tue spiegazioni non ho praticamente avuto bisogno di guardare lo schermo! mi sono posta l’obiettivo di farla diventare una routine da abbinare anche alle altre discipline (quando si potrà ricominciare) e sono sicura che ne trarrò grande beneficio, già stamattina con il saluto al sole la giornata ha preso tutta un’altra piega. Non penso che le cose succedano “per caso” e sono contenta che la mia strada si sia incrociata con la tua! Ora sto aspettando che mi attivino paypal e mi farò questo splendido regalo, non vedo l’ora! Namaste’!!!

    Rispondi
    • Ciao Flavia,
      che bello, grazie per le tue parole, è molto gratificante sapere che lo yoga ti sta appassionando.
      Inoltre, considerando che sei una climber, sono sicura che noterai tantissimo i benefici anche in parete…quando potremmo tornarci 🙂
      Anche a me fa piacere che i nostri cammini si siano incrociati, e per qualsiasi cosa, sono qui, felice di poterti accompagnare in questo meraviglioso viaggio.
      Buona continuazione!

      Rispondi
  50. Ciao Laura!appena terminata ultima lezione del corso principianti. Molto bella davvero.Cercherò ,come da te consigliato ,di eseguire qs lezione un altro paio di volte ,per fissare Le posizioni e diventare più abile…Buona giornata e buona pratica atutti

    Rispondi
    • Ciao Greta,
      complimenti a te per aver completato il corso 🙂
      Ci vediamo presto sul tappetino, buona continuazione 😊🙏🌟

      Rispondi
  51. Ciao Laura, da qualche anno avevo abbandonato lo yoga che mi aveva aiutato ad uscire da un lungo periodo di stress fisico e psicologico. Tra figli, lavoro etc. non ho tempo per un corso fuori casa e oggi mio marito mi ha regalato un abbonamento ai tuoi corsi. Ho seguito la prima lezione principianti, mi sento di dirti grazie! Ho provato a praticare in giardino, sotto ad un acero rosso e uno splendido cielo blu. Fantastica la differenza che mi hai fatto capire con sensazioni chiare tra stretching e yoga… forte la mia perdita di equilibrio nella lenta camminata che proponi… ho sentito molto fastidio nella posizione della montagna tanto che l’ho abbandonata quasi subito. Pero’ mi sento motivatissima… e non vedo l’ora di continuare questo viaggio… chissà dove mi porterà… A presto!

    Rispondi
    • Ciao Laura! Non so se il commento si vedrà il forma di risposta ad un altro commento, ho visto solo questo tasto per scrivere, in caso scusate 😅 Ho iniziato oggi il corso e intanto ti faccio i complimenti perché le lezioni sono molto chiare e mi piace questo approccio energico! Bravissima 😍 Però mi sono un po’ demotivata perché quando ho provato a fare la camminata tze tze ero COMPLETAMENTE senza equilibrio!! È normale 😰? Cosa mi suggerisci? Grazie per questo bellissimo sito, spero di mantenere la costanza! Ps mi puoi consigliare anche un video o degli esercizi per la routine del mattino del principiante? Namastè 🙏

      Rispondi
      • Ciao Clara,
        che bello, mi fa molto paicere che stai trovando la giusta motivazione per praticare:)

        Per quanto rigaurda la camminata tze tze, ti assicuro che è assolutamente normale sentirsi senza equilibrio. Considera che anche se sembra facile, è una posizione molto difficile anche per i praticanti più esperti. Cerca solo di fare ciò che puoi che va benissimo.

        Per quanto riguarda la routine del mattino, potresti eseguire il saluto al sole (che spiegherò nel dettaglio nel corso principianti: passo successivo), oppure potresti eseguire le lezioni da 15 minuti che trovi nel programma 15 minuti al giorno da 30 giorni.

        Spero di esserti stata utile, buona continuazione e ci vediamo alla prossima 😉
        Namaste

        Rispondi
    • Ciao Michela,
      wow, grazie mille per le tue parole… in questo momento di clausura in casa mi hai fatto viaggiare con te nel tuo giardino in compagnia dell’acero rosso, grazie! In effetti la pratica all’aria aperta, in mezzo alla natura, è ancora più potente.

      Posso comprendere anche che ci siano delle posizioni che come dire, “danno fastidio”. Gli antichi maestri sostengono che questi asana sono quelli di cui più abbiamo bisogno e che la mente, per paura di perdere il suo controllo su di noi, non ci permette di lasciarceli praticare in tranquillità.

      Cerca solo di pazientare, di imparare piano piano ad accettare con amore e gentilezza le reazioni della mente, sono sicura che ti sorprenderai dei benefici che la pratica di potrà portare.

      Buona continuazione e per qualsiasi cosa sono qui, felice di poterti accompagnare in questo meraviglioso viaggio.
      Un abbraccio

      P.S. Ringrazia tuo marito da parte mia, credo che ti abbia fatto il miglior regalo che una persona possa ricevere… del tempo per sè 🙂

      Rispondi
  52. Ciao, ho seguito oggi la prima lezione e sono entusiasta!!! Più volte mi ero avvicinata al mondo dello yoga, ma sempre a corsi già iniziati e oggi mi sono accorta di quante cose non avevo assolutamente compreso. La posizione della montagna spiegata così nel dettaglio mi ha consentito di percepire una forza muscolare e energetica interna che non avevo mai sentito!!!

    Grazie mille!!! Non vedo l’ora sia domani per la prossima lezione!!

    Rispondi
    • Ciao Chiara,
      wow, fantastico! Mi fa molto piacere che ti sei sentita così, significa che hai praticato benissimo 😊
      Buona continuazione, un abbraccio. 🙏🌟

      Rispondi
  53. ciao Laura, ieri sera ho fatto la 5 lezione del corso principianti e sono molto soddisfatta, avevi ragione i progressi si vedono fin da subito, anche se ho davanti molta strada per migliorare sono comunque molto felice di questi primi miglioramenti.
    inizio anche a concentrarmi un pochino di più sul respiro e non solo sulla posizione ed è in quel momento che capisci cosa stai facendo.
    Quindi grazie!
    Ema

    Rispondi
    • Ciao Emanuela,
      wow fantastcio, complimenti per i risultati raggiunti….significa che hai praticato benissimo.
      Sono sicura che continuando a praticare lo yoga ti darà sempre più beneficio e soddisfazione, è un mondo bellissimo 🙂
      Buona continuazione, un abbraccio, namaste 😊,🙏🌟

      Rispondi
  54. ciao Laura, mi piace molto il tuo sito e come insegni, ho fatto stasera la lezione sui bandha molto interessante e per una volta mi sono sentita meno impedita del solito :), una domanda in generale, giusto un’idea, quante volte bisognerebbe ripeterle le lezioni? io sto seguendo il corso per principianti e immagino che la cosa piu’ sensata sia quando ti senti sicuro o pronto però non c’è una indicazione in generale?
    Grazie Emanuela

    Rispondi
    • Ciao Emanuela,
      grazie per le tue parole 🙂
      In realtà non è necessario ripetere le lezioni. Infatti, le pratiche che proponiamo, e che vengono identificate come livello di difficoltà: tutti i livelli, sono adatte a tutti, anche a chi ha appena iniziato.
      Quindi, una volta completato il corso, praticando le lezioni anche solo una volta, puoi continuare seguendo uno dei programmi proposti o ancora meglio, seguendo il nuovo programma stagionale che mandiamo settimanalmente ogni sabato.
      Spero di esserti stata utile e per qualsiasi cosa, sono qui.
      Buona continuazione, Namaste 😊🙏🌟

      Rispondi
  55. grazie Laura ! Ho completato oggi il corso per principianti e già mi sembra di essere più rilassata ed elastica: eppure sono una nonna con un pò di artrosi e i tempi che viviamo sono certamente stressanti…ripeterò l’ultima lezione ancora per due o tre volte e poi vorrei avvicinarmi alla tecnica della meditazione. L’appuntamento quotidiano con te mi è diventato prezioso !

    Rispondi
    • Ciao Chiara,
      wow, che bello, è molto gratificante sapere che ti senti così, è l’effetto yoga! Sono sicura che anche il corso di meditazione ti porterà un sacco di beneficio.
      Per quanto riguarda lo yoga invece, considera che puoi tranquillamente continuare con le lezioni stagionali che mando regolarmente ogni sabato in quanto sono studiate appositamente per essere in linea con le indicazioni stagionali e lavorare a livello energetico per sostenerci in questo particolare periodo.
      Spero di esserti stata utile, buona continuazione, un abbraccio 😊🙏🌟

      Rispondi
  56. Ciao Laura, sono un ciclista… Hai qualche consiglio su come integrare al meglio la pratica dello Yoga con il mio sport?

    Grazie mille e complimenti

    A presto

    Rispondi
    • Ciao Mosè,
      Certamente, sono felice di poterti consigliare. Per capire come integrare lo yoga con lo sport, considera che lo puoi utilizzare in vari modi: come riscaldamento prima dello sport, dopo, o come mantenimento nei giorni in cui non lo fai.

      Come riscaldamento: Utilizza delle sequenza energizzanti corte come il saluto al sole (5-6 ripetizioni o anche di più, a tua scelta) o un riscaldamento completo come: warm up-completo.

      Dopo lo sport: il corpo ha bisogno di riposare per recuperare le energie. Per questo è importante scegliere un tipo di yoga rilassante, focalizzato sull’allungamento muscolare e sulla respirazione (come quelle di hatha yoga o yin yoga) utilizzando l’apposito filtro stile di yoga. Oltre alla lezione specifica, troverai altre lezioni adatte a raggiungere questo scopo.

      Nei giorni in cui non fai sport: Scegli lezioni energizzanti, utili per mantenersi in forma, aumentare la forza e la flessibilità.

      Per scegliere le lezioni adatte, puoi utilizzare l’apposito filtro: stile di yoga nella pagina lezioni, oppure, utilizzare le lezioni che fanno parte del programma per la corsa che vanno comunque benissimo anche per il ciclismo.

      Spero di esserti stata utile, buona continuazione,

      Rispondi
    • Ciao Laura. Probabilmente il post che avevo scritto lo avevo fatta nel posto sbagliato o non so…comunque oggi farò la terza lezione del corso per pricipianti e non vedo l’ora. Mi ero già approcciata a questa disciplina ma volevo partire da zero perché alcune posizioni non le capivo bene e pensavo fossi io…invece tu sei davvero super super brava a spiegare e quindi sono fiduciosa..spero di farmi assorbire dallo yoga con la giusta consapevolezza perché sono sicura che è un mondo con grandi benefici. Grazie di questo cammino che mi hai dato modo di intraprendere..

      Rispondi
      • Ciao Mariarita,
        grazie a te per le tue parole 🙂
        E’ molto gratificante sapere che ti stai trovando bene.
        Ci vediamo presto sul tappetino, buona continuazione e per qualsiasi cosa, sono qui!
        Buona giornata & Namaste 😊🙏🌟

        Rispondi
  57. Ciao Laura,

    da Laura a Laura ti faccio i complimenti per il corso principianti! 🙂
    E’ la terza o quarta volta che tento di iniziare e farmi piacere lo yoga, ma solo adesso inizio ad avere voglia di praticare. Effettivamente, come dici tu, un corso che parta lento e piano è necessario per non demoralizzare i neofiti.
    E poi, va bene la spiritualità…ma tu hai un bel viso energico che da anche la carica, brava!
    Spero di poter partecipare a qualche raduno “reale” se ce ne sarà la possibilità.
    Ti chiedo solo un aiuto: nelle posizioni candela e aratro sento troppa pressione/male alle vertebre cervicali (l’ultima in basso del collo in particolare). Come posso fare? Spingo e le faccio ugualmente?

    Grazie mille e a presto!
    Laura

    Rispondi
    • Ciao Laura,
      che bello percepire il tuo entusiasmo, è molto gratificante sapere che ti stai trovando bene 🙂

      Per quanto riguarda la posizione della candela e dell’aratro, è super importante evitare di forzarle. Per cui ,cerca di eseguirle fino al punto in cui senti che non sforzino eccessivamente sulla cervicale.

      Se anche un minimo accenno della posizione invece ti causa fastidio cervicale, allora puoi tranquillamente eseguire la variante con le gambe sollevate muro (anche senza muro va benissimo) cioè rimanendo con la schiena ed il bacino a terra e semplicemente sollevare le gambe in quanto porta comunque grossi benefici al sistema linfatico.

      Per capire come eseguire questo asana, puoi dare un’occhiata all’articolo Yoga: scopri tutti i segreti delle posizioni invertite. Troverai una fotografia che ti mostra questa semplicissima ma super efficace posizione.

      https://yoganride.com/yoga-posizioni-invertite/

      Spero di esserti stata utile, un abbraccio grande e buona continuazione,
      Namaste

      Rispondi
  58. Ciao Laura,
    ho fatto yoga tanti anni fa, ormai circa 5, ho ripreso adesso con te, ho ripreso dai principianti così ho una linea precisa e continuativa, mi piace molto il tuo modo di essere chiara e spiegare tutte le posizioni. Avrei necessità di un consiglio, io soffro spesso ultimamente di una tendinite al braccio dx, e ho paura che facendo la posizione del cane (che oltretutto mi piace molto) e la panca si possa riacutizzare la tendinite e il dolore (ho fatto terapia fino al mese di febbraio), ti chiedo consiglio su come fare in merito. Ti ringrazio per la tua disponibilità.

    Rispondi
    • Ciao Maria Laura,
      grazie per le tue parole. E’ molto gratificante sapere che ti stai trovando bene e capisco perfettamente la tua preoccupazione.

      Come immaginavi, credo che la cosa migliore da fare in questo caso sia evitare di forzare o sovraccaricare di lavoro le braccia.
      Ciò che potresti fare nella posizione del cane per ridurre la tensione, è prendere la posizione nella sua variante con le mani appoggiate al muro (oppure ad un tavolo o sedia), come ti spiego nel video che ti lascio di seguito.

      In alternativa, potresti pendere la posizione del bambino che è comunque un ottimo asana dai grandi benefici.

      La stessa cosa vale anche per la posizione della panca. Personalmente, eviterei di fare questo asana perlomeno fino a quando ti senti sicura di aver recuperato bene. Nel frattempo quindi, puoi semplicemente rimanere nella posizione del bambino oppure, se ritieni che la posizione di quadrupedia non sforzi eccessivamente sulle braccia, potresti fare la posizione del gatto che anche in questo caso porta grandissimi benefici.

