2° Chakra (Svadhisthana) – Lezione Lunga

Lezione di Yoga per il secondo chakra

Durata: 57 min
Livello: Tutti i liv.
Stile Yoga: Hatha Yoga

Presentazione lezione

Questa lezione fa parte del Programma di Yoga per tutti i chakra.

In questa lezione ci occuperemo dell’energia del secondo chakra: Svadhisthana.

Svadhisthana, chiamato anche chakra sacrale, si relaziona con la creatività, il piacere, la sessualità; qui hanno sede i nostri desideri e le nostre passioni.

A volte la vita ci porta ad avere periodi in cui la nostra energia sessuale è sottoterra, o al contrario, è eccessiva. E’ in questi casi che il nostro 2° chakra necessita di maggiori attenzioni.

Questo chakra è associato all’elemento acqua, e ci permette di fluire con la vita, accettare i cambiamenti e vivere la vita come una continua scoperta.

In questa sequenza faremo una serie di posizioni dinamiche, cercando di viverle come se fossero una continua scoperta, prestando attenzione a fare i movimenti con dolcezza e fluidità, proprio come l’elemento l’acqua.

Per maggiori informazioni sulle caratteristiche di questo chakra, sulla sua funzionalità, e sugli organi a cui è associato, puoi dare un’occhiata a questo link:

Come faccio ad accedere alla lezione?

Se sei un abbonato a Yoga n’ Ride, hai già accesso illimitato a questa lezione. Accedi e poi torna su questa pagina per visualizzare il video della lezione.

Se invece non hai ancora attivato un abbonamento a Yoga n’ Ride, puoi dare un’occhiata a questa pagina, dove trovi tutte le informazioni utili a capire come funziona l’abbonamento al sito, ed a scoprire tutti i fantastici contenuti che abbiamo pronti per te.

Altre lezioni che potrebbero interessarti:

17 min. Liv. 2 Hatha Yoga

Energia di libertà

Questa sequenza è ideale da fare al mattino per iniziare la giornata con energia, vitalità ed una bella sensazione di leggerezza.

25 min. Tutti i Liv. Yoga Nidra

Yoga nidra: grotta del cuore

In questo rilassamento guidato faremo un bel viaggio all’interno del nostro cuore.

36 min. Tutti i Liv. Hatha Yoga

Calore, resistenza, radicamento

Questa sequenza aiuta a generare calore nel corpo, aumentare la resistenza fisica ed il radicamento.

25 commenti su “2° Chakra (Svadhisthana) – Lezione Lunga”

  1. Ciao Laura,
    ho eseguito questa lezione come prima della 3° settimana del programma primaverile 2021. Devo ammettere che le posizioni fluide mi hanno messo alla prova, soprattutto mentalmente. Non è stato tanto il movimento, quanto la fatica a fluire, a fare una sequenza dinamica. Alcune volte avrei voluto interromperla, ma ho perseguito con gentilezza e alla fine l’ho conclusa. Sul piano fisico ho sentito generarsi un’intensa sensazione di calore, molto piacevole, soprattutto con l’ultima sequenza, mentre mentalmente mi sento più “libera”.
    Bella sequenza!
    Grazie!
    Chiara

    Rispondi
    • Ciao Chiara,
      fantastico, grazie per la tua testimonianza.

      Complimenti per la tua attitudine, lo yoga a volte ci mette alla prova facendoci uscire dalla nostra zona di confort e, quando fluiamo, andiamo piano piano a rimuovere blocchi fisici e mentali e ci sentiamo più liberi, più leggeri.

      E’ molto gratificante sapere che è andata proprio così!

      Buona continuazione
      Un abbraccio

      😊🙏🌟

      Rispondi
  2. Questa è proprio una delle mie lezioni favorite, il mio corpo ne ha bisogno e alla fine mi sento veramente più sciolta e rilassata!A domani Namaste

    Rispondi
    • Grande Marzia,
      ottimo! Buona continuazione 😊🙏🌟

      Rispondi
  3. Buongiorno!ogni volta che inizio questa pratica,soprattutto al mattino,penso che son troppo rigida e non ce la farò! Ma andando avanti il mio corpo si sblocca e arrivo alla fine con una piacevolissima sensazione di maggior fluidità! Bella pratica,intensa ma allo stesso tempo soft!Alla prossima!

    Rispondi
    • Ciao Marzia,
      grazie a te, mi fa molto piacere che ti stai approcciando con tanto entusiasmo ed ascolto alla pratica.
      Buona continuazione, un abbraccio 😊🙏🌟

      Rispondi
  4. Ciao Laura, congli ultimi video ho avuto qualche problema, la voce non è sincronizzata e spesso si blocca il video, è un mio problema? Sopratutto con i video lunghi. Mi trovo molto bene a fare yoga con te e mi dispiace tantissimo

    Rispondi
    • Ciao Rosamaria,

      Mi chiamo Valentina, collaboro con Laura e mi occupo dell’assistenza tecnica ed amministrativa di Yoga n’ Ride.

