Yoga Nidra 1

Una speciale tecnica di rilassamento profondo

Durata: 26 min
Livello: Liv. 1
Stile Yoga: Yoga Nidra

Presentazione lezione

Yoga Nidra è una tecnica di rilassamento profondo sviluppata da un maestro indiano contemporaneo: Swami Satyananda Saraswati. Serve per indurre un completo rilassamento fisico, mentale e emozionale.

E’ una tecnica molto potente e, secondo alcuni studi, pare che 30 minuti di Yoganidra, corrispondano a 4 ore di sonno.

La pratica consiste nel rimanere sdraiati a terra in una posizione comoda, (shavasana) ascoltando le istruzioni della voce guida…senza addormentarsi! 😉

Anche se nidra in sanscrito significa sonno, in realtà si tratta di un sonno vigile, cosciente.
Durante la pratica la mente si trova in uno stato di dormiveglia, cioè la via di mezzo tra lo stato di sonno e lo stato di veglia.

E’ la stessa sensazione che provi prima di addormentarti, con la differenza che dovresti cercare di evitare di cadere nel sonno.

Durante Yoga Nidra, la mente si allontana dagli stimoli sensoriali, si distacca dalle esperienze esteriori e si rivolge verso l’interno. Ciò la rende particolarmente ricettiva e concentrata.

Per questo, all’inizio e alla fine della pratica, viene ripetuto mentalmente una frase che in sanscrito si chiama Sankalpa ed ha lo scopo di migliorare aspetti della nostra personalità e del nostro carattere.

Per esempio il Sankalpa può essere utilizzato per migliorare la memoria o per trovare la fiducia in se stessi.

Yoga Nidra è una vera bomba! Ti consiglio di farla ogni volta che ti senti stressato o hai bisogno di recuperare ore di sonno.

Puoi anche farla prima di dormire, anche se in questo caso il rischio di addormentarsi è molto alto…ma non preoccuparti perché anche se ti dovesse capitare di addormentarti, secondo Satyananda Yoga Nidra funziona comunque.

Un aspetto fondamentale da considerare per fare in modo che la tua pratica sia piacevole ed efficace, è il setting, cioè l’ambiente in cui ti trovi:

  • Fai in modo di scegliere un ambiente poco disturbato, adeguatamente riscaldato e ventilato.
  • Controlla che ci sia abbastanza batteria nello smartphone, tablet o qualsiasi altra cosa tu stia usando… ti assicuro che interrompere yoga nidra a metà non è affatto bello!
  • Mettiti in una posizione comoda. Utilizza cuscini, supporti, coperte o quant’altro ti occorra per fare in modo che la tua pratica sia più rilassata possibile.
  • Un’ultimo ma preziosissimo consiglio: ricordati che non bisogna mantenere la concentrazione durante la pratica, cerca solo di rilassarti e ascoltare la voce guida.

Buon rilassamento!

Enjoy!

Tips: Puoi fare Yoga Nidra prima di addormentarti. E’ molto utile per conciliare il sonno.

File audio della lezione: Clicca qui per scaricare

Risorse utili: Cos’è lo Yoga Nidra, come si fa e perché funziona

A cosa serve Yoga n' Ride?

Yoga n' Ride serve ad aiutarti a praticare yoga con regolarità... e ad imparare nuove cose mentre lo fai.

Per questo, ogni giorno, mettiamo a tua disposizione centinaia di lezioni di yoga e meditazione, organizzate in corsi, programmi, playlist ed esclusivi approfondimenti, grazie ai quali saprai sempre... a quale yoga yogare.

(E anche perché.)

Abbonati | Prova gratis 15 giorni

Altre lezioni che potrebbero interessarti:

17 min. Liv. 2 Hatha Yoga

Energia di libertà

Questa sequenza è ideale da fare al mattino per iniziare la giornata con energia, vitalità ed una bella sensazione di leggerezza.

25 min. Tutti i Liv. Yoga Nidra

Yoga nidra: grotta del cuore

In questo rilassamento guidato faremo un bel viaggio all’interno del nostro cuore.

36 min. Tutti i Liv. Hatha Yoga

Calore, resistenza, radicamento

Questa sequenza aiuta a generare calore nel corpo, aumentare la resistenza fisica ed il radicamento.