      Spero di esserti stata utile, buona continuazione, un abbraccio grande 😊🙏🌟

      Come fare il cane a testa in giù

      Rispondi
  59. Ciao, sono principiante, e poco elastica, non sono giovanissima….. ho difficoltà nella posizione del cane e nella panca perché ho poca forza nelle mani e spalle, faccio sempre la tua alternativa proposta, di volta in volta, ma dubito di riuscire ad arrivarci, cosa posso fare? Sarà un problema per il seguito delle lezioni?
    Grazie, le tue lezioni sono bellissime e mi aiutano in questi momenti cosi difficili.
    Ciao

    Rispondi
    • Ciao Alessandra,
      non ti preoccupare, come ripeto spesso nei video, l’importante è fare ciò che si riesce. Vedrai che non sarò assolutamente un problema nemmeno andando avanti perchè lo yoga lavora nel punto limite di ogni persona e la progressione nella pratica non consiste nel fare posizioni sempre più difficili ma il grado di attenzione che si rivolge al proprio corpo ed al respiro durante le posizioni.
      Per cui continua tranquillamente assumendo le varianti indicate e sentiti libera anche di riposare o evitare di fare le posizioni che ritieni che non siano adatte alla tua condizione, vedrai che arriveranno comunque grandissimi benefici.
      Buona continuazione, un abbraccio 🙏😊

      Rispondi
  60. Ciao Laura! Ho terminato il corso principianti! Complimenti per il corso e anche per il sito, è davvero interessante e piacevole, ed é tutto spiegato molto bene! Mi ha molto appassionato e interessato anche l’argomento mudra, infatti ho letto anche l’approfondimento teorico, oltre a provarli nella pratica! Ti volevo fare una domanda, siccome vorrei continuare a praticare, ma ho un dubbio: io ho sofferto di lombalgia, poichè ho le vertebre della zona lombare diritte, non hanno cioè l’incurvatura che normalmente dovrebbero avere. Sono seguita da un fisioterapista,con gli esercizi che mi ha dato va meglio e mi ha detto che posso praticare yoga, ma di stare attenta alle posizioni che mi fanno male nella zona lombare. Volevo chiederti se ci sono delle posizioni che dovrei proprio evitare o mi baso sul fatto che provando una posizione provo dolore lombare quindi é meglio che la evito? Ti ringrazio per l’attenzione, Namastè!!

    Rispondi
    • Ciao Silvia,
      Grazie per il tuo commento, è molto gratificante sapere che ti stai trovando bene che ti va di approfondire anche gli aspetti teorici dello yoga.

      Per quanto riguarda la pratica, considerando la tua situazione, dovresti prestare particolare attenzione alle torsioni ed ai piegamenti all’indietro. Cerca infatti di farli con molta cautela ed eventualmente evita di mantenere le posizioni per tutto il tempo indicato. Inoltre, dovresti prestare attenzione ai piegamenti in avanti. In questo caso dovresti sempre farli mantenendo le ginocchia leggermente piegate per non andare a creare tensione nella zona lombare della schiena.

      Spero di esserti stata utile e per qualsiasi cosa, sono qui, felice di poterti aiutare.

      Buona continuazione, un abbraccio

      😊🙏🌟

      Rispondi
  61. Ciao Laura, sono al corso principianti e sono alla seconda lezione….molto bello ed interessante e non pensavo ma è anche impegnativo nonostante sembrino esercizi semplici…. Può essere normale il dolore lombare alla schiena… O può essere che sbaglio in qualcosa?… Grazie mille e buona giornata.

    Rispondi
    • Ciao Elena,
      grazie per il tuo commento, è molto gratificante sapere che il corso ti stia piacendo.
      Considera che se non sei abituata a fare attività fisica, può essere normale nei primi giorni di pratica provare un pò di dolore muscolare perchè appunto, sono i muscoli che si stanno risvegliando. Tuttavia, trattandosi di un dolore lombare, mi sorge il dubbio che tu possa aver forzate on alcune posizioni. Per questo motivo, ti consiglierei di seguire la lezione dolce per la schiena perlomeno fino a quando il dolore è passato prima di continuare il corso.
      Spero di esserti stata utile, buona continuazione.
      Un abbraccio grande

      Rispondi
  62. Ciao Laura,

    Ho iniziato il tuo corso per principianti e ho eseguito oggi la lezione sul respiro. Riesco a fare la maggior parte degli asana senza particolari problemi, flessibilità a parte che ancora non è totalmente fluida. Ho notato però che spesso ho provato una sensazione di “respiro corto” e durante la lezione mi sono trovata più volte a dover fare più respiri durante un movimento invece di un respiro solo (inspirazione con movimento di partenza ed espirazione con movimento di arrivo). È normale per chi è alle prime armi, o sbaglio qualcosa? Qualsiasi consiglio mi sarebbe molto utile per avere un’idea se sto procedendo nella direzione giusta!
    Grazie mille

    A presto
    Giorgia

    Rispondi
    • Ciao Giorgia,
      non ti preoccupare, stai facendo benissimo!
      Considera che sia la fluidità, così come la flessibilità, sono una conseguenza di una pratica regolare e costante. Cerca solo di fare ciò che puoi che va benissimo.
      Lo stessa indicazione vale anche per la respirazione. Cerca di fare gli esercizi seguendo il tuo ritmo di respirazione ed anche se non ti escono come vorresti, poco importa, vedrai lo yoga funziona comunque.
      Buona continuazione, un abbraccio

      Rispondi
  63. Eccoci…. Ciao! . Iniziato oggi corso principianti. Prima volta in assoluto che avvicino questa disciplina. Ho eseguito i movimenti molto lentamente ( non sono esattamente quello che si definisce una persona elastica) cercando di seguire le tue indicazioni e di capire il mio limite… La cosa che ho notato già da questa prima Giornata : – – essermi resa conto di avere una postura più dritta sebbene rilassata rispetto alla precedente tendenza ad avere una posizione incurvata e tesa
    – respiro più controllato. Se ricordi ho commentato il tuo video sul canale YouTube per chiederti se era un problema non respirare sempre con le narici poiché sono asmatica e tendo a respirare con la bocca aperta. Tuttavia mi sono sorpresa in qualche momento della giornata a respirare a bocca chiusa.
    Sono contenta e soddisfatta anche perché mi piace il tuo modo di insegnare che ritengo sia chiaro completo e motivante. Se non ho letto male le lezioni arrivano ogni 4 giorni.. Corretto? Quindi si ripete la lezione 1 fino alla prossima mail? Grazie mille!!!

    Rispondi
    • Ciao Annamaria,
      wow, grazie mille per la tua recensione. Mi fa super piacere che ti sei sentita così e che sei riuscita a respirare attraverso il naso, yeah!
      Per quanto riguarda la tua domanda, considera che il corso principianti è stato strutturato per ricevere una mail con la lezione ogni 4 giorni perchè solitamente è molto difficile prendersi l’impegno di fare una lezione al giorno. Tuttavia, considerando la particolare situazione in cui ci troviamo, se riesci a ritagliarti il tempo e la voglia di praticare quotidianamente, puoi tranquillamente fare una lezione al giorno. In questo caso ti basta accedere alla pagina del corso e seguire le lezioni in ordine progressivo.

      L’unico disagio è che continuerai a ricevere le mail con il contenuto teorico secondo i tempi stabiliti però non preoccuparti, non è necessario conoscere questo contenuto per avanzare con le lezioni.

      Spero di esserti stata utile e ti mando un abbraccio grandissimo.

      Buona giornata!

      Rispondi
  64. Ciao Laura, ti ho scoperta su youtube, e subito mi sono iscritto ai tuoi corsi…sono felice di scoprire questo mondo affascinante, certamente doveroso in questo momento che stiamo vivendo, tu spieghi veramente bene, è u piacere dedicare un po di tempo alle tue lezioni…grazie di cuore….chiedo un info, ora sono aalle seconda lezione principianti, terminato il programma principianti, é il aso di ripeterli fino a vhe nn prendo piu sicurezza o che consigli mi puoi dare oer seguirti correttamente? Grazie mille

    Rispondi
    • Ciao Fabio,
      grazie per le tue parole, è molto gratificante sapere di averti trasmesso la voglia di continuare a fare yoga.
      Una volta terminato il corso base, capire come continuare, è molto facile e riceverai una mail specifica che ti guiderà. Però ti anticipo già che potresti scegliere un programma (che trovi nella pagina corsi e programmi) oppure, ti consiglierei vivamente di seguire il programma stagionale che mando ogni sabato. In questo modo sarai sicuro di fare un lavoro bilanciato e con delle lezioni specifiche in linea con la stagione in corso ed anche da un punto di vista emozionale adatte al momento che tutti quanti stiamo attraversando.
      Quindi, ogni sabato riceverai in automatico una mail con una serie di lezioni ed alcune indicazioni specifiche.
      Spero di esserti stata utile, buona continuazione & Namaste

      Rispondi
  65. Che dire… GRAZIE 🙂

    Rispondi
    • Grazie a te Marialucia!
      Un abbraccio 🙏🏻🤗

      Rispondi
  66. Ciao laura, ti ho conoscito diciamo per caso…o forse( sei tu venuta a me😁perché ne avevo bisogno)
    Devo dire che ho iniziato per curiosità semplicemente perché lo.yoga come la meditazione hanno un potere di rendere la mia testa serena e sorridente.
    Ho iniziato la prima lezione principianti dato che sono già diversi anni che nn lo pratico..
    Mi piace come tu mi fai approciare alla pratica..
    Brava è molto importante sentire l energia gioiosa nelle tue parole
    Sono felice di averti conosciuto
    Grazie.

    Rispondi
  67. Grazie, è ciò che di getto riesco a dire a fine lezione…..ho iniziati col respiro veloce e corto, termino rendendomi conto che il mio respiro è diventato lungo, profondo percepibile come controllato.
    Ho una domanda, prima dell’inizio di questo periodo di quarantena facevo yoga in una palestra e a seguito della posizione del saggio, ho sentito un dolore alla parte alta del petto, muscolare, che permane quando uso i pettorali, ho sbagliato la respirazione?

    Rispondi
    • Ciao Sarah,
      grazie per avermi contatta, sarò felice di risponderti.
      E’ difficile stabilire con esattezza cosa ti sia successo però credo che sia una specie di stiramento causato dal fatto di aver forzato eccessivamente la torsione. Potrebbe anche essere che aver forzato eccessivamente il movimento abbinandolo anche ad una respirazione eccessiva, cioè se hai forzato sia la respirazione yogica completa con la torsione, abbia causato il disagio. Però considera che più che la respirazione, la causa di base è che c’era già una eccessiva tensione muscolare.
      Per questo motivo, cerca sempre di non esagerare nelle posizioni, lascia che sia il corpo a farti capire fino a che punto può spingersi evitando di arrivare dove invece vorrebbe la mente.
      Spero di esserti stata utile, buon recupero, un abbraccio grande 🙏🏻🤗

      Rispondi
      • Ciao laura,sono solo alla seconda lezione del corso per principianti,ma già il corso mi sembra bellissimo e tu sei davvero molto brava nelle spiegazioni;non pensavo di trovare un corso yoga online fatto così bene.
        Complimentissimi.

        Rispondi
        • Ciao Cristina,
          grazie a te per le tue parole, è molto gratificante sapere che ti stai trovando bene.
          Buona continuazione, un abbraccio 😊🙏🌟

          Rispondi
  68. Ciao Laura, innanzitutto ti faccio i miei complimenti perché sei veramente brava a spiegare le lezioni comprensibili credo a tutti.
    Io ho iniziato yoga a Fuerteventura dove vivevo circa un anno fa con una insegnante molto brava, poi per motivi di lavoro ho interrotto e ora che mi trovo a Roma e in questa situazione ho pensato bene di riprendere.
    Ho fatto una lunga ricerca su YouTube prima di trovarti e finalmente ce l’ho fatta perché volevo riprendere lo stile diciamo così che facevo a Fuerte.
    Pratico yoga e meditazione mattina e sera e mi sta facendo davvero bene e tra l’altro in questo modo potrò proseguire dove voglio, visto che mi sposto spesso.
    Complimenti anche per come è strutturato il blog perché spieghi ogni cosa legata alla pratica dello yoga (Chakra, Om, Mantra…) in modo semplice ed efficace.
    Gracias de corazon… Namaste’ 🕉️

    Rispondi
    • Ciao Monica,
      grazie a te per le tue parole. E’ molto gratificante sapere che ti stai trovando bene e che stai facendo yoga con tanta dedizione, complimenti per il tuo impegno.
      Buona continuazione e per qualsiasi cosa, sono qui.
      Abrazo grande de corazon, Namaste 🙏🏻🤗

      Rispondi
  69. Ciao Laura, è la prima volta che faccio yoga. Ho deciso di iniziare perché dicono che si tratta di un attività rilassante e anti stress. Oggi ho seguito la seconda lezione principianti, devo dire che oltre a un po’ di dolori muscolari (forse perché non praticavo sport da tanto) tutto bene. Mi piacerebbe avere dei consigli per proseguire dopo le lezioni principianti e se sto facendo bene a fare una lezione al giorno.
    Grazie

    Rispondi
    • Ciao Floriana,
      che bello, mi fa molto piacere che ti stai avvicinando allo yoga, sono sicura che ti darà grandissime soddisfazioni.
      Per quanto riguarda i dolori muscolari, è proprio come immaginavi, si tratta del corpo che inizia a rimettersi in movimento quindi, soprattutto se non sei abituata a fare sport, è normale avere qualche piccolo dolorino ma vedrai che se ne andranno in fretta.
      Comunque sia, ricordati di praticare sempre nei tuoi limiti, evitando di forzare le posizioni.
      Per quanto riguarda quanto praticare, considera che va benissimo una lezione al giorno. Quando terminerai il corso, ti suggerirei di seguire le lezioni che mando ogni sabato poichè sono studiate appositamente per la stagione in corso ed anche per affrontare meglio da un punto di vista energetico il momento che stiamo vivendo.
      Spero di esserti stata utile e per qualsiasi cosa, sono qui, felice di accompagnarti in questo viaggio.
      Buona pratica, un abbraccio 🙏🏻🤗

      Rispondi
  70. Ciao Laura, sei stata una gran scoperta. Ho iniziato oggi con la tua prima lezione. Sei empatica e trasmetti passione. Felice di seguire le tue lezioni. Grazie mille.
    😉

    Rispondi
    • Ciao Valentina,
      grazie mille per le tue parole, è bello sapere che i nostri percorsi si sono incrociati.
      Buona continuazione, ci vediamo presto sul tappetino.
      besitos 🙏🏻🤗

      Rispondi
  71. Ciao Laura,
    grazie mille anche per questa seconda lezione.
    Spieghi molto bene ogni passaggio…grazie grazie.
    Che fatica con la respirazione…piano piano migliorerò’:):)
    Namaste

    Rispondi
    • Ciao Barbara,
      grazie a te. Vedrai che piano piano le cose cambieranno. Solo cerca di non aver fretta e di accettarti per come sei che va benissimo.
      Besitos 🙏🏻🤗

      Rispondi
  72. Ciao Laura, sono un neofita dello Yoga e dopo anni che mi sento dire che per risolvere i miei problemi di rigidità e non flessibilità dovevo fare yoga! Siccome ho una brutta pubalgia che mi assilla da mesi ed una grande cicatrice su tutto l’addome volevo chiedere se devo avere qualche precauzione (ovviamente come da tuo consiglio ascolto il mio limite e cerco pian piano di superarlo) e se c’è’ qualche posizione specifica per accudire un po’ il dolore all’inguine? Complimenti per le lezioni da neofita sto capendo la filosofia Grazie e Namaste

    Rispondi
  73. Ciao Laura,oggi ho fatto la mia seconda lezione con te,io avevo già fatto un po di yoga l anno scorso ma per cari motivi ho dovuto abbandonarlo,quest anno mi sono prefissata di farlo tutti i gg perché ne vedo i benefici a livello sia fisico che mentale,spero di farcela,il mio obiettivo e di arrivare in giorno a fare anche le posizioni di equilibrio,vorrebbe dire avere acquisito una certa consapevolezza,speriamo bene di farcela!!!e spero tu mi possa guidare in questo percorso,grazie!!!!

