Speciale bicipite femorale e piriforme

Lezione di Yoga specifica per chi ama correre, o per chi passa molto tempo seduto

Durata: 63 min
Livello: Tutti i liv.
Stile Yoga: Hatha Yoga

Presentazione lezione

Questa lezione è particolarmente adatta a chi ha la passione per la corsa, ma anche per chi, all’opposto, passa molto tempo seduto.

Faremo delle posizioni utili ad allungare e rilassare i muscoli posteriori della coscia ed i glutei, in particolare il muscolo “bicipite femorale” ed il “piriforme”.

La sequenza è particolarmente adatta anche a chi soffre di sciatalgia.

Enjoy!

Risorse utili:

Come faccio ad accedere alla lezione?

Se sei un abbonato a Yoga n’ Ride, hai già accesso illimitato a questa lezione. Accedi e poi torna su questa pagina per visualizzare il video della lezione.

Se invece non hai ancora attivato un abbonamento a Yoga n’ Ride, puoi dare un’occhiata a questa pagina, dove trovi tutte le informazioni utili a capire come funziona l’abbonamento al sito, ed a scoprire tutti i fantastici contenuti che abbiamo pronti per te.

Altre lezioni che potrebbero interessarti:

60 min. Tutti i Liv. Yin Yoga

Yin yoga detox

Utilizzeremo delle posizioni specifiche per il benessere degli organi maggiormente coinvolti nel processo di depurazione dell’organismo come: fegato, reni, polmoni, pelle, intestino ecc…

10 min Tutti i Liv. Mudra

Mudra dell’intestino

E’ un gesto delle mani utile per il benessere di questo organo ed è molto utile anche per procurare sollievo in presenza di crampi al ventre.

30 min. Tutti i Liv. Hatha Yoga

Yoga per la luna nuova

Questa lezione è ideale da fare nel giorno di luna nuova, ma anche nei due tre giorni antecedenti e successivi.

15 commenti su “Speciale bicipite femorale e piriforme”

  1. Mi piacciono molto le lezioni dedicate all’allungamento del piriforme e dell’ilio psoas perché sono il mio punto debole,e dopo aver praticato sto decisamente meglio!Grazie Laura a domani!

    Rispondi
    • Ciao Marzia,
      fantastico, grazie per la tua bella testimonianza.
      Buona continuazione, un abbraccio

      Rispondi
  2. Buonasera.
    Questi esercizi sono adatti a chi soffre di protusione discale L4 L5 S1?
    Gray

    Rispondi
    • Grazie 🙂

      Rispondi
    • Ciao Gray,
      grazie per avermi contattata, sarò felice di risponderti e di darti tutti i suggerimenti necessari per rendere la tua pratica efficace e sicura.

      Considera che ogni situazione ed ogni storia, è unica e personale quindi è difficile stabilire quali siano gli esercizi più o meno adatti alla tua condizione.
      Per questo motivo è sempre meglio avere un parere medico o ancora meglio, di un fisioterapista che ti aiuterà a comprendere se è il caso di praticare yoga o quali posizioni sono da evitare nel tuo caso.

      In particolare, dovresti chiedergli quali movimenti sono da evitare nella tua situazione tra i seguenti: piegamenti in avanti, indietro, piegamenti laterali, e torsioni.
      Cosi’ facendo, sarà facile identificare le posizioni che non fanno al caso tuo e potrai personalizzare la pratica in funzione delle tue esigenze.

      Inoltre, lo sviluppo della propriocezione, che è la capacità di percepire e riconoscere la posizione del proprio corpo nello spazio e lo stato di contrazione dei propri muscoli, senza il supporto della vista, permette di acquisire una consapevolezza tale da capire autonomamente quali asana vanno bene e quali sono da evitare.

