Yoga per le ginocchia

Una speciale lezione per prenderci cura delle nostre ginocchia

Durata: 36 min
Livello: Tutti i liv.
Stile Yoga: Hatha Yoga

Presentazione lezione

In questa lezione faremo una serie di esercizi terapeutici per le tue ginocchia.

E’ un video molto utile specialmente se soffri di dolore ai menischi mediali interni, per prevenire e contrastare l’artrosi e come riabilitazione per recuperare da infortuni ed operazioni alle ginocchia.

Poiché ogni persona è un caso a se riguardo la causa del proprio dolore alle ginocchia, non è detto che tutte le posizioni che ti propongo siano adatte al tuo caso.

Cerca quindi di eseguire questa lezione considerando che non sei obbligato/a a fare tutti gli esercizi proposti ma pratica sempre rispettando il tuo corpo.

Valuta quali esercizi sono adatti alla tua situazione, evitando quelli che ti causano dolore se ce ne dovessero essere.

Per maggiori informazioni sullo yoga e dolore alle ginocchia, puoi dare un occhiata a questo articolo:

Buona pratica!

Come faccio ad accedere alla lezione?

Se sei un abbonato a Yoga n’ Ride, hai già accesso illimitato a questa lezione. Accedi e poi torna su questa pagina per visualizzare il video della lezione.

Se invece non hai ancora attivato un abbonamento a Yoga n’ Ride, puoi dare un’occhiata a questa pagina, dove trovi tutte le informazioni utili a capire come funziona l’abbonamento al sito, ed a scoprire tutti i fantastici contenuti che abbiamo pronti per te.

Altre lezioni che potrebbero interessarti:

60 min. Tutti i Liv. Yin Yoga

Yin yoga detox

Utilizzeremo delle posizioni specifiche per il benessere degli organi maggiormente coinvolti nel processo di depurazione dell’organismo come: fegato, reni, polmoni, pelle, intestino ecc…

10 min Tutti i Liv. Mudra

Mudra dell’intestino

E’ un gesto delle mani utile per il benessere di questo organo ed è molto utile anche per procurare sollievo in presenza di crampi al ventre.

30 min. Tutti i Liv. Hatha Yoga

Yoga per la luna nuova

Questa lezione è ideale da fare nel giorno di luna nuova, ma anche nei due tre giorni antecedenti e successivi.

23 commenti su “Yoga per le ginocchia”

  1. Buongiorno. Io non ho capito il secondo esercizio proposto, in cui si dovrebbe abbracciare la coscia e poi “ruotare” il piede (?), soprattutto visto che l’unico movimento possibile per il ginocchio è la flesso-estensione.
    Inoltre non è chiaro il secondo passaggio, perché dici solo di appoggiare tre dita, ma non dici dove: verso il bacino? La caviglia? Medialmente o lateralmente? Grazie

    Rispondi
  2. Buongiorno. Io non ho capito il secondo esercizio proposto, in cui si dovrebbe abbracciare la coscia e poi “ruotare” il piede (?), soprattutto visto che l’unico movimento possibile pereil ginocchio è la flessoe-estensione. Grazie

    Rispondi
    • Ciao Andrea,
      in teoria si dovrebbe ruotare la parte della gamba dal ginocchio in giù. Chiaramente non ci si deve aspettare una rotazione ampia in quanto come giustamente sostieni, i maggiori movimenti del ginocchio sono flessone-estensione però, mantenendo la gamba piegata a 90° (abbracciando la coscia), è possibile fare la rotazione interna-esterna della gamba attorno al suo asse longitudinale.
      Si tratta di piccolissimi movimenti. Chiaramente non dobbiamo aspettarceli come quelli di flessione-estensione ma anche se piccoli, sono comunque benefici per lubrificare al meglio l’articolazione.
      Spero di esserti stata utile, buona continuazione.