    Rispondi
    • Ciao Anna,
      grazie mille per le tue parole.
      E’ molto gratificante sapere che vuoi dedicare del tempo a te stessa e sarò felice di accompagnarti in questo percorso.
      Vedrai che con la pazienza e la perseveranza, i risultati arriveranno, nel frattempo però, goditi il viaggio!
      Buona continuazione, un abbraccio grande,
      Namaste 😊🙏💖

      Rispondi
  74. Ciao Laura, mi sono appena iscritta al tuo corso online…. ci sono anche delle indicazioni alimentari che potrebbero aiutarmi…. sono in sovrappeso e vorrei poter unire alla pratica anche dei consigli alimentari appropriati. Grazie mille per il tuo aiuto

    Rispondi
    • Ciao Milena,
      grazie mille per la tua iscrizione, sarò felice di accompagnarti in questo viaggio.

      Per quanto riguarda la tua domanda, al momento non abbiamo rubriche specifiche dedicate all’alimentazione ma considera che in genere l’alimentazione yoga suggerisce la moderazione, predilige frutta e verdura freschi e di stagione e di ridurre il più possibile il consumo di alimenti confezionati e elaborati industrialmente.

      Ad ogni modo, ti consiglio di dare un’occhiata a questo video perchè la maggior parte delle volte, quando una persona inizia ad avvicinarsi allo yoga, la scelta alimentare che porta verso una direzione sana è una conseguenza che avviene in modo naturale. Quindi, ti consiglierei di non preoccuparti più di tanto ma di goderti i benefici dello yoga e poi vedrai che i risultati arriveranno.

      Buona continuazione, un abbraccio grande,
      Namaste 😊🙏💖

      Rispondi
  75. Ciao Laura,sono alla seconda lezione del corso per principianti e mi trovo molto bene,non riesco a fare alcune posizioni ma la maggior parte sì e mi sento già molto meglio; le tue spiegazionipoi sono molto chiare,sono veramente molto contenta anche per l’ interessante ed utilissima parte teorica.Grazie ed un abbraccio,Claudia

    Rispondi
    • Ciao Claudia,
      wow, grazie! E’ molto gratificante sapere che ti stai trovando bene.
      Buona continuazione e per qualsiasi cosa, sono qui, felice di poterti accompagnare in questo meraviglioso viaggio.
      Namaste 😊🙏💖

      Rispondi
  76. Buongiorno, finito stamattina il corso principianti. Era da giugno che non praticavo e sono rigidissima. Però voglio un consiglio, quando pratico poi ho male tutto il giorno sul fianco destro, forse sono le torsioni. Non sono nuova a yoga.

    Rispondi
    • Ciao Sonia,
      grazie per il tuo commento, sarò felice di poterti consigliare.

      Considera che alla fine di una lezione di yoga, ci si dovrebbe sentire bene, sia da un punto di vista fisico che mentale.

      Se ciò che avverti è rigidità sul fianco, significa che stai forzando eccessivamente alcune posizioni, come ad esempio quelle di torsione oppure la posizione del triangolo.
      Considera che non è mai necessario mantenere gli asana per tutto il tempo che ti indico ma ognuno, dovrebbe praticare in base ai propri limiti quindi, se necessario, esci prima del tempo indicato dalla posizione e cerca sempre di rendere la posizione piacevole e mai dolorosa o intensa.

      Spero di esserti stata utile e per qualsiasi cosa, sono qui, felice di poterti aiutare.

      Un abbraccio & Namaste 😊🙏🌟

      Rispondi
    • 🙏grazie per i tuoi insegnamenti non vedo l ‘ora di praticare da quando ti seguo.È proprio piacevole e riesco quasi tutti i giorni e non mi annoio🤩

      Rispondi
      • Grazie Franca,
        è molto gratificante sapere che ti stai trovando bene, buona continuazione e complimenti per la tua costanza! 🙏😊

        Rispondi
  77. Ciao Laura
    Sto seguendo da un mese assiduamente le tue lezioni per principianti e volevo sapere quale routine mi consigli da fare anche tutti giorni ,considera che ho al massimo 30 minuti liberi….ma vorrei praticare tutti i giorni anche se sono alle prime armi.
    Grazie mille e mi trovo molto bene con le tue spiegazioni

    Rispondi
    • Ciao Sara,
      fantastico, è bello sapere che ti vuoi dedicare allo yoga con tanta dedizione 🙂
      Il programma perfetto per te è: 30 minuti al giorno per 30 giorni.
      Iscrivendoti al programma, ogni giorno riceverai la mail con la relativa lezione giornaliera. Nel link in allegato trovi tutte le informazioni.
      Spero di esserti stata utile, buona continuazione & Namaste 😊🙏🌟

      Rispondi
  78. Mmm… la seconda lezione non mi é piaciuta molto, fare il cane alzando la gamba dietro mi sembra già un passo affrettato per una completa principiante come me 🙁

    Rispondi
    • Ciao Giorgia,
      posso capire che sembra un po’ affrettato ed hai ragione.
      Tuttavia, ci tengo a ricordarti che, come ripeto spesso nelle lezioni, non è necessario fare tutte le posizioni che indico e/o mantenerle per tutto il tempo proposto.
      Ognuno dovrebbe adattare la pratica alle proprie esigenze per renderla piacevole anzichè sforzarsi di fare ogni cosa proposta causando dolore.
      Spero di esserti stata utile,
      Buona continuazione, un abbraccio 😊🙏

      Rispondi
  79. Che posso dire.. grazie! 🙂

    Rispondi
  80. Complimenti Laura, io adoro lo yoga ma non l’ho mai seguito con un insegnante, spieghi benissimo, hai passione e sei anche simpatica.
    Namaste 🙏

    Rispondi
    • Ciao Michela,
      grazie a te per le tue parole. E’ un piacere accompagnarti alla scoperta di questo fantastico mondo Yogico.
      Buona continuazione e ci vediamo al prossimo video 😊🙏💖

      Rispondi
  81. Ciao Laura
    Complimenti per come esponi il corso, ho eseguito la prima lezione, molto piacevole.
    Mi puoi indicare che intervallo devo avere tra una lezione e l’altra?
    E se le lezioni devono essere ripetute o devo eseguire la 1/2/3/4/5
    Gary

    Rispondi
    • Ciao Gary,
      congratulazioni per aver iniziato questo percorso!

      In realtà non esiste un intervallo preciso, puoi eseguire le lezioni quando hai tempo. L’importante è seguire l’ordine progressivo 1/2/3/4/5.

      Ti ricordo inoltre che puoi anche iscriverti al corso (inserendo la mail nell’apposito spazio della pagina del corso). In questo caso, per comodità riceverai la lezione pratica ogni 4 giorni e tra una lezione e l’altra, riceverai anche tutti i contenuti teorici.

      Spero di esserti stata utile, buona continuazione & Namaste!

      Rispondi
  82. Ciao Laura, credevo che seguire un corso di yoga online fosse impossibile, ma spieghi le posizioni molto bene e riesci a guidare le persone nella pratica senza difficoltà. Grazie mille. Ancora non riesco a focalizzarmi sempre sul qui ed ora, però conto di riuscire con la pratica continua

    Rispondi
    • Grazie Sonia per la tua preziosa recensione!
      Mi fa super piacere che sei riuscita a praticare senza difficoltà e per quanto riguarda il qui e ora, no problem, è un problema dell’umanità! Ti assicuro che anche i monaci buddisti che iniziano a concentrarsi all’età di tre anni sul qui e ora hanno qualche difficoltà 😉 La buona notizia è che se riusciamo a vivere il momento presente anche solo pochissimi istanti, porta comunque grossi benefici.
      Nello yoga si fa quel che si può e si accetta ciò che viene. Buona continuazione & Namaste ??

      Rispondi
      • Ciao Laura! Ho appena finito la mia prima lezione di yoga. È stata illuminante! Ti ringrazio infinitamente per la chiarezza delle tue spiegazioni. Intendo ripeterla, non solo per apprendere al meglio ogni asana, ma anche per godermi pienamente “il qui e ora”.

        Rispondi
        • Grazie a te Mihaela 🙂
          Mi fa molto piacere che ti sei sentita così bene. Un abbraccio 🙂

          Rispondi
  83. Ciao Laura!! Grazie perché per il mio carattere essere motivata è importantissimo e svegliarsi ogni mattina con una tua email positiva e carica mi dà il buon umore!! Sto entrando in questo mondo a piccoli passi ma per ora non posso fare altro che lasciarti un feedback positivo! Namastè

    Rispondi
    • Grazie a te Martina per le tue parole e complimenti per la tua costanza!
      Ci vediamo sul tappetino, besitos ??

      Rispondi
  84. Ciao Laura ho terminato il mio primo corso di yoga “corso di yoga per principianti” e mi sembrava doveroso lasciarti un feedback. Sono rimasta entusiasta delle lezioni e mi hai trasmesso tanta passione per questa disciplina, sei bravissima e ti preoccupi di dettagliare bene ogni posizione così da evitare errori che spesso da soli si possono compiere. Mi sembrava di averti in stanza con me e al tempo stesso penso di aver trovato la dimensione giusta per praticare questa disciplina in maniera solitaria così da dedicarmi davvero a me stessa lasciando tutto fuori dalla stanza e facendo bene al mio fisico (soffro spesso di mal di schiena e magicamente in questi giorni non ne ho avuto nemmeno il sentore) ed alla mia mente (sono psicologa e so quanto è importante prendersi cura di se per prendersi cura degli altri).
    Che dire grazie mille credo che continuerò a seguirti per moooolto tempo e spero di riuscire a mantenere tale costanza ed entusiasmo ma è un buon proposito per questo nuovo anno quindi ce la metterò tutta 🙂 ora vorrei ripetere l’ultima lezione almeno una volta per interiorizzare meglio i vari movimenti e poi inizierò il corso “principianti il passo successivo”.
    Avrei solo un dubbio, alcune posizioni mi risultano più complesse ad esempio: la posizione del cane (non riesco a stirare bene le gambe), della pinza (mi piego solo leggermente se devo mantenere la schiena dritta altrimenti con la schiena più incurvata abbandonata qualche cm in più ma proprio pochissimo) e le posizioni della candela e dell’aratro (in queste ultime due riesco solo a tener su le gambe ma con le ginocchia un pò piegate ed ad andare un pochino indietro verso la testa ma sempre con le ginocchia un pò piegate). Ora mi chiedevo,visto che non bisogna forzare ma abituare pian piano il corpo alla flessibilità che aumenterà con la pratica devo continuare tale lezione finchè non raggiungo un maggior livello in tali posizioni e posso ripetere la lezione una volta e poi proseguire perfezionandomi pian piano anche con gli altri corsi andando avanti. Perchè essendo io una persona poco costante nello sport ma avendo trovato qui per la prima volta tanto entusiasmo per una disciplina temo che facendo più volte sempre la stessa lezione subentri il fattore “noia” a rovinare tutto e sarebbe davvero un peccato vista la positività con cui ho iniziato.
    Grazie ancora di tutto e complimenti.
    Namaste.

    Rispondi
    • Ciao Bene,
      grazie mille per la tua preziosa recensione 🙂
      Mi fa super piacere sapere che ti piace srotolare il tappetino assieme e che lo yoga ti sta appassionando.

      Ora che hai imparato le basi, non c’è bisogno di continuare a ripetere sempre la stessa sequenza ma sei libera di praticare le lezioni che vuoi, anche perchè, per fare completamente alcune posizioni, ci vuole parecchio tempo.

      Considera che per quanto mi riguarda, ci sono voluti almeno un paio di anni prima di riuscire a stirare le gambe nella posizione del cane, ma come hai potuto notare ciò non toglie che nel frattempo lo yoga fa bene comunque. La flessibilità, è una conseguenza della pratica, non una prerogativa.

      Quindi ora si tratta solo di praticare e sperimentare lezioni differenti e sono sicura che ti stupirai della meraviglie che potrà fare il tuo corpo.

      Immagino inoltre che passerai parecchio tempo seduta alla scrivania. Beh, se così fosse e se tra un paziente e l’altro riesci a ritagliarti 5 o 10 minuti, considera che nella pagina dei corsi, c’è una speciale playlist di yoga per l’ufficio con delle lezioni brevi da fare seduti sulla sedia. Un vero toccasana per rinfrescare in poco tempo corpo e mente.

      Spero di esserti stata utile, buon divertimento e ci vediamo presto sul tappetino!

      Un abbraccio & Namaste

      ???

      Rispondi
  85. Ciao! Pratico Yoga da un po’ di tempo in un centro vicino a casa ma è capito che a volte non riuscissi ad andare per mancanza di tempo/lavoro etc e mi mancava da matti non praticare. Ho cercato un po’ di lezioni online fino a quando ho trovato te e le tue meravigliose lezioni! Grazie mille per gli insegnamenti e il “sostegno” che riesci a trasmettere sempre! 😉

    Rispondi
    • Ciao Vittoria,
      grazie a te per le tue parole. Mi fa super piacere poterti aiutare a continuare a fare yoga in autonomia.
      Buona continuazione, un abbraccio & Namaste. ???

      Rispondi
    • Ciao Laura, puoi dirmi qualche consiglio per fare la pinza per scendere,posso aiutarmi con qualcosa..Grazie

      Rispondi
      • Ciao Antonella,
        la realtà è che non dovresti forzare questa posizione poichè andresti a creare eccessiva tensione sia nella parte posteriore delle cosce che nella zona lombare della schiena.

        Per poter scendere di più, bisogna solo avere pazienza e continuare a praticare. Nel mio caso per esempio, ho impiegato anni prima di riuscire a toccare la testa sulle ginocchia ma questo non significa che se non fai la posizione come ti mostro allora non potrai goderne dei benefici.
        Il bello dello yoga infatti è che funziona nel tuo punto limite, qualunque esso sia e la flessibilità è una conseguenza della pratica, non una prerogativa.

        Per evitare di danneggiarti quindi, ti consiglio di non forzare o cercare modi per scendere, lascia piuttosto che il tempo e la pratica facciano il loro corso.

        Spero di esserti stata utile, buona continuazione e ci vediamo alla prossima ???

        Rispondi
  86. Laura sei molto brava e Chiara. Mi sono iscritta ieri e ho cominciato oggi. Grazie di suggerire delle posizioni alternative per chi è in difficoltà’. Spero di tenere duro e sciogliermi un po’. Obiettivo……non ridere….sedermi sui talloni. Non ne sono mai stata capace. Ciao

    Rispondi
    • Ciao Licia,
      wow, grazie mille per le tue parole 🙂
      Non ti posso promettere che con il tempo potrai arrivare a sederti sui talloni perchè potrebbe anche essere che per la tua struttura ossea (e quindi non per un discorso di flessibilità), non potrai eseguire questa posizione. Però ti posso assicurare che lo yoga, ti porterà un sacco di beneficio sia fisico che mentale e che è un viaggio che vale la pena intraprendere.
      Grazie ancora per aver scelto di srotolare assieme il tappetino.
      Buona continuazione, un abbraccio & Namaste ???