53 commenti su “Yoga Nidra 1”

  1. mi sono rilassata anche se è stato un po’ difficile rimanere ferma così a lungo.
    grazie mille

    Rispondi
    • Ciao Rossella,
      ti capisco perfettamente. Risulta difficile perchè non siamo abituati a stare fermi però vedrai che piano piano le cose andranno sempre meglio.

      In alternativa potresti anche provare il video rilassamento guidato per rilasciare ansia e stress oppure, rilassamento guidato veloce, che sono comunque molto efficaci ma che durano solamente dieci minuti.

      Li trovi nella pagina Lezioni di yoga, utilizzando l’apposito filtro Stile di yoga: yoga Nidra

      Spero di esserti stata utile, buona continuazione,
      un abbraccio grande
      😊🙏🌟

      Rispondi
  2. Grazie mille Laura per questa pratica. Verso gli ultimi 10 minuti ho avvertito dolore lombare che l’ ha disturbato parecchio, ho messo un cuscino ma con scarsi risultati …alla fine mi sono stesa sul fianco destro e ho risolto. Nelle prossime pratiche potrei iniziare la lezione già stesa di lato o non va bene ? Grazie per la tua risposta e Namastè ♥️

    Rispondi
    • Ciao Beatrice,
      può succedere che stando molto tempo immobili si manifestino alcuni dolorini nel corpo però sarebbe meglio evitare di fare questa pratica distesi di lato poichè è molto difficile indurre un rilassamento completo in questo modo.

      Pertanto, potresti provare a farla distesa sul letto, oppure, appoggiando un paio di cuscini sotto le ginocchia, o ancora mantenendo le gambe piegate e lasciando cadere le ginocchia l’una contro l’altra in modo che si sostengano a vicenda.

      Spero di esserti stata utile e mi farebbe molto piacere se mi tenessi aggiornata, buona continuazione,
      Namaste

      Rispondi
  3. Grazie Laura, sono davvero felici di averti “scoperta”, praticare con te mi piace moltissimo

    Rispondi
    • Ciao Silvana,
      wow, grazie mille per le tue parole. Anche per me è un piacere srotolare il tappetino assieme.
      Buona continuazione, un abbraccio

      Rispondi
    • Fantastica qst Lezione !
      Mi sono rilassata tantissimo…
      Mente e corpo si modificano a ogni suggerimento. ..
      Grazie e Namastè

      Rispondi
      • Ciao Patrizia,
        wow che bello grazie per le tue parole! Sono davvero contenta che questa pratica ti abbia portato tanto rilassamento.
        Buona giornata & Namaste
        😊🙏🌟

        Rispondi
  4. Grazie Laura! Super relax!😊

    Rispondi
    • Grazie a te Sabrina,
      Buona continuazione 🙏🏻

      Rispondi
  5. super Relax!! Grazie Laura

    Rispondi
    • Grazie Luka 🙏🏻🤗

      Rispondi
    • Grazie a te Roberto 🙏🏻🤗

      Rispondi
  6. Grazie mille per questa pratica molto utile per recuperare dopo le notti lavorative🙏

    Rispondi
    • Ciao Franca,
      come sempre, grazie a te! Un abbraccio 😉🙏🏼

      Rispondi
  7. Yoga Nidra! Mi lascio guidare dalla tua voce tutte le sere, ma anche di giorno quando posso… È davvero efficace! Grazie grazie

    Rispondi
    • Ciao Paola,
      grazie a te per scegliere di praticare con me 🙏
      Sono felice di “essere la tua guida di rilassamento”😊
      Ci sentiamo nel prossimo yoga nidra, un abbraccio 💖

      Rispondi
      • Salve sono Paul,volevo chiedere,in un altro video sul yoga nidra,si dice di partire dalle dita dei piedi sinistro e risalire e scendere
        alle dita del piede destro,per tre volte .
        Voi iniziate dalla mano destra .
        Beh…forse uno dei due sbaglia ? O sono corretti tutti e due ?
        Grazie .

        Rispondi
        • Ciao Paul,
          grazie per il tuo commento, sarò felice di risponderti.
          Per quanto riguarda la pratica che propongo, fa riferimento agli insegnamenti del maestro Satyananda tratti dal suo libro Yoga Nidra.
          Tuttavia, esistono moltissime pratiche di rilassamento guidato ed è per questo motivo che nessuno dei due si sbaglia ma come dire, l’importante è l’obiettivo finale, poi le tecniche per arrivarci, possono essere differenti.
          Spero di esserti stata utile, buona continuazione.

