Yoga Disintossicante – Fegato

Una speciale lezione di Yoga studiata per aiutare il fegato a disintossicarsi

Durata: 29 min
Livello: Tutti i liv.
Stile Yoga: Hatha Yoga

Presentazione lezione

Oggi disintossichiamo il fegato… un organo che, a sua volta, ha il compito di aiutare l’intero organismo a depurarsi.

In questa lezione faremo una serie di posizioni utili ad eliminare tossine e sostanze tossiche per l’organismo, come per esempio le posizioni in equilibrio sulle mani e le posizioni di torsione.

Come faccio ad accedere alla lezione?

Se sei un abbonato a Yoga n’ Ride, hai già accesso illimitato a questa lezione. Accedi e poi torna su questa pagina per visualizzare il video della lezione.

Se invece non hai ancora attivato un abbonamento a Yoga n’ Ride, puoi dare un’occhiata a questa pagina, dove trovi tutte le informazioni utili a capire come funziona l’abbonamento al sito, ed a scoprire tutti i fantastici contenuti che abbiamo pronti per te.

Altre lezioni che potrebbero interessarti:

60 min. Tutti i Liv. Yin Yoga

Yin yoga detox

Utilizzeremo delle posizioni specifiche per il benessere degli organi maggiormente coinvolti nel processo di depurazione dell’organismo come: fegato, reni, polmoni, pelle, intestino ecc…

10 min Tutti i Liv. Mudra

Mudra dell’intestino

E’ un gesto delle mani utile per il benessere di questo organo ed è molto utile anche per procurare sollievo in presenza di crampi al ventre.

30 min. Tutti i Liv. Hatha Yoga

Yoga per la luna nuova

Questa lezione è ideale da fare nel giorno di luna nuova, ma anche nei due tre giorni antecedenti e successivi.

28 commenti su “Yoga Disintossicante – Fegato”

  1. Ciao Laura,
    credo che il mio fegato abbia proprio gradito un po’ di attenzioni consapevoli…..
    Solo non riesco proprio a sollevare il bacino in quella posizione a gambe divaricate, in appoggio sulle mani, una davanti e una dietro….. non mi fanno male i polsi, né le braccia,,,, contraggo gli addominali eppure la mia sensazione è che il mio bacino non si sollevi neppure di mezzo centimetro!!!
    Hai consigli o suggerimenti?
    Grazie come sempre, Namaste
    Paola

    Rispondi
    • Ciao Paola,
      capisco benissismo la tua sensazione perchè era la stessa che provavo anche io quando mi sono approcciata per la prima volta a questa posizione.

      Tuttavia, considera che si tratta solamente di esercizio e che quindi, continuando a praticare, piano piano si rinforzeranno i muscoli addominali fino a che un giorno ce la farai. Per quanto mi riaurda mi ci sono voluti alcuni anni di pratica prima di riuscire a farla, quindi non ti preoccupare, stai andando benissimo.

      Infatti, ti ricordo che per ottenere i benefici di questa posizione non è per forza necessario sollevare il bacino. Anche solo l’attivazione che avviene a livello addominale quando si prova a sollevarlo (anche se non si solleva nemmeno di un millimetro), è comunque benefica per il fegato.

      Cerca di ricordarti sempre che la cosa fondamentale nello yoga è l’accettazione del proprio corpo e dei propri limiti e di fare ciò che puoi perchè anche se le posizioni non vengono praticate esattamente così come mostrate, sono comunque benefiche.

      I risultati “estetici” saranno solo una conseguenza della pratica non un punto di arrivo.