      Rispondi
  87. Ciao Laura io mi sono unito oggi a voi con piacere e spero di continuare ancora per molto.Vorrei un consiglio su come intraprendere al meglio il percorso con i vari corsi. Mi spiego io faccio gia attività sportive( a livello amatoriale/dilettantistico) gia da diversi anni (Pugilato/MMA,Crossfit,Corsa) e volevo abbinargli Yoga perché penso che sarebbe importantissimo per tantissimi motivi, tral’altro mi ha sempre affascinato lo Yoga ma non ho mai avuto modo di praticarlo. Adesso ho avuto la fortuna di conoscerti e di conoscere i tuoi corsi online(quindi anche molto più comodi da poter eseguirli) e adesso non vedo l’ora di iniziare.
    Volevo un consiglio da te prima di iniziare, o meglio iniziare con il corso giusto/specifico:
    Sarebbe meglio iniziare con il corso per principianti?? o posso iniziare con il corso di yoga per lo sport con tutti suoi corsi specifici???
    Intanto ti ringrazio della disponibilità e ti saluto.
    Grazie

    Rispondi
    • Ciao Paolo,
      grazie per le tue parole! Mi fa super piacere che ci siamo “virtualmente” incontrati perchè sono sicura che lo yoga farà benissimo anche al tuo sport.
      Immagino che sarai già abbastanza flessibile e comunque abituato a fare movimento ma se non hai mai fatto yoga, ti consiglio di partire con il corso principianti perchè in questo corso, ti darò tutte le basi, anche teoriche, per partire con il piede giusto.
      In seguito, verrai guidato a comprendere come continuare ma ti ricordo che in qualsiasi momento avrai bisogno di un consiglio, io sarò qui, felice di poterti accompagnare in questo “viaggio”.
      Buona continuazione, ci vediamo presto sul tappetino ???

      Rispondi
  88. Ciao Laura, ho abbinato il mese di prova al 30×15, e quando stamattina mi sono svegliata e non avevo da fare esercizio, sono corsa a rinnovare l’abbonamento ed ora eccomi alla quarta lezione per principianti. Continua così!! Grazie da me e dalla mia colonna vertebrale che pian piano si “schioda” ??

    Rispondi
    • Ciao Anna,
      grqzie per il tuo rinnovo, sono sicura che anche la tua colonna vertebrale se potesse palare ti ringrazierebbe :)) e complimenti a te per prenderti cura di te. Buona continuazione, un abbraccio & Namaste ???

      Rispondi
  89. Ciao Laura,
    sono alla terza lezione del corso per principianti, e volevo dirti che mi hai trasmesso fin da subito un grande entusiasmo per questa pratica alla quale mi sto avvicinando per la prima volta. Spero di fare un lungo percorso insieme a te e di acquisire pian piano una maggiore flessibilità del mio corpo. L’ asana del cane va già un pò meglio rispetto alla prima lezione…..oggi però il mio primo albero è stato un pò traballante…spero di migliorare con il tempo….con il tuo aiuto. Grazie e ci rivediamo tra qualche giorno.

    Rispondi
    • Ciao Natalia,
      grazie mille per il tuo interesse e le tue parole :)))

      Mi fa molto piacere che lo yoga ti sta appassionando e sono sicura che ti darà grosse soddisfazioni indipendentemente dagli alberi traballanti 🙂

      In effetti l’equilibrio è forse il tasto più dolente per ognuno di noi ed ogni giorno è differente. Ci sono volte in cui ci viene facile, altre invece che proprio non ci si riesce… in questo caso, pazienza!

      Lo yoga ci insegna anche questo, ad accettarci per ciò che siamo.

      Ti auguro una splendida continuazione, un abbraccio & Namaste ???

      Rispondi
  90. Ciao Laura,
    Sono una profonda amante della yoga. Sono principiante, avevo iniziato due anni fa per un breve periodo, poi avevo smesso e da qualche settimana ho ricominciato, amandolo sempre di più. Anche se già conosco molto, ho deciso di guardare le tue lezioni per perfezionarmi ulteriormente. Volevo chiederti una cosa: ci sono delle asana che mi fanno veramente soffrire. Credo che sia perché ho avuto una vita in generale molto solitaria, praticando pochissimo sport, e quindi ho un corpo davvero poco resistente. Ad esempio, la posa del cane a testa in giù, la faccio perché è sempre molto acclamata da tutti e presente in molte sequenze, però mi fa un male tremendo a braccia e gambe, e mi strema; spesso quando finisco la pratica mi sento dolorante, soprattutto le gambe me le sento deboli e vacillanti, e credo proprio che sia in buona parte per la posa del cane… Cosa mi consigli?

    Rispondi
    • Scusami, ho fatto un errore: volevo dire una vita sedentaria, non solitaria. 🙂

      Rispondi
    • Ciao Arianna,
      grazie per il tuo commento e per avermi scelta come insegnante, sarò felice di poterti accompagnare in questo viaggio!

      La realtà è che come spesso ripeto nelle mie lezioni, lo yoga non dovrebbe lasciarti una sensazione di dolore e le posizioni dovrebbero essere confortevoli e piacevoli, per cui, è il caso di adottare qualche accorgimento 😉

      In particolare, puoi leggere l’articolo specifico che ho scritto sulla posizione del cane a testa in giù in cui spiego passo passo come eseguirlo per accertarti che lo fai nel modo corretto.

      https://yoganride.com/cane-testa-giu-come-farlo-e-perche-fa-bene/

      Inoltre, puoi dare un’occhiata anche a questo video in cui spiego tutti i dettagli e le varianti.

      https://pro.yoganride.com/video/pos-del-cane-a-testa-in-giu-adho-mukha-svanasana/

      Se anche con gli accorgimenti che troverai, la situazione non cambia, considera che in alternativa al cane a testa in giù, puoi fare la posizione del gatto (marjari asana).

      Spero di esserti stata utile, mi farebbe piacere se mi tenessi aggiornata, buona continuazione, un abbraccio & Namaste ???

      Rispondi
  91. Ciao Laura sono alla fine della mia terza lezione. Sono scoppiata a piangere appena finito ed ho avuto delle sensazioni indescrivibili. Mi sono avvicinata allo yoga perché sono una persona molto ansiosa e soffro di attacchi di panico. Che dire, se questi sono i presupposti spero che continui così! Complimenti a te, ottima insegnate!!!

    Rispondi
    • Ciao Roberta,
      fantastico!
      Lo yoga, a differenza della ginnastica, lavora anche su piano emozionale. Per questo motivo quando lo si pratica bene, succede spesso di scoppiare a piangere.

      In genere si tratta di un pianto liberatorio che rilascia emozioni represse ed in seguito ci si sente molto meglio, risollevati e leggeri.

      Mi fa piacere che ti sei “liberata” e grazie per avermi scelto come insegnante, sarà un piacere accompagnarti sul tappetino.

      Avanti così! Buona continuazione, besitos & Namaste ???

      Rispondi
  92. Fantastica Laura come sempre….. ho appena finito di fare la prima lezione principianti con te e mi è piaciuta un sacco…. anche se i movimenti li devo fare molto lenti perchè ho un problema molto fastidioso al nervo sciatico e piriforme e non trovo niente che mi faccia passare il dolore.
    Sto facendo agopuntura ma con lievissimi risultati.
    Ti mando un bacione grossissimo e alla prossima…..

    Rispondi
    • Ciao Antonella,
      grazie mille per le tue parole.

      Nel tuo caso, prima di continuare con il corso per i principianti o con le altre lezioni, ti consiglierei di seguire la lezione di yoga per il nervo sciatico perlomeno fino a quando il dolore non è passato.

      Nel link che ti metto di seguito trovi un articolo in cui spiego le principali cause della sciatalgia ed un video con le migliori posizioni per combatterla.

      https://yoganride.com/esercizi-yoga-sciatalgia/

      Buona continuazione, un abbraccio ???

      Rispondi
  93. Ciao Laura
    sto iniziando yoga per la prima volta proprio dal tuo corso yoga per principianti.
    Pratico piano piano seguendo le tue spiegazioni e i miei ritmi.
    Una sola domanda: ho un problema alla cervicale, mi seguono fisioterapista e dentista (con un byte sto cercando di riallineare la mandibola, causa dei miei fastidi). I medici mi hanno detto che posso fare tutti gli sport, cercando di evitare solo i movimenti su e giù con la testa (come quando dici sì con la testa).
    Del tuo corso per principianti, cosa dovrei evitare?
    Posso aggiustare le posizioni in base a come mi sento (per esempio quando si dice di guardare in alto io non lo farei…; oppure il cane a testa in giù, posso variare appoggiando per ora le mani allo schienale di una sedia?)

    Grazie!
    Nicoletta

    Rispondi
    • Ciao Nicoletta,
      grazie per il tuo commento ed il tuo interesse, sarò felice di risponderti.

      Come ipotizzavi, dovresti evitare ciò che ti hanno suggerito i medici e cioè qualsiasi movimento su e giù con la testa e qualsiasi posizione che ti causa dolore o fastidio a livello cervicale.

      Inoltre, considera che sei libera di modificare le posizioni come meglio ritieni opportuno per la tua condizione quindi, come ipotizzavi, puoi eseguire il cane a testa in giù appoggiandoti ad una sedia o ad un tavolo ecc…

      Se dovessi avere ulteriori dubbi, sarò felice di poterti aiutare. Nel frattempo ti auguro buona continuazione, ci vediamo alla prossima,
      un abbraccio & Namaste

      ???

      Rispondi
  94. Ciao Laura!! 🙂
    Ho iniziato a praticare yoga da qualche settimana e sto seguendo il corso per principianti. Devo dire che noto subito miglioramenti sul tono dell’umore: mi sento più calma e serena mentre a livello fisico mi sento più sciolta ed ho meno dolori alla schiena. Di solito lamento dei dolori alla zona lombare.
    Ultimamente però noto che ogni tanto mi sento nervosa senza motivo apparente, mi succede durante la giornata e non durante la sessione, mi è successo poi di piangere a dirotto e di avere un’improvvisa voglia di cambiare alcune cose che sento che non vanno più bene x me… Non so se mi sono spiegata bene! Non so se dipende dallo yoga oppure no.. Soltanto suggestione.. Sta di fatto che non piango così da parecchio tempo. Cosa può significare? Ti ringrazio in anticipo! 🙂

    Rispondi
    • Ciao Diletta,
      grazie per il tuo commento, sarò felice di risponderti.
      Mi fa super piacere che hai intrapreso questo percorso e che a livello fisico ti senti meglio.

      Per quanto riguarda la parte emozionale, la realtà è che è normale che sia cosi ma lascia che mi spieghi meglio.

      Lo yoga, a differenza della ginnastica, come tu stessa te ne stai rendendo conto, lavora anche sul piano emozionale.
      Ci aiuta a guardarci dentro e ci rende consapevoli di ciò che non va nella nostra vita. Aiuta inoltre a liberare emozioni represse e per questo motivo può capitare di scoppiare a piangere durante o in seguito ad una lezione.
      In genere, si tratta di un pianto liberatorio che ci lascia una sensazione di leggerezza e di liberazione ma può manifestarsi in modo differente per ognuno di noi.

      Per tutti questi motivi, ho scritto gli articoli intitolati: Lo yoga ci cambia, ecco come e perchè e yoga: ecco perché non dovresti iniziare.

      Ti invito a leggere questi articoli ed a dare un’occhiata anche ai commenti. Ti renderai conto che ciò che ti sta capitando coinvolge moltissimi praticanti.

      Anche per me è stata così e ti assicuro che anche se all’inizio può sembrare tosto, è stato un gran risveglio, che ha completamente trasformato la mia vita nella direzione dei miei sogni… ed ha funzionato!

      Spero di esserti stata utile, buona continuazione,
      un abbraccio ???

      Rispondi
  95. Ciao Laura
    Una domanda sulla respirazione durante la pratica: a me verrebbe da inspirare con diaframma che si espande facendo salire la cassa toracica e respirare spingendo con il diaframma che rientra.
    Va bene?
    Quando respirazione diaframmatica e quando toracica …sempre che questa differenza sia importante ?
    Grazie
    Veronica

    Rispondi
    • Ciao Veronica,
      in realtà la respirazione yogica completa prevede di espandere la pancia durante l’inspirazione ma in pratica se in modo spontaneo e naturale ti viene più facile farla con la pancia che rientra, puoi continuare a farla così.
      La respirazione diaframmatica è chiamata anche respirazione addominale ed è quella che si fa utilizzando prevalntemente la pancia. La pancia si espande e contrae ad ogni respiro. Mentre la respirazione toracica è quando l’espansione avviene nella zona del torace, espandendo e contraendo la cassa toracica ad ogni respirazione.
      Spero di esserti stata utile e se vuoi approfondire l’argomento, ti consiglio di guardare o rivedere il video: come respirarecorrettamente.

      Spero di esserti stata utile, buona continuazione e ci vediamo alla prossima! Namaste ???

      Rispondi
  96. Ciao Laura,
    ho appena concluso la tua prima lezione di Yoga. Grazie infinite per la tua chiarezza e la tua voce cosi’ piacevole da ascoltare.
    Mi sa che continuero’ a seguirti !

    Buon lavoro 🙂
    Boris

    Rispondi
    • Ciao Boris,
      grazie mille a te per il tuo interesse e per le tue parole 🙂
      Sarà un piacere continuare a srotolare il tappetino assieme.

      Buon fine settimana & Namaste ???

      Rispondi
  97. Ciao Laura, un consiglio…mi piace praticare trakking , e bici , mi consiglierei quali posizioni possono essere utili soprattutto per il giorno dopo , quando si ha un poco di acido lattico e si sentono i muscoli particolarmente tesi? Grazieeee!?

    Rispondi
  98. Ciao Laura, mi sono appena iscritta ?, ho praticato per un po’ la tua prima lezione principianti, mi sono trovata strabene.? Mi ero già avvicinata allo yoga tempo fa, ma con i tuoi video e le tue spiegazioni è veramente tutto più chiaro! Yeaaa!???

    Rispondi
    • Ciao Umberta,
      wow, grazie mille per la tua iscrizione e le tue parole 🙂
      Sono davvero happy che ti piaccia fare yoga e che ti trovi bene farlo assieme.
      Buona continuazione e ci vediamo alla prossima ???

      Rispondi
  99. Buonasera Laura.
    Sto seguendo queste prima cinque lezioni.
    Ti ringrazio e mi complimento vivamente per la chiarezza delle spiegazioni (avrei molte domande ma aspetto di terminare questo ciclo, forse le risposte mi aspettano nei prossimi video).
    Ho una domanda però pratica: ho un lavoro autonomo e “posso gestire” la mia giornata.
    Consiglieresti la pratica di mattina o di sera?
    Grazie anticipatamente,
    Lallara

    Rispondi
    • Ciao Barbara,
      grazie per il tuo commento. Per rispondere alla tua domanda, ti invito a leggere l’articolo: “8 domande comuni sullo yoga” in cui alla domanda #2 approfondisco questo argomento. Ecco qui il link per accedere:
      https://yoganride.com/8-domande-comuni-yoga/#momento-migliore
      Se dovessi avere ulteriori dubbi o domande, sarò felice di aiutarti.
      Buona lettura e buona pratica!???