      In generale, come insegnante di yoga, quello che posso consigliarti, nel caso di problematiche alla schiena, come discopatie e/o protusione, è che è super importante adottare qualche piccolo accorgimento:

      1.Nei piegamenti in avanti, oppure, ogni qual volta pratichi una posizione che ti causa tensione nella parte posteriore delle cosce, dovresti sempre mantenere un po’ le ginocchia piegate. (Ad esempio nella posizione del cane a testa in giù o nel piegamento in avanti da seduti) e prestare attenzione alle sensazioni del tuo corpo, senza mai forzare e/o sentire fastidio

      2. Esegui con molta cautela le posizioni di torsione oppure, se soffri di patologie gravi alla schiena, evita di farle.

      Per quanto riguarda la lezione “Bicipite femorale e piriforme”, dovresti cercare di prestare attenzione specialmente alla posizione del cobra (evitando di inarcare eccessivamente la schiena e, dipendendo dal parere del tuo fisioterapista, evitando completamente di fare questo asana). Inoltre, dovresti prestare attenzione alla posizione della pinza (pashimottanasana) ed al piegamento in avanti a gambe divaricate. In queste ultime due posizioni, come ti accennavo nel punto 1., dovresti piegare leggermente le ginocchia per ridurre la tensione nella parte posteriore delle gambe.

      Spero di esserti stata utile,

      Buona continuazione
      un abbraccio & Namaste

      Rispondi
  3. Ciao Laura, questa lezione è stupenda, la scorsa settimana l’avevo saltata e oggi ho deciso di farla e sono rimasta piacevolmente sorpresa! Sono contentissima di seguire le tue lezioni, ormai sono 5 mesi e ti dirò mi trovo benissimo, peccato che siano solo online!!!! Ho una vite intrarticolare in un ginocchio e grazie alle tue lezioni ormai lo piego quasi completamente senza alcun fastidio e finalmente riesco anche a sedermi sui talloni (Cosa impensabile fino ad alcuni mesi fa!) Grazie :-))

    Rispondi
    • Ciao Francesca,
      wow che straordinaria notizia! E’ molto gratificante sapere che ti stai trovando bene e soprattutto che hai potuto recuperare tanta mobilità, merito anche del tuo impegno e costanza nella pratica, complimenti!
      Buona continuazione, un abbraccio grande e … avanti così! 😉

      Rispondi
  4. Dopo una giornata intensa in mtb questa lezione mi ha aiutata a rilassare e distendere tutti i muscoli impegnati e contratti. Grazie Laura ?

    Rispondi
    • Ciao Daniela,
      ottimo e buono a sapersi … così la possiamo consigliare a tutti i mtbikers 😉
      Buona continuazione e ci vediamo alla prossima, besitos ???

      Rispondi
  5. Ciao! mi sono appena iscritta al sito e già ti adoro!! ho fatto questa lezione e la trovo favolosa . Grazie !!!

    Rispondi
    • Ciao Laura… wow, se mi dici così divento rossa :)))) Scherzi a parte, mi fa davvero piacere che la lezione ti sia piaciuta, yeah! Buona continuazione e per qualsiasi cosa, io sono qui 😉

      Rispondi
  6. mi piace questa lezione, bella lunga ma il tempo vola…
    dato che ho un’anca e di conseguenza anche un ginocchio più bloccato dell’altro, a fine lezione mi sento molto meglio. la parte bloccata si distende molto..
    spero un giorno di riuscire ad equilibrare le due parti del corpo :))

    Rispondi
    • Grazie Cristina 🙂
      Sono sicura che continuando a lavorare con attenzione e coltivando la pazienza, proprio come stai facendo, i risultati arriveranno!
      PS. Ti consiglio di mantenere un po’ più a lungo le posizioni che lavorano dalla parte in cui hai il ginocchio bloccato, rispetto al ginocchio ok, però senza mai arrivare a percepire dolore ehhh.
      Buona continuazione 😉

      Rispondi
  7. Lezione femorale e piriforme fatta…..bene tutto tranne che il polpaccio sollevato co ginocchio a terra, forse serve mettere un cuscino sotto al ginocchio? Ho male al ginocchio…..grazie

    Rispondi
    • Ciao Manuela,
      immagino che tu intenda quando nella posizione dell’affondo, si piega la gamba dietro e si aggancia la caviglia con la mano.
      In questa posizione in effetti, c’è abbastanza tensione nel ginocchio.
      Ad ogni modo, per evitare dolore in qualsiasi posizione che sforza sulle ginocchia, sarebbe utile utilizzare un tappetino perlomeno dello spessore di 5-6 mm oppure come tu stessa immaginavi, appoggiare un cuscino sotto il ginocchio.
      Spero di esserti stata utile, buona continuazione 😉

      Rispondi

Lascia un commento