      Mi dispiace per i problemi che stai avendo nella riproduzione dei video.

      Normalmente essi sono collegati o alla velocità della connessione ad internet, oppure alle configurazioni dell’apparecchio con il quale ci si collega ad internet… anche se in questo periodo, a causa della situazione strana che stiamo vivendo nel mondo, stiamo registrano un numero insolitamente alto di accessi al nostro sito, e in generale alla rete internet mondiale, che in alcuni casi comporta un rallentamento nella distribuzione dei contenuti.

      Per questo motivo, per un’ottima riproduzione del video è necessario adottare qualche “precauzione”, come quelle che ti riporto di seguito.

      #1 – Prima di iniziare a seguire la lezione, lascia caricare il video per qualche minuto.

      Per farlo ti basta cliccare sul tasto “Play” e poi, una volta che sarà partita la sigla di introduzione, mettere in pausa il video. Dopo uno o due minuti, puoi far ripartire la riproduzione. In questo modo il video avrà avuto modo di caricarsi, e dovrebbe riprodursi senza problemi.

      Questa è un’abitudine particolarmente utile per facilitare la riproduzione senza problemi dello streaming del video.

      #2 – Scegli la qualità di riproduzione.

      Per farlo ti basta cliccare sul pulsante “Settings” che trovi in basso a destra nel riquadro di riproduzione del video. (Se visualizzi il video sul telefono, il pulsante compare solamente nella versione landscape.)

      Se stai avendo difficoltà nella riproduzione, il mio consiglio è quello di impostare la risoluzione più bassa possibile, anche se il video ti suggerisce di rimanere nella modalità “auto”.

      #3 – Disattiva tutte le applicazioni o i programmi che utilizzano Internet.

      Mi riferisco in particolare a tutte le applicazioni che si collegano continuamente ad Internet per verificare se vi sono aggiornamenti. (Mail, Facebook, Instagram, videogames, etc…) Disattivandole, sarai sicura che tutta la banda internet sarà a disposizione per caricare lo streaming del video.

      #4 Verifica la velocità della tua connessione ad Internet.

      Perché i video riescano a riprodursi senza problemi, è necessario che ci sia una velocità minima di download di almeno 0.7 Mbps.

      Puoi facilmente verificare a quale velocità stai scaricando cliccando su questo link, e seguendo la procedura indicata: http://beta.speedtest.net/it

      Io rimango a disposizione, in caso avessi bisogno di ulteriore aiuto.

      Grazie, buona giornata, e buona pratica.

      Valentina

      Rispondi
    • Grazie Valentina, oggi ho seguito il tuo consiglio di fare caricare il video, ho fatto la lezione lunga ed è andata benissimo, sono contenta perché mi piace tantissimo fare yoga con Laura, ciao e alla prossima……

      Rispondi
      • Ciao Rosamaria, sono felice di aver risolto il tuo problema e che ti trovi bene con le lezioni di Laura!
        Grazie a te e buona pratica.

        Valentina

        Rispondi
  5. Bellissima pratica molto rilassante e allo stesso tempo dinamica!A domani per la prossima non vedo l’ora!

    Rispondi
    • Grazie a te Marzia,
      buona continuazione, un abbraccio 🙏

      Rispondi
  6. Ciao Laura, questa pratica è bellissima.. grazie grazie grazie! 😘

    Rispondi
    • Ciao Paola,
      grazie a te, è molto gratificante sapere che ti sia piaciuta.
      Un abbraccio 🙏🏻🤗

      Rispondi
  7. Grazie fantastica pratica

    Un bacio

    Rispondi
    • Grazie Manuela,
      buon Yoganno nuovo, un abbraccio 🙏😊

      Rispondi
  8. Ciao Laura,
    sto eseguendo questa lezione per una problematica su cui Ti avevo chiesto consiglio via mail. Ho necessità di un’informazione: sono molto rigida nella parte dietro alle ginocchia e trovo difficoltà nel fare i piegamenti in avanti da seduta, il busto si sposta di pochissimo e provo subito tensione dietro alle ginocchia. Devo insistere nel tenere le gambe dritte o è meglio piegare le ginocchia? Mi può aiutare tenere un supporto e se si dove?
    In generale ho sempre avuto molta tensione dietro alle gambe. Grazie.🙏🏻🙏🏻🙏🏻