      Rispondi
  100. Ciao Laura,
    ho appena completato questo corso, mi ha fatto sentire davvero bene!!! Cosa mi consigli adesso? E’ meglio che faccia il proseguimento del corso per principianti o posso già iniziare con qualcos’altro?
    Ho 43 anni sono alta 174 cm peso 62, e faccio l’mpiegata…quindi sto più di otto ore al giorno seduta al pc…..

    grazie mille in anticipo

    Rispondi
    • Ciao Maura,
      complimenti per aver completato il corso!

      Al termine del corso, dovresti aver ricevuto una mail con delle indicazioni dettagliate su come poter continuare.

      In genere comunque, consiglio di seguire il corso principianti passo successivo perchè comprende le informazioni pratiche e teoriche che ti serviranno anche per le lezioni dei programmi successivi.

      Spero di esserti stata utile, buona continuazione ???

      Rispondi
  101. Ciao Laura,
    sono Francesca, da poco ho completato il ciclo di lezioni per principianti 🙂 mi sono davvero trovata bene e mi sono incuriosita tanto che vorrei proseguire con lo yoga. Dunque vorrei chiederti, dopo aver fatto queste 6 lezioni cosa mi consigli? Vorrei fare 5 lezioni a settimana, sia lezioni dinamiche per allenare tutti i muscoli che più leggere. Tra quelle presenti sul sito tu come mi consiglieresti? così potrò farmi una playlist apposta per me <3
    Grazie infinitamente
    Francesca

    Rispondi
    • Ciao Francesca,
      Complimenti per aver completato il corso, yeah!

      Mi fa piacere che ti va di continuare e considerando che vuoi prenderti l’impegno di 5 lezioni a settimana, ti suggerirei di seguire le lezioni del programma Benessere fisico e mentale.

      Queste lezioni sono studiate appositamente per mantenere il corpo tonico e la mente attiva ed ogni classe lavora in funzione di uno specifico obiettivo.

      (In realtà il programma comprende 6 lezioni a settimana ma considera che 1 lezione è di rilassamento guidato Yoga nidra, quindi, eventualmente puoi decidere di evitare di farla oppure anziché farla tutte le settimane, seguirla una volta ogni 15 giorni o 1 volta la mese).

      Sono sicura che con questa routine ti troverai molto bene perché comprende un lavoro bilanciato sia dal punto di vista fisico,lavorando per tonificare tutti i muscoli del corpo, che dal punto di vista energetico, per sentirti attiva, rilassata ed in forma.

      Buona continuazione e per qualsiasi cosa, sono qui 😉

      Un abbraccio & Namaste

      ???

      Rispondi
      • Grazie Laura!!! Lo farò! Un abbraccio e Namastè

        Rispondi
        • Grazie a te Francesca,
          sarà un piacere accompagnarti sul tappetino.
          Buona continuazione e ci vediamo alla prossima! ???

          Rispondi
  102. Ciao Laura eccomi alla fine della 5 lezione naturalmente come consigli te le rifarò finché nn avrò imparato bene tutte le posizioni…..una domanda da quando ho iniziato sono indolenzita come se avessi fatto palestra intensiva dopo anni che nn faccio nulla parlo della muscolatura ….suppongo che sia normale o no ? hahahaahah e anche l’eta ho 53 anni :-))

    grazie ;- )

    Rispondi
    • Ciao Mariella,
      eccomi qui, felice di risponderti. 🙂
      Complimenti per la tua dedizione, mi fa piacere che ti va di ripetere le lezioni per imparare al meglio le posizioni.
      Per quanto riaurda l’indolenzimento muscolare, come ti accennavo nel messaggio precedente, beh, è una cosa piuttosto normale sentirsi così, specialmente se non sei abituata a fare esercizio fisico.
      In realtà, anche se pratichi sport regolarmente capita di sentire i muscoli indolenziti poichè con lo yoga si muovono muscoli diversi rispetto allo sport che si è abituati ad eseguire.
      Per cui non preoccuparti, è piuttosto normale. Cerca però di non esagerare con le lezioni e di rispettare i tempi di recupero del tuo corpo. Se ti senti stanca o con i muscoli mega indolenziti, allora è meglio aspettare uno o due giorni prima di riprendere la pratica e/o di limitarla solo ad una sessione al giorno.
      Spero di esserti stata utile, un mega abbraccio e ci vediamo alla prossima!???

      Rispondi
  103. Ciao Laura

    oggi mi sono abbonata al tuo sito avevo dato un okkio tempo fa e mi eri piaciuta molto, ed eccomi qua. negli esercizi nn sono perfetta ripeto le lezioni per due o tre volte a secondo dell ‘esercizio e la difficoltà (mia) per capirla e eseguirla meglio …..mi sento indolenzita dopo gli esercizi ma ..piena di energia grazie mille
    alla prossima lezione cioe’ domani :-).

    Rispondi
    • Ciao Mariella,
      grazie per il tuo commento e complimenti per la tua costanza! Mi fa piacere che ripeti gli esercizi per comprenderli meglio, super, così che si fa!
      Per quanto riguarda l’indolenzimento beh, si, all’inizio è piuttosto normale, si tratta dei muscoli che si stanno risvegliando ma ciò che importa è che ti senti piena di energie, vedrai che più andrai avanti più ti sentirai sempre meglio.
      Buona continuazione, un abbraccio e ci vediamo alla prossima ???

      Rispondi
  104. Ciao Laura,
    Complimenti per il tuo progetto e per la tua energia!
    Sono approdato allo yoga attraverso un percorso tortuoso… ma ci sono arrivato! ☺️
    Sono un ex alpinista, ex climber, che ha sempre usato la corsa per sostenere le numerose avventure ? poi un bel di del 2009 sono finito in un crepaccio ?lesionando tutti i legamenti del ginocchio… ?
    Dopo anni di fisioterapia, riposo etc… ho riprovato ad avvicinarmi alla corsa ed all’arrampicata, sperando di poter tornare in alta montagna, ma puntualmente, mi si infiammava il ginocchio ed ero costretto a fermarmi ?
    A distanza di 9 anni da quell’incidente ho deciso di riprendere il controllo del mio corpo ☺️(mi sembra di abitare in un corpo ed in una testa che non è più mia ?).
    Ho ripreso a correre facendomi seguire da un coach con un programma molto particolare, basato un po’ sullo yoga e sulla respirazione e… tadaaaa mi si è aperto un mondo!?
    Ora corro abbastanza stabilmente senza infortunarmi e mi sono incuriosito del mondo dello yoga e della meditazione. Ed ecco il motivo perché sono approdato sul tuo sito ?
    Ovviamente sono un super mega principiante… ho seguito i video del percorso per principianti, molto belli, ma ho avuto tantissime difficoltà nel fare le posizioni. Il cane per me è un incubo ? anche a ginocchia flesse, il bambino felice è una tragedia comica (sembro una specie di tartaruga rovesciata sul guscio che oscilla cercando di afferrare gli alluci, ma che poi soccombe miseramente ?).
    Avrei una richiesta: potresti espandere ulteriormente la sezione principianti oltre i 4 video, magari creando delle altre playlist con una maggiore focalizzazione su come fare le posizioni quando si è super “poco flessibili” e creare magari dei percorsi specifici su come proseguire? Dopo i 4 video sono andato un po’ a casaccio ?

    Grazie ☺️???
    Luigi

    Rispondi
    • Ciao Luigi,
      wow che super sportivo!

      Accidenti… caduto in un crepaccio? Ho i brividi… posso solo immaginare quello che hai vissuto. ?

      Posso capire anche che sia stato piuttosto frustrante dover rimanere fermo ed il fatto che il corpo non può fare tutto ciò che la tua mente vorrebbe, però complimenti per la tua energia e determinazione. ?

      Mi fa super piacere che sei approdato nel mondo dello yoga perchè credo possa darti grosse soddisfazioni, come immagino già stai riscontrando.

      Per quanto riguarda la pratica delle posizioni, in effetti hai ragione, potrei fare dei video più specifici per comprendere meglio le varianti di ogni asana e come proseguire … grazie per la dritta, lo metterò nella lista dei prossimi video da fare ? ?

      Nel frattempo, (non so se hai già avuto modo di vedere), c’è un post specifico che parla della posizione del cane a testa in giù ed un video dedicato a questo asana, eccoli qui:

      Post cane a testa in giù

      Video cane a testa in giù

      Per capire come proseguire invece, al momento posso consigliarti il programma 15 minuti al giorno per 30 giorni, oppure credo che possano fare al caso tuo le lezioni di yoga gentile che trovi nella pagina Lezioni di yoga, selezionandole attraverso l’apposito filtro: Stile di yoga.

      Ti ricordo inoltre che una possibilità è quella che quando trovi un video adatto alle tue esigenze, selezionarlo come “preferito” (usando l’apposito pulsante a lato di ogni video). In questo modo, quando entrerai nella tua area privata, troverai tutti i tuoi video preferiti nell’apposita cartelle e potrai così crearti la tua playslit personalizzata in base alle tue esigenze.

      Spero di esserti stata utile e ti ringrazio tantissimo per le tue dritte, mi saranno super utili per poter migliorare il nostro servizio.?

      Nel frattempo buona continuazione e ci vediamo alla prossima,
      un abbraccio, Yeah! ???

      Rispondi
  105. Ciao Laura, ho seguito le lezioni del corso principianti più una per il collo (che credo ripeterò regolarmente perché mi ha alleviato i dolori che ho costantemente da un anno).
    Vorrei farti alcune domande perché non so se sto procedendo bene:
    – quando seguo una lezione capita che da alcune posizioni non riesca a vedere bene lo schermo e mi perda qualche passaggio della spiegazione, per esempio un movimento che non è spiegato esplicitamente ma va visto e imitato. Come è consigliabile regolarsi? Fermare il video, spostare il pc e riprendere mi risulta un po’ scomodo perché interrompo il flusso dei movimenti e la concentrazione, però ci vorrebbe troppo tempo per vedere tutta la lezione senza fare nulla e poi rivederla facendola… mi sento un po’ imbranata, puoi consigliarmi?
    – nel passaggio dalla posizione del cane a quella del guerriero non riesco ad arrivare con il piede in mezzo alle mani e poi, per fare il guerriero, sento la necessità di spostare ancora più avanti il piede che si trova avanti, insomma l’apertura delle gambe mi viene più ampia rispetto all’apertura gambe-braccia del cane e quindi le transizioni tra le posizioni cane e guerriero I/II non mi riescono! E’ normale all’inizio? Come mi consigli di fare?
    – il bandha che riguarda le parti intime lo trovo un po’ fastidioso da mantenere: devo sforzarmi di eseguirlo ugualmente o è meglio di no?
    – ho avuto un po’ di difficoltà con la posizione del piegamento in avanti da seduta con le gambe unite: nello stretching arrivo tranquillamente a toccare i piedi senza troppo fastidio alle gambe, ma faccio tantissima fatica a piegarmi in avanti mantenendo dritta la zona lombare… ho proprio la sensazione di essere molto molto rigida e con le mani arrivo solo a toccare per terra poco sopra il ginocchio… mi sa che non ho capito bene come devo piegare la schiena… consigli?
    – nella posizione del guerriero I dici di tenere sollevate le braccia sopra la testa ma le spalle rilassate e io quando lo faccio non capisco se riesco a rilassarle o no, perché ho la sensazione che tenendo le braccia alzate le spalle siano rigide. Quale sensazione mi permette di distinguere le spalle contratte dalle spalle rilassate qunado sono in questa posizione?

    Grazie!

    Francesca

    Rispondi
    • Ciao Francesca,
      Complimenti per la tua attenzione nella pratica e grazie mille per il tuo commento, sarò felice di risponderti.

      1. Capisco benissimo che all’inizio alcuni passaggi non possano risultare chiari. Il modo migliore per comprenderli è fermare il video e rivederli. Però non ti preoccupare, vedrai che continuando a praticare, diventerà ogni volta sempre più facile poichè molte posizioni si ripetono ed inoltre impareremo a conoscerci. In questo modo, arriverai ad un punto che non ti sarà più nemmeno necessario guardare il video ma solo ascoltare la voce per comprendere cosa devi fare.

      2. Per quanto riguarda la transizione del guerriero, è normalissimo che ti risulti complicata all’inizio. Il consiglio che posso darti per passare dal cane al guerriero, è quello di appoggiare le ginocchia al pavimento dalla posizione del cane ed in seguito appoggiare una gamba avanti tra le mani, oppure dalla posizione del cane, cerca di spingere la pancia indentro verso l’ombelico per poi appoggiare il piede tra le mani. Però ti ripeto, non ti preoccupare più di tanto e di voler fare tutto perfetto, si tratta solo di una questione di pratica. cerca di accettare i tuoi imiti e fai ciò che puoi, poi vedrai che ogni volta sarà sempre meglio.

      3. Mula bandha, non è necessario mantenerlo per tutta la durata della pratica e nemmeno per gli esercizi in cui ti dico di mantenerlo. Se ti risulta difficile o fastidioso, evita di farlo.

      4. La posizione del piegamento in avanti da seduti è una delle più complicate all’inizio poichè ci mette di fronte alle rigidità del corpo. Eseguirla mantenendo la schiena curva è più facile ma non consigliata poichè crea tensione nella zona lombare mentre eseguire la posizione con la schiena dritta, è molto più complicato ed è normalissimo sentirsi rigidi. Quindi, ancora una volta, non ti preoccupare è normale. Ciò che potresti fare è eseguire questo asana piegando le gambe ed abbracciando le gambe mantenendo il petto in contatto con le cosce, poi, piano piano, lasciar scivolare i talloni in avanti (sempre mantenendo il contatto del petto con le gambe) ed arrivando fino a dove il tuo corpo arriva.

      5.La sensazione di rilassamento nelle spalle nel guerriero (ma anche in altre posizioni che implicano di sollevare le braccia), è quella che provi quando percepisci che i muscoli delle spalle stanno lavorando però non crei rigidità nei muscoli del collo. Per esempio, prova ad aprire le braccia all’altezza delle spalle. Ora, prova a incassare il collo nelle spalle ed osserva la sensazione di rigità che provi sia nelle spalle che nel collo. Ora invece, prova a rilassare i muscoli del collo cercando di allontanare le spalle dalle orecchie. Questa è ciò che definisco la sensazione di spalle rilassate (anche se chiaramente stanno lavorando).

      Spero di esserti stata utile e se hai altri dubbi, sarò felice di aiutarti.

      Buona continuazione, un abbraccio e ci vediamo alla prossima ???

      Rispondi
  106. Ciao Laura , grazie mille per queste lezioni, ho appena cominciato ma sono entusiasta! Volevo chiedere se ci sono dei tempi da rispettare tra una lezione e l’altra e se pensi che possa essere utile eseguire le varie sequenze anche più volte consecutive in modo da memorizzarle. Grazie ancora, sei forte!

    Rispondi
    • Ciao Giulia,
      grazie per il tuo interesse, mi fa super piacere che lo yoga ti stia appassionando.
      La realtà è che poichè ogni sequenza lavora sia fisicamente, mentalmente che energeticamente, per dare il tempo alla mente di assorbire la pratica ed al corpo di recuperare dallo sforzo fisico, sarebbe meglio evitare di eseguire più sequenze consecutivamente ma è meglio lasciar passare almeno 3-4 ore tra una pratica e l’altra.
      Comunque sia, se ogni tanto ti capita di fare più sequenze di seguito, non succede nulla, solo che facendole separate sono più efficaci.
      Spero di esserti stata utile, Buona continuazione, un abbraccio e ci vediamo alla prossima ???