          Rispondi
        • Bella pratica…Grazie❤

          Rispondi
          • Grazie a te Marzia
            Buona continuazione 😊🙏💖

      • ciao Laura che relax molto utile questo yoga nidra lo rifarò spesso anche perché qualche indicazione dalla tua voce mi è sfuggita appunto perché ero troppo rilassato 🙏 namaste’

        Rispondi
        • Ciao Massimo,
          ti assicuro che è assolutamente normale perdersi dei pezzi di yoga nidra ma come hai potuto constatare, il rilassamento funziona comunque!
          Buona continuazione 😊🙏

          Rispondi
  8. Magnifica pratica
    la ripeterò sicuramente

    Grazie Laura 🙂

    Rispondi
    • Ciao Manuela,
      grazie a te per le tue parole!
      Ci vediamo nel prossimo Yoga Nidra.
      Buona continuazione, un abbraccio 😊🙏💖

      Rispondi
  9. A me si blocca circa al 19 minuto e non va avanti. Succede anche a voi?

    Rispondi
    • Buongiorno Alberta, grazie per il tuo commento. La risposta è: fortunatamente, no. 🙂 Ho provato, ed a me il video funziona correttamente anche a cavallo del minuto 19.

      Ad ogni modo, mi dispiace per i problemi che stai avendo nella riproduzione dei video.

      Tuttavia, nella maggior parte dei casi, questi problemi sono collegati alla velocità della connessione ad internet, oppure nelle configurazioni dell’apparecchio con il quale ci si collega ad internet.

      Ti dico questo in quanto, ogni giorno, decine di persone seguono le lezioni online su Yoga n’ Ride… fortunatamente senza riscontrare problemi.

      Tuttavia, in alcuni casi, per un’ottima riproduzione del video è necessario adottare qualche “precauzione”, come quelle che ti riporto di seguito.

      #1 – Prima di iniziare a seguire la lezione, lascia caricare il video per qualche minuto.

      Per farlo ti basta cliccare sul tasto “Play” e poi, una volta che sarà partita la sigla di introduzione, mettere in pausa il video. Dopo uno o due minuti, puoi far ripartire la riproduzione. In questo modo il video avrà avuto modo di caricarsi, e dovrebbe riprodursi senza problemi. 

      Questa  è un’abitudine particolarmente utile per facilitare la riproduzione senza problemi dello streaming del video. 

      #2 – Scegli la qualità di riproduzione.

      Per farlo ti basta cliccare sul pulsante “Settings” che trovi in basso a destra nel riquadro di riproduzione del video. (Se visualizzi il video sul telefono, il pulsante compare solamente nella versione landscape. 

      Se sai di avere una connessione ad internet non molto potente, o se stai avendo difficoltà nella riproduzione, il mio consiglio è quello di impostare la risoluzione più bassa possibile.

      #3 – Disattiva tutte le applicazioni o i programmi che utilizzano Internet.

      Mi riferisco in particolare a tutte le applicazioni che si collegano continuamente ad Internet per verificare se vi sono aggiornamenti. (Mail, Facebook, Instagram, videogames, etc…) Disattivandole, sarai sicura che tutta la banda internet sarà a disposizione per caricare lo streaming del video.

      #4 Verifica la velocità della tua connessione ad Internet.

      Perché i video riescano a riprodursi senza problemi, è necessario che ci sia una velocità minima di download di almeno 0.7 Mbps. 

      Puoi facilmente verificare a quale velocità stai scaricando cliccando su questo link, e seguendo la procedura indicata: http://beta.speedtest.net/it

      Nel caso anche adottando queste precauzioni dovessi continuare ad avere dei problemi nella riproduzione dei video, ti prego di entrare in contatto con noi, indicando:

      • Il tipo di apparecchio che utilizzi per navigare (Pc, Smartphone o Tablet)
      • Il tipo e la versione del sistema operativo in uso (OSX, Android etc.)
      • Il browser che utilizzi (Firefox, Chrome, Safari etc.)
      • La velocità della tua connessione internet

      Queste informazioni ci aiuteranno ad identificare la natura del problema, ed a fornirti una soluzione.