    Rispondi
    • Ciao Alberta,
      Grazie per avermi contattata anche qui perché sono solita rispondere ad ogni mail che ricevo e mi sembra molto strano non averlo fatto.
      Comunque sia, considera che in ogni posizione di yoga, specialmente durante i piegamenti in avanti, non si dovrebbe mai sentire tensione nella parte posteriore delle ginocchia e nemmeno nella zona degli ischi, cioè dove la gamba si attacca al busto per intenderci.
      Per eseguire i piegamenti in avanti correttamente, la tensione dovrebbe essere in un punto medio della parte posteriore della coscia. Spesso succede che prima di avverire la tensione in questo punto, quando c’é molta rigiditá, la si avverte nella parte posteriore delle ginocchia, come nel tuo caso immagino.
      In questo caso, è super importante piegare le ginocchia quanto basta per non sentire questa tensione poiché potrebbe causare lesioni ai legamenti e tendini.
      Inoltre, come immaginavi, nei piegamenti in avanti da seduta, potrebbe aiutarti appoggiare una coperta ripiegata sotto il sedere in modo da avere un leggero spessore o rialzo.
      Continuando con la pratica, potrebbe essere che poco a poco la tensione si affievolì ma non avere fretta, a volte ci vogliono anche anni. L’importante come ti dicevo, è mantenere le ginocchia piegate per evitare danni.
      Spero di esserti stata utile e per qualsiasi altro consiglio, sono qui, felice di poterti aiutare.
      Buona continuazione, Namasté 🌟😊

      Rispondi
      • Ciao Laura, mi avevi già risposto via mail, tranquilla, so che rispondi sempre e te ne sono particolarmente grata. Intendevo che stavo svolgendo la lezione su tuo consiglio email per una problematica specifica e che mi sono trovata in difficoltà su questi due punti. Grazie per i consigli. Un abbraccio

        Rispondi
  9. Ciao Laura.
    Volevo chiederti ma per problemi intestinali il chakra su cui puntare è il secondo? Ho capito giusto?
    Grazie mille e complimenti per le tue lezioni sempre molto chiare ?

    Rispondi
    • Ciao Claudia,
      grazie della tua domanda, sarò felice di risponderti.

      Il chakra relazionato con l’intestino è il primo ma poichè il secondo chakra è relazionato con le emozioni e le emozioni sono comunque relazionate con i nostri organi tra cui l’intestino ed in quanto l’intestino è considerato anche il nostro secondo cervello, beh, possiamo dire che anche il secondo chakra è relazionato con l’intestino.

      Spero di non aver fatto confusione :)))… ma facendo un breve riassunto, considera che è importante lavorare non solo con il 1 e 2 chakra ma al fine di mantenere un equilibrio psico-fisico, è importante lavorare con tutti i chakra.

      Per questo, ti consiglierei di non fossilizzarti troppo solo sulla pratica del 1 o 2 chakra ma se ti piace il percorso dei chakra, è meglio dedicarti ogni settimana ad un chakra differente (partendo dal 1 fino al 7), come ti propongo nell’apposito programma.

      Ciò che invece potresti fare per l’intestino pigro, è praticare quotidianamente per 2-3 minuti, la posizione della ghirlanda (malasana).

      Puoi praticarla come asana a se stante (meglio se la mattina appena sveglia), oppure integrarla nella tua pratica yoga nel caso in cui nella sequenza che hai scelto non venga eseguita e facendola come ultima posizione, prima del rilassamento finale.

      Per sapere come fare questo asana, puoi guardare il video Mega relax. La posizone alla quale mi riferisco è quella che trovi nell’immagine di copertina della lezione

      Mega relax

      Spero di esserti stata utile, buona continuaione e ci vediamo alla prossima ???

      Rispondi
  10. (Continuazione commento).. Ora mi sento allegra, energica e…arancione! L’insieme di fluidità delle posizione, attenzione al respiro, compresa la respirazione a narici alternate, ed alla visualizzazione è davvero super. grazie mille Laura e buona Pasqua di cuore!!!

    Rispondi
    • Dimenticavo…
      ti rispondo un po’ in ritardo ma spero che tu abbia passato una splendida Pasqua e Pasquetta, besitos.

      Rispondi
  11. Come esprimermi? Forse è perché è una domenica mattina piena di sole, forse perché è la domenica di Pasqua, forse è perché tutti in casa dormono ancora e io sono tranquilla, con il sole che entra dall’amore finestra e l’aria fresca, ma…questa lezione me la sono proprio goduta! Ra mi

    Rispondi
    • Wow, grazie Giulia!
      Grazie per le tue parole ?? riesco ad immaginare quello che hai provato… fare yoga in tutta tranquillità, con l’umore giusto e la giusta atmosfera è davvero rilassante e rigenerante!
      Buona continuazione e ci vediamo alla prossima, besitos ??

      Rispondi

Lascia un commento