      Rispondi
  107. Ciao Laura!!!Ho appena terminato il corso principiante e sono pronta a continuare con altri corsi e lezioni per i prossimi mesi.Ti vorrei ringraziare fin da ora per l’aiuto che mi stai dando attraverso le pratiche che insegni e che da qualche anno pensavo di iniziare,ma un po’ per tempo un po’ per pigrizia non avevo mai incominciato.Due mesi fa stavo attraversando un periodo nero e mi sono buttata in questa nuova avventura (spronata anche dalla mia psicologa) e devo dire che mi hai rapita fin da subito x la semplicità delle tue spiegazioni e anche per il metodo dell’online che mi permette di eseguire la pratica in casa mia quando voglio e in totale relax!Allora alle prossime lezioni e Namastè Laura!

    Rispondi
    • Ciao Lara,
      wow, grazie mille per le tue parole ed il tuo interesse e soprattutto, complimenti per la tua costanza!?
      Sono contenta che ti stai trovando bene e che lo yoga online ti stia aiutando a praticare in totale relax, yeah!
      Per qualsiasi cosa, sono qui, felice di poterti aiutare.
      Buona continuazione, un abbraccio ed un mega sorriso ???

      Rispondi
  108. Buongiorno Laura,
    Innanzitutto complimentissimi ma ormai sto diventando una stalker ahahahaah ti ho scoperta su youtube, ho provato due tue lezioni e il mio mal di schiena sta davvero passando.
    Ho visto una tua sponsorizzazione su FB e ho scoperto il tuo fantastico sito Mi piace, mi piace, mi piace.Sono una pigra di categoria avanzata, ho iniziato l’home fitness 200 volte per poi mollarlo per noi Ho iniziato le tue lezioni e mi sveglio al mattino con la voglia di fare yoga.?? non é da me eh ahahaahahaha sei meravigliosa, spieghi in maniera chiara, precisa e quel ‘sorridi che fa bene” mi rallegra le lezioni.Ho finito il corso dedicato ai principianti Ora lo rifarò per passare poi ad altro.Scusa il fiume di parole ma sono entusiasta ahahahah ho trovato qualcosa che mi appassiona davvero e questo non lo mollerò per nessun motivo GRAZIE davvero. Ah, mentre faccio le lezioni mi filmo cosi vedo dove sbaglio.Spero di migliorare sto cane a testa in giù….?

    Rispondi
    • Ciao Patrizia,
      jajjaja mi fa super piacere che stai diventando una “stalker yogini” ?
      Scherzi a parte, grazie mille per le tue parole, son super contenta che lo yoga ti stia appassionando e che il mal di schiena poco a poco se ne stia andando, ottima news!
      Per quanto riguarda il cane a testa in giù, non ti preoccupare, è il cruccio di ogni praticante di yoga (credimi, mi sarebbe piaciuto mostrarti una foto del mio cane a testa in giù quando avevo iniziato a fare yoga) … comunque sia, visto che ti piace filmarti per vedere se stai facendo bene, di seguito ti metto il link di un post in cui spiego come fare il cane a testa in giù, magari potrebbe esserti utile, eccolo:

      https://yoganride.com/cane-testa-giu-come-farlo-e-perche-fa-bene/

      Per qualsiasi cosa, sono qui, felice di poterti aiutare.
      Buona continuazione, un abbraccio ed un mega sorriso ???

      Rispondi
  109. ciao Laura, complimenti! spieghi bene e al giusto ritmo, cosa non comune per quel che ho potuto vedere in giro!
    Domanda: non riesco a fare la posizione accasciata sui talloni, cioè i talloni non stanno a terra, sempre avuto questo problema.. come mi comporto? la salto o faccio con talloni su? è però difficile per equilibrio distendere le braccia.
    Grazie mille

    Rispondi
    • Ciao Livia,
      grazie mille per il tuo interesse e per le tue parole.

      Sinceramente non mi è molto chiaro a quale posizione ti riferisci… forse la posizione del cane a testa in giù? Se così fosse, ti consiglio di dare un’occhiata al post che ti metto di seguito in cui spiego diverse varianti che ti potranno essere utili a comprendere come modificare la posizione per renderla adatta alla tua condizione.
      Diversamente se vorrai darmi altre indicazioni, sarò felice di aiutarti.
      Buona continuazione, ne approfitto anche per augurarti uno straordinario anno nuovo. ???

      https://yoganride.com/cane-testa-giu-come-farlo-e-perche-fa-bene/

      Rispondi
  110. Ciao, Laura!
    Piacere di conoscerti! È la prima volta che entro in contatto con lo yoga, alla venerabile età di 32 anni eheheh. Ho avuto modo di apprezzare il tuo video introduttivo su YouTube e ho sentito la necessità di approfondire. Devo farti davvero i complimenti perché sai essere molto chiara e spirghi tutti i passaggi con calma e meticolosità.

    Ti confesso che ho davvero voglia di praticare nel modo più approfondito possibile, anche perché io lo voglio coniugare al mio percorso spirituale.
    Un abbraccio e grazie per questa bella opportunità!

    Eleonora

    Rispondi
    • Ciao Eleonora,
      grazie mille per il tuo interesse e le tue parole, mi fa super piacere che lo yoga ti stia appassionando e che vuoi approfondire questo percorso con me.
      Sarò felice di accompagnarti in questo fantastico viaggio.
      Buona continuazione, un abbraccio e ci vediamo alla prossima! ???

      Rispondi
  111. Ciao Laura, complimenti per il corso e di come sei brava nelle lezioni. Mi sono avvicinato allo yoga perché non so ancora se sono un ex runner amatoriale fermo da circa un anno per problemi al polpaccio sinistro che mi duole solo quando corro ma nessun ortopedico specialistico o fisioterapista ha saputo diagnosticare la causa, ed, intanto lo yoga mi serve per restare in tono. Ciò detto questa mattina ho eseguito la mia terza lezione da principiante e non riesco proprio ad essere in equilibrio per cui la figura dell’albero mi è completamente impossibile da tenere. A questo punto ti chiedo come proseguire nelle lezioni e quale programma mi suggerisci completato quello da principiante. Grazie raffaele

    Rispondi
    • Buongiorno Raffaele, grazie per il tuo commento. Laura al momento si trova in India, per un corso di formazione. Sono certo che quando potrà, sarà felice di rispondere al tuo commento…

      Nel frattempo, per quanto riguarda la tua domanda, ti invito a dare un’occhiata a questa pagina: https://pro.yoganride.com/inizia-da-qui-abbonati-pro-yoga-n-ride/ dove trovi alcune interessanti informazioni su come proseguire la tua pratica.

      Grazie, e buona pratica!

      Francesco

      Rispondi
    • Ciao Raffaele,
      Complimenti per aver completato il corso!

      Per quanto riguarda la posizione dell’albero non ti preoccupare… è assolutamente normale :)))
      Ti assicuro che anche a me è successa la stessa cosa quando ho iniziato…. è solo una questione di pratica. Ad ogni modo, se preferisci, puoi eseguirla appoggiando una mano alla parete per aiutarti a mantenere l’equilibrio.

      Mentre, per quanto riguarda come proseguire con il corso, la realtà è che hai diverse possibilità che ti elenco di seguito:

      1. Scegliendo nella pagina delle Lezioni, i video che preferisci in base al tempo che hai a disposizione oppure un obiettivo specifico ecc…

      2. Scegliere un corso, programma o playlist. In questo caso, sei libero di scegliere ciò che vuoi poiché tutti i corsi che ti proponiamo sono di livello base. Un suggerimento che posso darti è quello di partire dal programma benessere fisico e mentale che prevede una lezione ogni 4 giorni (per cui non è troppo impegnativo e facile da seguire).

      Spero di esserti stata utile e per qualsiasi altro dubbio o chiarimento, sarò felice di aiutarti.

      Buona continuazione, ci vediamo alla prossima!

      Rispondi
  112. Ciao Laura, innanzitutto complimenti, da quando ti ho scoperta mi hai finalmente convinta a intraprendere questo viaggio, sei bravissima! Grazie a te sto ritrovando la voglia di prendermi cura di me stessa e concentrami sul qui e ora, cosa che non ho mai fatto:) . Cerco di allenarmi sulla respirazione ogni giorno, spero di poter fare tutto con naturalezza molto presto. Un abbraccio e alla prossima

    Rispondi
    • Ciao Sara,
      grazie mille per le tue parole ?
      Mi fa molto piacere che hai ritrovato la voglia di prenderti cura di te perchè sono sicura che non ne rimarrai delusa, complimenti!
      Un mega abbraccio e alla prossima!???

      Rispondi
  113. Ciao Laura già pratico crossfit ,mi sono avvicinato allo yoga in quanto nell’attività che pratico in certi esercizi bisogna essere abbastanza sciolti per eseguirli in modo perfetto, e penso che lo yoga mi possa aiutare molto.Ho appena completato la seconda lezione per principianti e non ti nego che non è stata alquanto semplice…hahahaha… penso che la rifarò per capire meglio i movimenti e la respirazione….vedremo come andrà…di volta in volta….buona serata….

    Rispondi
    • Ciao Raffaele,
      grazie per il tuo interesse, mi fa molto pacere che tu ti sia avvicinato allo yoga perchè credo che possa essere una importante attività di compensazione per lo sforzo fisico eseguito durante il crossfit.
      Comprendo anche che possa esserti trovato un po’ in difficoltà ma non preoccuparti è assolutamente normale. Vedrai che continuando a praticare sarà sempre più facile e sono sicura che ti accorgerai della differenza delle tue prestazioni fisiche anche nel crossfit. Teniamoci in contatto, la tua testimonianza è importante e mi piacerebbe sapere come ti troverai. Buona pratica, besitos & Namaste! ???

      Rispondi
  114. Ciao Laura, trovo che tu sia bravissima! Complimenti!

    Rispondi
  115. Mi è piaciuta moltissimo 🙂 mi trovo in sintonia con te e credo che questo sia molto importante. Le tue spiegazioni sono chiare e semplici, cercherò di praticare ogni giorno perché noto che dopo mi sento meglio. Trovo difficile controllare la respirazione ma suppongo che bisogna fare tanta pratica per riuscire a respirare correttamente. Tanti complimenti!!

    Rispondi
  116. Ciao Laura non sono iscritto al tuo corso ma vorrei poterti fare una domanda. Io sono un runner e purtroppo ho il menisco rotto. Malgrado ciò però riesco ad allenarmi almeno un paio di volte la settimana. Recentemente mi sono avvicinato con interesse allo yoga per acquisire maggiore consapevolezza e tranquillità ma subito alla prima lezione, malgrado l’insegnante si sia spesa nel dire di fare molta attenzione e non esagerare, ho subito sollecitato il ginocchio, notando nei giorni successivi una notevole difficoltà di piegamenti in quanto un pochino gonfio. In base alla tua esperienza credi non sia consigliabile nel mio caso. Grazie per l’attenzione. Ciao

    Rispondi
    • Ciao Francesco,
      grazie mille per avermi contatta e per il tuo interesse sono super felice di risponderti.
      Ti confesserò che anche a me è capitato di avere problemi al menisco. Pensa che vari dottori mi avevano detto che era da operare o si o si. Ostinatamente non ho voluto credere che non ci fosse un’altra soluzione ed ho trovato nello yoga e in altri accorgimenti, un rimedio per guarire.
      Nel mio caso non si trattava di una frattura ma di usura del menisco.

      Per questo motivo, ho scritto un post in cui riportando la mia esperienza, spiego tutti i dettagli del rapporto tra yoga e ginocchia, gli accorgimenti da utilizzare nella pratica. In più, all’interno del post, troverai anche una speciale lezione di yoga con una serie di esercizi che rinforzando la muscolatura del ginocchio, mi sono stati super utili per recuperare.

      Ecco qui il link per poter visualizzare il post:

      Yoga e dolore alle ginocchia

      Infine, ti suggerisco anche di praticare regolarmente (almeno 1 volta la settimana) la lezione di yoga per il bicipite femorale ed il muscolo piriforme.
      Ecco qui il link per poterla visualizzare:

      – Bicipite femorale e piriforme

      Spero di esserti stata utile, buona continuazione e ci vediamo alla prossima. Namaste ???

      Rispondi
  117. Ciao Laura , ho scelto te perchè hai una capacità unica nel trasmettere entusiasmo e voglia di praticare, ho fatto le prime lezioni principianti mi sono piaciute moltissimo. Mi piace molto fare yoga …. anche se , come molte persone ,anche io ho qualche difficoltà nel ricordarmi di rimanere concentrata nel respiro …mi allenerò ;)) Ciao Grazie 🙂

    Rispondi
    • Ciao Cristiana,
      grazie per le tue parola, è un vero piacere sapere che ti trovi bene.
      Vedrai che per la concentrazione e la respirazione andranno sempre meglio, semplicemente non ci pensare, lasciati trasportare dalla pratica e vedrai che sarà tutto più semplice. Buona continuazione e ci vediamo alla prossima ???

      Rispondi
  118. Lo yoga èuna vera scoperta,ho cominciato attirato dalla possibilitàdi migliorare le mie modeste prestazioni in arrampicata, ma vedere che ha un influenza ben maggiore sulla vita di tutti i giorni è davvero bello! Grazie.

    Rispondi
    • Ciao Marco,
      wow grazie mille!
      Mi fa super piacere sapere che stai scoprendo tutti i benefici dello yoga. Sono sicura che continuerà a darti grosse soddisfazioni.
      Buona continuazione e ci vediamo alla prossima, Alè e Namaste ???

      Rispondi
  119. Yoga n’ Ride è stata proprio una bella scoperta! Ho seguito il corso per principianti con curiosità e interesse, e già a distanza di così poco tempo inizio a sentire con soddisfazione dei benefici in termini di flessibilità e relax.
    Ho capito che accettare i propri limiti, rispettando così il corpo e la mente, è la base per riuscire nel cambiamento, e che lo yoga è un toccasana per il benessere psicofisico. Quindi mi sono concentrata essenzialmente sull’attenzione al respiro e su alcune posizioni che mi fanno sentire bene, senza forzare troppo la mano.
    Ho apprezzato molto la professionalità e la chiarezza con cui vengono affrontate le lezioni, sia in video che nelle spiegazioni via email e sul sito, e poi l’entusiasmo e la semplicità sono il valore aggiunto che incuriosisce e invoglia a proseguire nella pratica.
    Grazie Laura per questa splendida opportunità!
    Namaste

    Rispondi
    • Ciao Caterina,
      grazie mille per le tue parole e per aver provato a fare yoga con me.
      E’ un piacere sapere di esserti stata utile e che hai potuto sperimentare i benefici dello yoga, yeah!
      Buona continuazione e per qualsiasi cosa, io sarò sempre qui! Ci vedimao alla prossima e namaste ✨??