      Spero di esserti stata utile, buona continuazione, un abbraccio

      😊🙏🌟

      Rispondi
  2. ECCOMI QUA’…APPENA FINITA ANCHE QUESTA SEQUENZA…GRAZIE…

    Rispondi
    • Ciao Sabrina,
      complimenti per la tua costanza!
      Buona continuazione e ci vediamo alla prossima
      Un abbraccio

      😊🙏🌟

      Rispondi
  3. LAURA, ciao una domanda, sto seguendo il programma detox x 3 settimane. Potrei aggiungere una lezione in più anche nella stessa giornata? per esempio la lezione sul sistema linfatico.
    Grazie

    Rispondi
    • Ciao Elisabetta,
      certamente. Ti confermo che se la lezione la esegui con almeno un paio d’ore di distanza, puoi tranquillamente inserirla.
      Spero di esserti stata utile, buona giornata, un abbraccio

      Rispondi
  4. GRAZIE Laura, seguo volentieri le tue lezioni. Per la prima volta mi sono avvicinata allo yoga perché molto stressata, con problemi di lentissimo metabolismo e problema linfatico. Infatti, questi sono i corsi che per adesso preferisco dopo aver studiato le posizioni e le prime lezioni da principiante.
    Ho notato un miglioramento nel ciclo più regolare.
    Mille grazie, bacio

    Rispondi
    • Ciao Elisabetta,
      che bello! E’ molto gratificante sapere che stai dedicando del tempo al tuo benessere e che stai trovando ciò che cerchi.
      Forse, se già non l’hai provata, potrebbe interessarti anche la lezione per il sistema linfatico : https://pro.yoganride.com/video/sistema-linfatico-yuppi-yeah/

      Spero di esserti stata utile, buona continuazione, un abbraccio 😊🙏🌟

      Rispondi
  5. Che bello Laura!🌺 Grazie 🙏🏽 Imparo tantissimo attraverso le tue lezioni e il tuo entusiasmo mi invoglia a scoprire sempre di più!Sei fantastica 📿🌈☀️

    Rispondi
    • Ciao Paola,
      grazie a te per le tue parole, è molto gratificante sapere che ti stai appassionando allo yoga.
      Ci vediamo sul tappetino, un abbraccio 🙏🏻🤗

      Rispondi
  6. Ciao Laura. Con la lezione di oggi ho capito quanta poca flessibilità il mio corpo abbia. È il caso che ripeta le lezioni due volte?

    Rispondi
    • Ciao Gino,
      già lo yoga non perdona ma non ti preoccupare, è così per tutti noi 😉

      Per quanto riguarda la lezione, se ti va puoi ripeterla una seconda volta ma considera che non è necessario.
      Vedrai che continuando a praticare (in generale) potrai acquisire maggiore flessibilità. Ad ogni modo la flessibiltà non è un punto di arrivo ma solo una conseguenza della pratica. La cosa importante è come ti fa stare lo yoga a livello fisico (nel senso che ti senti più energico, gli organi funzionano meglio ecc…) e mentale (tranquillità, chiarezza mentale, meno stress ecc…) . Buona continuazione 🙂

      Rispondi
  7. ciao Laura,
    mi presti suggerire delle varianti per la tavola e la posizione sospesa sulle mani con le gambe divaricate. Ho la spalla sinistra lesionata. Grazie

    Rispondi
    • Ciao Daniela,
      certamente, sarò felice di suggerirti qualche opzione.

      In alternativa alla panca, potresti fare la variante con gli avambracci appoggiati al pavimento (opzione più difficile), oppure, (opzione più semplice) potresti fare la posizione della panca però in piedi, portandoti di fronte ad una parete, mantenendo il corpo dritto, le braccia distese di fronte a te e spingendo con le mani contro la parete fino a sentire l’attivazione degli addominali.
      Come ti mostro in questo post:

      https://yoganride.com/yoga-e-dolore-ai-polsi-esercizi-e-consigli-pratici-video/

      Mentre, per quanto riguarda la posizione sospesa sulle mani, in alternativa, puoi fare la posizione della barca (navasana).

      Spero di esserti stata utile e sarei felice se mi facessi sapere come ti trovi con questi accorgimenti.

      Buona continuazione, un abbraccio & Namaste ???

      Rispondi
  8. L’espressione del mio gatto mentre facevo il leone….. incommentabile ???

    Rispondi
    • ??? immagino…. chissà cosa avrà pensato!
      Buona continuazione Sabina, un abbraccio & Namaste ???

      Rispondi
  9. una sola parola…..grazie!

    Rispondi
    • Complimenti a te Alessandra per esserti presa l’impegno di srotolare il tappetino!
      Buona continuazione, un abbraccio ???