      Rispondi
  3. Ciao Laura, ho iniziato da poco a seguirti ma non ne posso più fare a meno, grazie per tutte le lezioni ed i consigli, permittimi di dirti che sei dolcissima… questa lezione in particolare fa felice le mie ginocchia <3 perchè ho un menisco lesionato. Un abbraccio a te! Buona primavera

    Rispondi
    • Ciao Erika,
      wow, grazie a te per le tue parole, è molto gratificante sapere di esserti utile e che ti stai prendendo cura del tuo ginocchio. Immagino che tu abbia letto l’articolo Yoga per le ginocchia ma nel caso non lo avessi fatto, ti consiglierei di dagli un’occhiata poichè ho condiviso alcuni consigli che mi sono stati personalmente utili per recuperare un menisco.

      https://yoganride.com/yoga-e-dolore-alle-ginocchia-tutto-quello-che-devi-sapere/

      Buona continuazione, un abbraccio

      Rispondi
  4. Ola’ Laura ottima lezione come sempre,da quando vivo in Portogallo abbiamo abbandonato l’uso dell’auto, di conseguenza facciamo tantissimi km. a piedi ogni giorno io e le mie ginocchia scricchiolanti e questa lezione è super utile per me.

    Una cosa simpatica: nella lezione c’è un punto nel quale suggerisci di immaginare le ginocchia sorridenti ebbene l’immagine che si presenta alla mente è di prendere un lapis e disegnare uno smile su entrambe o chissà forse potrei farmi un tatuaggio per ricordarmi di fare piu’ frequentemente questa lezione.
    Namaste’ Marina

    Rispondi
    • Ciao Marina,
      che bello avere tue notizie e soprattutto che bello che avete abbandonato l’auto e vi stiate dedicando alle camminate.
      Per quanto riguarda il tatuaggio… beh, magari prima di arrivare a tanto potresti iniziare col disegnarlo sui pantaloni :)))
      Scherzi a parte, spero che stiate bene e che la vostra nuova vita vi stia dando tanta gioia, e serenità.
      Buona continuazione, un abbraccio grande e ci vediamo alla prossima ??

      Rispondi
  5. Ciao Laura! Ogni volta che provo a sedermi tra i talloni (come nella posizione del fulmine), mi rendo conto che non mi è possibile evitare di sedermi (anche se solo in parte) SUI talloni mantenendo gli alluci e le ginocchia a contatto.
    Cosa mi consigli di fare?
    Grazie mille per le stupende lezioni!
    Un abbraccio

    Rispondi
    • Ciao Federica,
      grazie per il tuo commento e le tue parole. ?

      Per quanto riguarda come sistemare la posizione seduta sui talloni (posizione del fulmine), vorrei specificare che in realtà non si tratta di sedersi sui talloni ma tra i talloni, facendo in modo che i talloni siano a lato dei glutei.

      Considera inoltre che non è necessario che gli alluci siano a contatto e le ginocchia unite ma sei libera di sistemare la posizione per adattarla alle esigenze del tuo corpo. Quindi, va benissimo anche se mantieni le ginocchia e gli alluci separati.

      Inoltre, se la posizione è scomoda o ti crea tensione nelle caviglie, considera che puoi benissimo utilizzare l’aiuto di supporti, ad esempio sedendoti sopra un cuscino (oppure un paio di blocchi yoga) come ti mostro in questa lezione:

      https://pro.yoganride.com/video/amico-collo/

      Spero di esserti stata utile, buona continuazione & Namaste ???

      Rispondi
  6. Bellissima lezione anche questa, ho scoperto di non avere dolori alle ginocchia ??, ma mi risulta più fastidioso stare nella posizione del fulmine, sento più che dolore , lo chiamerei fastidio al collo del piede. Credo si risolverà con la pratica, suppongo. Grazie ancora per l’ utile lezione .Namaste ?

    Rispondi
    • Ciao Umberta,
      ottima notizia! Mi fa super piacere che non hai più dolore alle ginocchia e grazie per le tue parole.
      Per quanto riguarda il fastidio al collo del piede nella posizione del fulmine considera che è piuttosto normale e come ipotizzavi, potrebbe risolversi con il tempo.
      Buona continuazione e ci vediamo alla prossima. Namaste ???

      Rispondi
  7. semplicemente straordinario, sono anni che soffro e questa lezione mi sta dando tantissimo sollievo, un miglioramento che non credevo . grazie grazie grazie

    Rispondi
    • Ciao Valeria,
      ottimo! Grazie mille a te per il tuo commento, mi fa piacere che stai avendo questa sensazione, anche per me è stata così!
      Buon recupero e ci vediamo alla prossima 😉 Besitos ???