      Rispondi
  120. Ciao Laura,
    sei veramente fantastica. Ho appena finito la seconda lezione che ripeterò ancora prima di passare a quella successiva.
    Due anni fa avevo iniziato un corso Yoga, ma non sono riuscita ad entrare in sintonia con l’insegnante, non mi ha mai entusiasmato come adesso stai facendo tu e soprattutto non mi ha mai fatto capire l’utilità di una corretta respirazione e la correttezza delle posizioni. Credo che l’empatia con il maestro di yoga sia fondamentale e anche se non siamo in contatto fisico io ti sento vicina come se tu fossi nella mia stanza. Grazie per la tua bravura. A guardarti sembra tutto molto semplice, purtroppo il mio corpo ha dei limiti fisici molto grandi ma spero di riuscire a fare sempre di più e sempre meglio.
    Ancora grazie e a presto
    baci

    Rispondi
    • Ciao Francesca,
      grazie mille per le tue parole :)))

      Mi fa super piacere che siamo entrate in empatia e sarò felice di guidarti piano piano alla riscoperta dello yoga.
      Vedrai che più lo si fa, più sarà tutto molto più facile, d’altronde non si nasce “imparati” … immagina che noia sarebbe se fosse così…non avremmo più nulla da imparare :)))

      Buona continuazione, ci vediamo alla prossima, Besitos e Namaste ???

      Rispondi
  121. Ciao Laura ho fatto per ora solo due lezioni di yoga principianti per poi seguire yoga arrampicata. Una cosa che non mi è chiara è la respirazione quando dici ispira con il naso ed espiri. Se non lo dici esplicitamente devo espiare con il naso o bocca?
    Scusa la domanda magari banale ma ci tengo a partire bene. Grazie
    Stefano

    Rispondi
    • Ciao Stefano,
      grazie mille per il tuo interesse e per la tua domanda che non è affatto banale ma mi permette di essere più precisa.

      Considera che nello yoga, si inspira ed espira sempre e solo attraverso le narici (a meno che ciò non sia possibile a causa di narici ostruite, sinusiti ecc…)
      Solo in alcuni casi specifici, si espira dalla bocca ma in questo caso, lo dico prima di fare l’esercizio.

      Spero di esserti stata utile e per qualsiasi cosa, io sono qui! Buona continuazione e ci vediamo alla prossima ???

      Rispondi
  122. Ho appena eseguito l’ultima lezione. ENTUSIASMANTE Sono felice di averti scoperta. La tua conoscenza sta contribuendo al mio viaggio interiore di consapevolezza. Che ora posso dire essere yogico. Non vedo l’ora di iscrivermi al programma di yoga per l’estate. Grazie, grazie davvero. Namaste ?? ???

    Rispondi
    • Ciao Samantha,
      wow, grazie con tutto il corazon ? per le tue parole.
      E’ un vero piacere poterti accompagnare in questo fantastico viaggio yogico e complimenti per la tua costanza nella pratica.
      Buona continuazione e buona estate… ci si vede sul tappetino, besitos! ???

      Rispondi
  123. Ciao Laura 🙂
    Ho appena terminato la terza lezione per principianti; avevo già praticato yoga in passato e sono dovuta rimanere ferma per molto a causa di problemi alla schiena; ora sto meglio e ti ringrazio perchè dopo le tue lezioni mi sento più rilassata e in armonia con il mio corpo… e i dolori se ne vanno 🙂 credo che lo yoga sia la pratica giusta per tornare ad avere fiducia nel mio corpo e a sentirmi in armonia con me stessa. Grazie per condividere con noi la tua esperienza e passione. 🙂 Grazie di cuore

    Rispondi
    • Ciao Alessia,
      grazie mille per le tue parole 🙂
      Sono felice di sapere che lo yoga ti sta facendo stare meglio, significa che lo stai praticando correttamente e che ti stai approcciando nel giusto modo, yeah, grande!
      Ci vediamo sul tappetino, buona giornata e Namaste ???

      Rispondi
  124. ciao , ho appena finito la terza lezione. Mi sento rilassata ma anche abbastanza triste e non so come mai … Credi che abbia fatto qualcosa di sbagliato? Grazie mille

    Rispondi
    • Ciao Alice,
      la realtà è che lo yoga, a differenza della ginnastica, lavora anche sul nostro campo emozionale.
      Spesso mi è capitato di vedere delle persone che durante o dopo una lezione di yoga, (ma anche durante altre attività che lavorano sempre a livello energetico), scoppiano a piangere.
      Queste discipline aiutano a “tirar fuori”ciò che abbiamo dentro e per ognuno di noi si manifesta in modo differente.
      Il mio suggerimento è quello di non preoccuparti poichè come avrai intuito, è una cosa normale e di approfittare delle sensazioni che la pratica ti lascia per comprendere le motivazioni del tuo stato d’animo e capire qualcosa di più su te stessa e sulle tue emozioni.
      In genere comunque, dopo un apparente stato di tristezza iniziale, ci si sente più leggeri, come sollevati o liberati da grossi macigni che ci portiamo sulle spalle.
      Spero di esserti stata utile e di vederti di nuovo sul tappetino 😉
      Per qualsiasi cosa, puoi scrivermi anche in privato, sarò felice di aiutarti.
      Buona giornata e alla prossima, un abbraccio.

      Rispondi
  125. Appena finjta la seconda lezione … Grazie mille 🙂

    Rispondi
    • Buongiorno Alice,
      complimenti! Avanti così ?
      Ti auguro una splendida giornata e ci vediamo alla prossima, Namaste ??

      Rispondi
    • Ciao Laura , grazie mille per avermi guidata nella prima e seconda lezione di yoga . Sono molto felice di essermi iscritta a questo canale, le tue lezioni sono molto chiare e ben strutturate e si seguono benissimo! alla prox lezione … Namaste. 🙂

      Rispondi
      • Ciao Federica,
        grazie mille per le tue parole! Ci vediamo sul tappetino, un abbraccio 🙏🏻🤗

        Rispondi
  126. Ciao Laura 🙂 grazie mille 🙂 Ho appena effettuato la prima lezione e mi è piaciuta davvero tanto 🙂 Quante volte consiglieresti di rifare ogni lezione prima di passare alla successiva? grazie mille

    Alice

    Rispondi
    • Ciao Alice,
      grazie mille per avermi scritto. Mi fa super piacere che ti sia piaciuto fare yoga.

      La realtà è che il numero di ripetizione di ogni lezione dipende molto da come ti sei sentita.
      Se ti sei sentita bene e a tuo agio con tutte le posizioni, puoi passare direttamente a quella successiva.
      Se pensi di esserti persa qualche passaggio, puoi ripeterla di nuovo.

      In generale considera che comunque non c’è bisogno di fare tutto perfettamente per poter passare alla lezione successiva, poichè nello yoga la progressione nella pratica è una conseguenza della pratica stessa.

      Spero di esserti stata utile, in caso di dubbi io sono qui. Buona continuazione e ci vediamo sul tappetino ;)?

      Rispondi
  127. Ciao Laura! prima lezione fatta! Sono proprio contenta di essermi iscritta, sei un’insegnante fantastica….oltre che bella!

    Rispondi
    • Wow, grazie mille per le tue parole Debora,
      è un vero piacere poterti “guidare” sul tappetino ?
      Ti auguro una splendida giornata e ci vediamo alla prossima 😉

      Rispondi
  128. ciao Laura Brava complimenti ci sto provando (con fatica) ma si arriverò alla fine.
    Grazie

    Rispondi
    • Ciao Ornella,
      non ti preoccupare…fai quello che puoi, poi i risultati arriveranno :)))
      L’importante è godersi il viaggio 😉
      Buona pratica!

      Rispondi
  129. Ciao Laura….ho iniziato da poco ….ho fatto tutte le lezioni x i principianti….adesso sto provando anche altre….io ho un problema …soffro di dolori alla cervicale …sento tensione alle spalle…soffro di bruxismo….sono un soggetto molto ansioso…ciò spiega il tutto….che lezioni mi consigli per scaricare queste mie tensioni? In che ordine devo farle? Grazie ciao

    Rispondi
    • Ciao Annamaria,
      perdonami se ti rispondo solo ora, mi era sfuggito il tuo commento :)))
      Ad ogni modo, fa proprio al caso tuo il corso per vincere lo stress che comprende una serie d lezioni in cui proveremo diverse tecniche per combattere l’ansia ecc…
      Di seguito ti metto il link con la pagina del corso. Potrai seguire le lezioni in ordine progressivo 1,2,3 ecc… quando ti va, oppure, se preferisci riceverle via mail con cadenza di una lezione ogni4 giorni, ti basterà iscriverti al corso, inserendo l’indirizzo mail nell’apposito spazio che troverai nella pagina.
      Se dovessi avere dei dubbi, scrivimi pure, sarò felice di poterti aiutare.
      Ecco qui il link per vedere il corso:

      https://pro.yoganride.com/corsi-completi/yoga-per-vincere-lo-stress-corso-completo/

      Buona giornata e alla prossima 😉

      Rispondi
  130. Corso principianti quasi terminato!
    Meraviglioso! Sul “qui e ora” devo lavorare… Come anche sull’equilibrio.
    Ma son happy happy happy! ?
    Mi sta piacendo un sacco e sto vedendo i primi benefici.
    Dopo la lezione (che faccio a fine giornata) mi sento in forma… Rilassata! Rinata! E tu sei bravissima! Dopo il corso principianti, pensavo di iniziare quello sulla flessibilità (visto che non ho mai fatto yoga). Giusto per sciogliere un po’ i muscoli.
    Grazie di tutto, Laura!

    Rispondi
    • Ciao Gavinedda,
      Wow, ottimo lavoro!
      Sono felice che tu stia già riscontrando gli effetti rilassanti della pratica.
      Una volta terminato il corso principianti, potrai continuare con il corso che preferisci e se vuoi sciogliere un po’ i muscoli, allora il corso per la flessibilità é quello che fa per te mentre se ti va di lavorare anche sulla costanza, oltre che sulla flessibilità, allora potrei consigliarti il corso di 15 minuti al giorno per 30 giorni.
      Buona continuazione e alla prossima! Namasté 😉

      Rispondi
  131. Ciao Laura!
    Son tornata!
    Speriamo che questa volta la connessione regga…
    Ho riniziato ieri e sto ripetendo il corso principianti. Nel frattempo leggo il libro “ypga for dummies” per approfondire un po’ di cose.
    Leggevo tra i commenti la sequenza nota come “il saluto al sole”. Scusa la domanda banale o stupida ma quando si dovrebbe fare? La mattina appena svegli o va bene in qualsiasi momento della giornata?

    Rispondi
    • Ciao Gavinedda,
      Bentornata :))) é un vero piacere riaverti tra noi.
      Per quanto riguarda il Saluto al Sole, il momento migliore per farlo é la mattina appena svegli e a stomaco vuoto.
      Per saperne di più, puoi leggere questo post:
      Saluto al sole, cos’è, come farlo e perché fa bene
      Spero di esserti stata utile, ti auguro una splendida giornata e ci vediamo alla prossima sul tappetino 🙂

      Rispondi
  132. Ciao Laura innanzitutto ti ringrazio per questa opportunità. volevo chiederti Alla fine della 5 lezione per principianti ho fatto fatica a rimanere sdraiata e rilassare tutto il corpo per i forte dolore alla parte bassa della schiena, parte lombare. Hai dei consigli? Magari dovrei fare altro più specifico. Grazie ancora

    Rispondi
    • Ciao Yuly,
      Grazie a te per il tuo interesse nello yoga :)))
      Per quanto riguarda il dolore lombare mi pare molto strano…le posizioni che fanno parte di queste lezioni sono basiche e l’ intensità delle lezioni é adatta a tutti.
      Per caso soffri di ernie lombari, scoliosi o qualsiasi patologia relazionata alla schiena ?
      Oppure, potrebbe essere dovuto al fatto che hai praticato sforzandoti al massimo di raggiungere la posizione finale, anziché ascoltare il tuo corpo e arrivare fino a dove ti é possibile senza sentire dolore.
      Ad ogni modo, ti consiglio per ora di non praticare fino a quando il dolore é passato e di massaggiare a lungo, mattina e sera, con un olio la zona lombare.
      Quando il dolore acuto é passato, potrai fare qualche sequenza specifica per la schiena, come quelle che ti elenco di seguito:

      yoga per la schiena
      Benessere per la schiena
      Addio mail di schiena

      Se preferisci, puoi anche scrivermi in privato, saró felice di seguirti e consigliarti. Il mio indirizzo mail é [email protected]

      Buona continuazione, alla prossima e Namasté ;)))

      Rispondi
      • Ciao Laura , si effettivamente ho un po’ di scoliosi, il dolore passava subito se cambiavo posizione dopo aver forzato. Tipo alzando le gambe da sdraiata. Ti ringrazio dei consigli e proverò a fare i video che hai indicato.
        Grazie ancora

        Rispondi
  133. Grazie mille Laura. Trasmetti calma e solarità. I tuoi insegnamenti sono davvero utili.

    Rispondi
    • Grazie mille Grazia:)))
      É un piacere poterti essere utile, buona continuazione e alla prossima 😉

      Rispondi
  134. Terza lezione! I miglioramenti avanzano. Tadasana è una posizione che mi rilassa tanto, quasi quanto shavasana ( sarà che sono statiche??!! ). Dopo queste lezioni mi cimento anche col “saluto al sole” ma ho difficoltà nel ricordare le sequenze e pur ascoltandoti attentamente per me sono ancora troppo veloci!!
    Laura ti ringrazio della disponibilità che offri con generosità e senza risparmiarti, per questa tua fantastica dote di insegnante Yoga.
    Una serena giornata.^__^
    Maria Carmen

    Rispondi
    • Ciao Maria Carmen,
      Wow, mi fa molto piacere che tu stia notando i miglioramenti e complimenti a te per la tua costanza :))) Tadasana è shavasana posso assicurarti che sono le posizioni preferite dalla maggior parte di noi, proprio perché rilassano … Sono esattamente l’esempio che non serve fare chissà quale posizione complicata per ottenere dei benefici nello yoga :)))
      Per quanto riguarda il saluto al sole, non preoccuparti, vedrai che prima o poi ti verrà facilissimo ricordarti le posizioni.
      Buona continuazione e complimenti, avanti così :)))

      Rispondi
  135. ciao Laura, sono felice di aver ripreso e soprattutto di aver ripreso dal corso principianti… gia’ dalla prima lezione mi sono resa conto di quanto avevo da imparare anche sulle posizioni apparentemente semplici. Il qui e ora e’ stato piu’ che presente e non ci posso credere! male invece con l’equilibrio ad occhi chiusi, all’indietro poi, wow, un disastro…. sono passata alla seconda lezione sulla quale mi devo soffermare perche’ ok per tutte le 3 fasi di inspirazione ma quando devo espirare mi vien da farlo subito con l’addome, poi il resto…. poi c’ho un paio di problemi che mi stizziscono e demoralizzano… il cane a testa in giu’ e il passaggio in avanti… a cosa e’ dovuta la difficolta di mettere i talloni a terra nel cane e di portare successivamente la gamba in avanti? la mia si incastra sotto al petto, allucinante! ultimo problema, braccio e spalla non ancora perfettamente a posto e nelle posizioni in cui devo stirare le braccia, tipo la lepre, sento il dolore al deltoide che mi blocca… mi consiglieresti degli esercizi, se ci sono, per potermi aiutare a risolvere questi problemi? intanto grazie e tu, grande! adoro il tuo modo di fare e le tue spiegazioni… Namaste!