      Rispondi
  10. ciao Laura
    per la seconda primavera sto praticando il corso disintossicante ,un anno e’ passato e i benefici ricevuti dallo yoga sono innumerevoli e inimmaginabili ,perciò volevo ringraziarti ancora ..namaste’

    Rispondi
    • Ciao Valeria,
      grazie a te per le tue parole e complimenti per la tua costanza.
      Sono davvero felice che lo yoga ti stia dando grossi benefici, significa che stai praticando benissimo, yeah!
      Buon detox di primavera e ci vediamo alla prossima! Un abbraccio ???

      Rispondi
  11. Ciao Laura, 3 giorni fa ho seguito questa lezione; tra le mie varie problematiche salutari aimè sono entrata nella fase acuta di infiammazione e dolore(zoppico) per artrosi precoce anca sinistra?
    Puoi consigliarmi quali asana sono sconsigliate in questo caso?
    Grazie ?

    Rispondi
    • Ciao Stefania,
      grazie per il tuo commento e perdonami se ti rispondo solo ora ma ero impegnata con la vacanza Yoga a Lanzarote.

      In realtà, durante la fase di infiammazione acuta, bisognerebbe evitare di praticare. Prima di rimettersi sul tappetino quindi, è bene aspettare che il dolore e l’infiammazione passino.

      Ciò che puoi fare nel frattempo, per non rinunciare allo yoga, è scegliere delle sequenze che non implicano l’utilizzo delle gambe e del bacino ma che lavorano solo con spalle e collo, (Puoi farlo utilizzando l’apposto filtro nella pagina delle lezioni), oppure optare per le pratiche di meditazione, respirazione o rilassamento guidato.

      Quando il dolore acuto sarà passato, potrai tornare a praticare le lezioni complete sempre cercando di stare attenta a non forzare e soprattutto evitare gli asana che ti causano dolore semmai ce ne fossero.

      Buona continuazione e per qualsiasi cosa, sono qui.???

      Rispondi
  12. Buon giorno, Laura! Le tue lezioni sono la salvezza in questi ultimi 2 mesi durante i quali, per varie vicende familiari, ho saltato la mia lezione settimanale al centro yoga! Ho provato questa lezione (utilissima in questa stagione), ma, oltre alla difficoltà a sollevare le gambe, ho riscontrato poca stabilità nell’appoggio delle mani, nonostante sia stata attenta ad allargare bene il palmo per terra. Hai qualche accorgimento da consigliarmi?

    Rispondi
    • Ciao Antonella,
      Wow, fantastico! Mi fa molto piacere sapere di esserti utile a non fare a meno del tuo yoga quotidiano :)))
      Per quanto riguarda l’appoggio delle mani a terra, a volte può succedere che la sensazione di poca stabilità dipenda dalla lunghezza delle braccia. Il consiglio che posso darti è di provare la posizione appoggiando un blocco yoga (o un altro supporto rigido), sotto ad ogni mano.
      Fammi sapere come ti trovi con questo accorgimento. Buona continuazione e ci vediamo alla prossima, besitos e Namaste ??

      Rispondi
  13. Lezione molto interessante!
    Non riesco a sollevare le gambe…ci vuole ancora un pó di pratica per usare i bandha…
    Il bello dello yoga è anche vedere piano piano dei piccoli miglioramenti, che ti rendono le posizioni un pochino più “comode” e piacevoli…

    Rispondi
    • Ciao Cristina … non è proprio facile riuscire a sollevare le gambe, anzi non lo è per niente, però il bello dello yoga è che l’asana anche se non si riescono a sollevare le gambe è comunque efficace e con il tempo e la pratica come dici tu, è piacevole vedere i miglioramenti. Ovviamente il tutto senza stress perchè nello yoga ciò che conta non è la posizione finale ma sentirsi bene nella pratica e godersi il viaggio.

      Rispondi
  14. Bellissima lezione…….come tutte…..sei GRANDE

    Rispondi
    • Super grazie Santa, mi fa davvero piacere:))))

      Rispondi

Lascia un commento