      Rispondi
  8. Ciao grazie ho eseguito gli esercizi a me non ha fatto male la rotula ma nella posizione finale del fulmine giusto? quella seduta tra i talloni a me si addormentano le gambe mi vengono i formicolii forse è una questione di circolazione? Provo ancora altre volte?

    Rispondi
    • Ciao Alessandra,
      grazie per il tuo commento.

      Il fatto che non ti abbiano fatto male le ginocchia nella posizione del fulmine è un ottima cosa.
      Personalmente parlando, quando avevo il menisco lesionato, era praticamente impossibile sedermi nella posizione del fulmine.

      Per quanto riguarda il formicolio, beh, è assolutamente normale e come ipotizzavi tu, è una questione di circolazione.
      Vedrai che continuando a praticare, sia la posizione del fulmine che lo yoga in generale, acquisirai maggiore flessibilità ed il formicolio piano piano passerà.

      Comunque sia, ti consiglierei di uscire dalla posizione del fulmine, prima che le gambe si “addormentino”completamente, oppure di provare la posizione appoggiando un cuscino tra le cosce ed i glutei per fare in modo che il peso del corpo non schiacci eccessivamente la parte inferiore delle gambe ed i polpacci.

      Mi farebbe piacere se mi tenessi aggiornata su come ti trovi seguendo queste indicazioni.

      A presto, buona continuazione ??

      Rispondi
  9. Ciao! Ho provato proprio ora questa lezione. Ho capito che non ho male al menisco, quanto piuttosto alla rotula ma sono riuscita a fare tutti i movimenti senza dolore, yeah! L’unica e’ la posizione finale da seduta, in cui invece che avere male alle ginocchia, io devo sedermi sul blocco per il collo del piede, che altrimenti fa malissimo! P.s. E’ normale che si abbia più consapevolezza e capacità di contrarre un muscolo da un lato che da un altro? Grazie mille per queste lezioni sempre utili, interessanti e nuove!!!

    Rispondi
    • Ciao Giulia,
      ottimo lavoro!

      Mi fa piacere che tu abbia compreso la natura del tuo dolore alle ginocchia. Ad ogni modo, gli esercizi della lezione, sono molto utili anche per la rotula.

      Per quanto riguarda la posizione finale da seduti, è abbastanza comune il fatto che faccia male il collo del piede, per rendere la posizione più comoda, oltre che sederti su un blocco, potresti provare anche ad appoggiare una coperta (o qualcosa di morbido) sotto il collo del piede.

      Infine, considera che è assolutamente normale avere piu’ consapevolezza di contrarre un muscolo da un lato. In genere è più consapevole il lato che tendiamo ad usare maggiormente, per esempio la destra se sei destrosa.

      Grazie e complimenti Giulia per la tua costanza.

      Ti auguro una buona continuazione e ci vediamo alla prossima, besitos.

      Rispondi
  10. Ciao ho seguito la tua lezione sugli occhi…mi è piaciuta molto e ho provata a farla a casa il risultato è stato ottimo. Brava

    Rispondi
    • Ciao Valeria,
      wow, grazie mille! Mi fa molto piacere che ti sia piaciuta :))
      Buona continuazione e ci vediamo alla prossima ?

      Rispondi
  11. fantastica lezione Laura, le mie ginocchia ringraziano (io pure) ….. Grazie !!!

    Rispondi
    • Buongiorno Bruna,
      grazie mille per i tuoi commenti, sono sempre molto apprezzati.
      Io ringrazio te con tutto il cuore per continuare a seguirmi :)))
      Ti auguro una splendida giornata e ci vediamo alla prossima, Namaste ?

      Rispondi
  12. Ciao Laura
    che piacere vedere parte della prima serie di Pawanamuktasana!
    Io l’adoro ed è una costante delle mie lezioni per sciogliere le articolazioni. Mi fa piacere perchè non ci sono proposte on line in italiano!
    Una bella lezione davvero!
    Grazie!

    Rispondi
    • Ciao Catia,
      già in effetti Pawanmuktasana è una serie bellissima, tanto semplice quanto efficace.
      Mi fa molto piacere che anche tu la apprezzi. Buona continuazione e ci vediamo alla prossima, un abbraccio ?

      Rispondi

Lascia un commento