    Rispondi
    • Ciao Bruna,
      sono felice che tu abbia ripreso a yogare, super!

      Per quanto riguarda la respirazione, non preoccuparti perchè è piuttosto comune il fatto che all’inizio non si riesca ad eseguire l’espirazione partendo dallo svuotare le spalle, poi il torace e poi la pancia ma ripeto, non è assolutamente un problema.
      Cerca di vivere la respirazione come ti viene, senza demoralizzarti o arrabbiarti perchè non ti esce come vorresti. Vedrai che con il tempo le cose potranno cambiare.

      Per quanto riguarda la posizione del cane a testa in giù, anche in questo caso il fatto che i talloni non arrivino ad appoggiare al pavimento è molto comune all’inizio (era così anche per me) e può dipendere sia dalla poca flessibilità della muscolatura nella parte posteriore delle gambe, sia dalla nostra struttura ossea della caviglia.
      Ad ogni modo, non è un problema, come del resto non lo è il fatto che ti risulta difficile fare “il passo” portando la gamba tra i piedi in avanti. E’ solo una questione di pratica e di guadagnare un po’ di flessibilità. Vedrai che con il tempo ti risulterà sempre più facile.

      Inoltre, per assicurarti che stai mantenendo l’allineamento corretto in questo asana ti consiglio di leggere questo post:
      Posizione del cane a testa in giù e di guardare questo video:
      Come fare la posizione del cane a testa in giù

      Per quanto riguarda invece il fatto che provi un po’ di difficoltà a stirare le braccia, anche in questo caso potrebbe essere dovuto o da una mancanza di flessibilità (e quindi si tratta solo di una questione di tempo e di pratica), oppure dalla tua struttura ossea che non ti permette il movimento, ed in questo caso non c’è niente che tu possa fare.

      Per questo è importante praticare seguendo i propri limiti e se la posizione non ti esce come io te la mostro o come tu vorresti, non importa, cerca di fare ciò che puoi senza sentire dolore.

      Uno dei segreti per vivere lo yoga fino in fondo è prendere le cose così come sono. Alcuni giorni il nostro corpo sarà più rigido e le posizioni possono sembrarci più complicate, altri giorni invece sarà più morbido e predisposto.

      Lascia che le cose fluiscano, e accetta il tuo corpo per quello che ti offre ogni giorno, questo è il segreto dello yoga.

      Buona continuazione, ti auguro una splendida giornata e alla prossima 🙂

      Rispondi
      • Grazie mille Laura, seguiro’ assolutamente i tuoi consigli… per la spalla invece e’ l’infiammazione che mi blocca e mi auguro passi quanto prima ma soprattutto che non peggiori come e’ successo qualche mese fa, che ho dovuto sospendere yoga….

        Rispondi
        • Ciao Bruna,
          quando l’infiammazione alla spalla è acuta, in quel caso è meglio sospendere lo yoga fino a quando il dolore ti passa.
          In seguito, quando riprenderai, in un primo momento cerca di prediligere sequenze che lavorano con la parte bassa del corpo e di evitare le posizioni che senti che ti causano dolore alle spalle. Buona continuazione e per qualsiasi cosa, sentiti libera di scrivermi in privato a questo indirizzo [email protected]
          Buona serata 😉

          Rispondi
  136. Grazie Laura! Sempre gentile e puntualissima!

    Rispondi
    • Ciao Francesca, grazie mille a te, è un piacere e buona giornata :)))

      Rispondi
  137. Ciao Laura, ho completato il corso…veramente molto bello e….intenso! Una domanda: nella torsione la mano dietro la schiena ha il palmo appoggiato a terra o le dita a coppa? Grazie di tutto e namaste!

    Rispondi
    • Grazie Francesca, sono davvero felice che il corso ti piaccia :))))
      Per quanto riguarda la tua domanda, la realtà è che vanno bene tutte e due le soluzioni. L’importante è cercare di tenere la schiena dritta in verticale e poi la mano la si appoggia di conseguenza.
      Poichè ognuno di noi ha delle proporzioni differenti nel corpo, infatti ci sono persone con braccia più corte, altre con braccia molto lunghe, a qualcuno risulta più facile appoggiare il palmo della mano, mentre altre persone invece, sono più comode appoggiando solo i polpastrelli.
      Buona pratica e alla prossima 😉

      Rispondi
  138. Fantastica lezione! Grazie grazie grazie!!!

    Rispondi
    • Grazie a te di ??? Francesca ???

      Rispondi
  139. Molto grazie….namastè.
    Evelin.

    Rispondi
    • Grazie a te Evelin, è un vero piacere! Namastè 😉

      Rispondi
  140. Ciao Laura!
    Lezione fantastica.Spiegazione ben chiaro,ma non sono riuscita osservare la differenza tra posizione del bambino e posizione del lepre.Mi potresti spiegare perfavore.
    Molto grazie :EVELIN.

    Rispondi
    • Ciao Evelin :)))
      ti ringrazio per le tue parole.
      Per quanto riguarda la differenza tra le due posizioni è la seguente: nel bambino (balasana), le braccia sono lungo il corpo e le ginocchia sono unite mentre nella lepre (shashankasana), le braccia sono allungate in avanti e le ginocchia separate (oppure unite).
      Considera inoltre che secondo alcune scuole possono esserci delle ulteriori differenze, come per esempio il fatto di appoggiare il mento a terra nella posizione della lepre anzichè la fronte. Ad ogni modo, la grossa differenza tra i due asana, la fa la posizione delle braccia.
      Spero di esserti stata utile e per qualsiasi cosa, io sono qui 😉

      Buona continuazione e alla prossima :))))

      Rispondi
  141. Ciao Laura, ho appena terminato la lezione: fantastica! Certo, il qui ed ora è difficilissimo da mantenere, ma si sente già il beneficio dai momenti in cui si riesce.
    Grazie mille per queste splendide lezioni, namastè 🙂

    Rispondi
    • Ciao Arianna,
      wow, grazie grazie! In effetti si, vivere il qui è ora è una delle cose più difficili del mondo… però che bello quando ci si riesce ehh! Buona continuazione e alla prossima :)))

      Rispondi
  142. Grazie mille Laura!!!

    Rispondi
    • Grazie a te Veronica! Buona serata 😉

      Rispondi
  143. Ciao! Questa lezione l’ho trovata molto bella per la respirazione ed impegnativa per le posizioni :). Volevo esporti un mio problema: quando faccio la posizione del cane i tendini dei miei polsi mi fanno male e devo smettere di fare quella posizione, perchè è come se mi rimanessero in tesione 🙁 . Come posso fare?

    Rispondi
    • Ciao Veronica,

      Per quanto riguarda il dolore ai polsi, poichè è una cosa piuttosto comune, ho scritto un post specifico nel quale trovi tutte le indicazioni per comprendere al meglio come appoggiare correttamente le mani nello yoga e come eseguire le pozioni del cane e della panca nel caso in cui facciano male ai polsi, eccolo qui:

      Yoga e dolore ai polsi, esercizi e consigli pratici

      Come vedrai, in questo post troverai anche un video (che trovi anche selezionando nella pagina: Lezioni di yoga Obiettivo: terapeutico) che comprende una serie di esercizi utilissimi per eliminare il dolore ai polsi. Se sei soggetta a questo tipo di dolore, ti consiglio vivamente di fare questo video quotidianamente prima della tua pratica. Perlomeno fino a quando il dolore non sia passato.

      Inoltre, proprio in questi giorni ho preparato due video tutorial che aggiungerò ad integrazione del corso per principainti e che spiegano tutto quello che troverai scritto nel post, eccoli qui.

      Come posizionare le mani nello yoga
      Come fare la posizione del cane a testa in giù

      Spero che queste indicazioni ti siano utili e sarei super felice se mi tenessi aggiornata o mi fai sapere come ti trovi.

      Ti auguro una splendida serata,

      Laura
      yoganride.com

      Rispondi
  144. Ho iniziato la prima lezione sei molto chiara rendi le cose piu facili tutto con una buona dose i sorriso che contagia Grazie nastase

    Rispondi
    • Grazie di ♥ Giuseppe, mi fa davvero super piacere!
      Ci vediamo sul tappetino, buona giornata! ☼

      Rispondi
  145. E oggi farò la seconda lezione… Quella sulla respirazione. Non vedo l’ora! 🙂 🙂 🙂
    Però mi sfugge una cosa… Penso che sia importante la costanza. Laura, ogni quanto devo/dobbiamo fare lezione di yoga?
    Mi daresti un piccolo calendario da seguire? E quali son le lezioni che potrei fare tra una e altra del corso principianti? Giusto per avere idea!
    Grazie e… Namaste a tutti! 🙂 🙂 🙂
    Ps. Per ora non ho grosse difficoltà nelle posture ma lasciamo perdere l’equilibrio.
    La posizione del loto è quella che (inconsapevolmente) adotto sempre quando mi voglio rilassare… Sin da bambina! Amici e parenti mi prendono ancora in giro perché (sempre senza rendermene conto) ho adottato la posizione del fiore di loto anche durante la discussione della tesi!!! Che figura!!! Menomale non ho tolto le scarpe! 😀 😀 😀

    Rispondi
    • Complimenti per la tua tesi di laurea yogica :))))
      Devo dire che sei molto fortunata ad aver adottato questa posizione sin da bambina, perchè ti assicuro che è una degli asana più complicati da eseguire e se puoi farlo senza problemi, ti risulterà più facile anche riuscire a mantenere la concentrazione durante la meditazione o gli esercizi di respirazione.

      Per quanto riguarda la costanza nelle lezioni… beh, più si fa yoga meglio è 🙂
      L’ideale sarebbe dedicarsi per almeno 10 – 20 minuti al giorno.

      Prima però, ti consiglierei di finire il corso per principianti in modo che tu abbia le basi per poter eseguire al meglio tutte le lezioni.

      Le lezioni del corso principianti, sono impostate per essere ricevute una volta ogni 4 giorni.
      Nel frattempo, puoi ripetere la stessa lezione, oppure puoi andare avanti con il corso accedendo direttamente alla lezione successiva direttamente dalla pagina del corso, senza aspettare di riceverla via mail.

      Le nozioni teoriche che riceverai via mail, potrai leggerle anche in un secondo momento.

      Una volta terminato il corso, potrai scegliere qualsiasi lezione (del livello principianti o per tutti i livelli) che trovi nel filtro della pagina delle lezioni, oppure se preferisci fare yoga con regolarità in modo guidato, puoi seguire un programma.

      In particolare ti consiglierei di iscriverti al programma per migliorare la flessibilità in cui ogni giorno per 21 giorni, riceverai una lezione di circa 20-30 minuti.

      Spero di esserti stata utile, se ti servono altri consigli, io sono qui.

      Buon divertimento! Namaste 🙂

      Rispondi
  146. Seconda lezione andata! Anche questa la ripeterò. Sono un po’ mortificata dalle mie anche: non riesco assolutamente, dalla posizione del cane a faccia in giù a mettere il piede tra le mani. Depressing….

    Rispondi
    • Ciao Katia, super!
      Per le tue anche non preoccuparti perchè in realtà, il movimento di portare il piede tra le mani dal cane a testa in giù, è un movimento difficilissimo per moltissimi di noi.
      Con il tempo vedrai che ti verrà sempre meglio. Ad ogni modo, per aiutarti ad eseguirlo più facilmente, quando sposti il peso del corpo in avanti, cerca di spingere la pancia indentro, in questo modo i muscoli addominali si attiveranno aiutandoti nell’esecuzione del movimento.
      Oppure, in alternativa, dalla posizione del cane, puoi abbassare le ginocchia a terra, portandoti a 4 zampe e da lì, spostare la gamba tra le mani.
      Spero di esserti stata d’aiuto. Buona continuazione e Namastè 🙂

      Rispondi
  147. Prima lezione fatta… fantastica! Sei veramente brava a spiegare come “entrare” nella varie posizioni, complimenti.
    Io sono piuttosto bradipa: a mio agio, abbastanza, nelle posizioni statiche che terrei per ore.
    L’esperienza dell’equilibrio è stata invece difficile.
    Vedremo la prossima lezione!
    Intanto ripeto questa..
    Namasté

    Rispondi
    • Wow, grazie Katia!
      Sono felice che ti sia piaciuta la lezione :))
      Il bradipismo è una bella bestia, infatti più a lungo si mantengono le posizioni, più facile sarà sviluppare la propriocezione, cioè l’ascolto del proprio corpo e maggiori saranno i benefici della pratica 😉
      Buona giornata, Namaste

      Rispondi
  148. ciao Laura!
    Mai fatto yoga prima… Ma è fighissimo!!!! Certo, quando riesco a stare “qui e ora”… all’inizio non è semplice!
    Però devo dire che mi ha rilassato un sacco! Me agrada mucho! 🙂
    Ho un problema enorme… Vivo in una zona “digital divide”, cioè con connessione molto lenta e infatti dopo nemmeno 20 minuti il video si è interrotto… sigh!
    come faccio a scaricarlo sul mio pc? è possibile farlo?

    Rispondi
    • Ma Ciao!
      Wow, grazie per il tuo commento, mi fa piacere che lo yoga ti stia prendendo bene 🙂

      Mi dispiace che tu viva in un posto con poca copertura perchè al momento Yoga n’ Ride è un servizio ad abbonamento online e quindi non è possibile scaricare corsi e lezioni. Ad ogni modo, stiamo valutando anche questa opportunità e nel caso dovessimo decidere di offrire questa possibilità, sarò felice di avvisarti.
      Grazie ancora e buona giornata :)))

      Rispondi
  149. Grazie Laura, ho appena finito il corso 🙂 mi sento meglio dopo ogni lezione. Vorrei migliorare la mia flessibiltà per soprattutto in vista dello sport che pratico da non molto, si tratta di arrampicata sportiva. Vorrei ricevere dei consigli su come proseguire 🙂

    Rispondi
  150. Ciao Laura, ho terminato ieri il corso, alternandolo a lezioni singole adatte a una principiante come me ;)!
    Grazie di darci la possibilità di praticare yoga dove e quando vogliamo, con spiegazioni così chiare e dettagliate!
    Complimenti, sono felicissima di “averti trovata” e di avere iniziato questo stupendo percorso con te!
    Namaste 😉

    Rispondi
    • Grazie Elena, complimenti a te per aver completato il corso!
      Mi fa piacere che lo yoga ti stia appassionando e di poterti accompagnare in questo straordinario viaggio. Buona continuazione, Namastè 🙂

      Rispondi
  151. Grazie per la lezione Laura…ogni volta che dici “sorridi”mi rallegri il momento e mi rimane stampato un sorriso ebete sulla faccia per almeno 5 minuti!:) A presto!

    Rispondi
    • Ahahhah! Grazie Veronica, sono felice che ti faccia questo effetto! Buona continuazione e … sorridi 🙂

      Rispondi
  152. super lezione….ti rendi conto di quanto poco respiri solitamente !!!! quanto lavoro… mi sa che dovrò ripetere questa lezione diverse volte…ciao grazie buona giornata

    Rispondi
    • Grazie Cristina! Hihihi… non preoccuparti, puoi ripeterlo quante volte vuoi, non ha controindicazioni 🙂 Buona giornata anche a te 😉

      Rispondi