      Io rimango a disposizione, in caso avessi bisogno di ulteriore aiuto.

      Grazie, e buona serata.

      Francesco Andretti
      yoganride.com

      Rispondi
      • Ciao Francesco, grazie. Ho visto solo oggi la tua risposta. Ho messo in pratica tutti i tuoi consigli e ho visto correttamente il video. Grazie di cuore.

        Rispondi
        • Ottimo Alberta! Grazie mille a te, e buona pratica.

          Rispondi
  10. Ciao Laura,
    Cerco un aiuto
    mi chiamo Gary di anni 57, ho una protesi all’anca sx, la mia elasticità è pari allo 0.
    Inoltre avevo dolori al nervo del trigemino, a questo si è aggiunto, dopo l’estrazione di un ottavo, una lesione del nervo linguale, che mi provoca dolori molto forti, difficili da gestire.
    Quale dei tuoi corsi, mi può insegnare a ritrovare l’equilibrio e la capacità di distrarmi dal dolore.
    Pensavo a questo in quanto noto che al mattino al risveglio il dolore è accettabile, ma durante la giornata con l’aumentare dello stress e della tensione esso diventa insopportabile.
    ho seguito la lezione Nidra e come san carp ho pensato ” io non ho dolore”.
    sono convinto che con il tuo aiuto possa farcela.
    Grazie

    Rispondi
    • Ciao Gary,
      Grazie per avermi raccontato qualcosa di più su di te, sarò felice di risponderti.

      Mi spiace molto per la tua situazione ma sono felice che ti stai avvicinando al mondo dello yoga perché credo possa esserti d’aiuto.

      La lezione che stai seguendo di Yoga Nidra, è un’ottimo esercizio poiché senza sforzo fisico, è una pratica che ti può aiutare ad eliminare tensioni fisiche, emozionali e mentali.

      Oltre a questa lezione, considera che ce ne sono anche altre di questo tipo e che trovi nella pagina delle lezioni, utilizzando l’apposito filtro Stile di yoga: Yoga nidra.
      Inoltre, credo possano esserti d’aiuto anche le lezioni di meditazione, mudra e respirazione, specialmente la respirazione a narici alternate.

      Prima di approcciarti alla pratica di respirazione però, è importante esercitarsi per qualche tempo praticando la respirazione corretta, quella che ti mostro nel video: come respirare correttamente.

      Quando questa respirazione ti verrà facile, allora sarà arrivato il momento di praticare la respirazione a narici alternate.

      Ad ogni modo non avere fretta, a volte ci possono volere anche mesi o anni per apprenderla, quindi fai ciò che riesci con accettazione e pazienza.

      Per quanto riguarda invece il sankalpa, credo che sia meglio cambiarlo poiché la risoluzione deve essere sempre positiva e quindi non includere una negazione poiché la nostra mente non accetta le negazioni ed inoltre per eliminare il dolore, ciò che dobbiamo fare è accettarlo.

      Proprio in questo periodo, ho registrato una meditazione sul dolore fisico (che pubblicherò nel giro di un mesetto) e che riguarda il riconoscimento ed accettazione del dolore fisico proprio con lo scopo di eliminarlo ma facendolo attraverso l’accettazione anziché far finta che non esista.

      Per questo motivo, alcuni esempi di sankapla adatto al tuo caso potrebbero essere: mi amo e mi accetto per ciò che sono, mi prendo cura di me con amore e rispetto, ho successo in tutto quello che intraprendo.

      Per ora è tutto, spero di esserti stata utile e mi farebbe molto piacere se mi tenessi aggiornata.
      Un abbraccio, buona giornata

      😊🙏🌟

      Laura
      yoganride.com

      Rispondi
  11. Grazie Laura! Lezione utilissima! ?

    Rispondi
    • Ciao Francesca,
      grazie a te! Buona giornata ??

      Rispondi
  12. Ciao Laura, l’ho appena fatto per la prima volta e mi è successa una cosa strana, una sensazione stranissima… mentre elencavi le parti del corpo, verso la fine, ho sentito una sensazione simile a quando senti le “farfalle nello stomaco “, e poi come un fremito, ma “dolce”, non tipo scarica elettrica, più tipo onda, che si irradiava in tutto il corpo con una sensazione di … non so… come di ascensione… il tutto durato pochi secondi… ma stranissimo…. e poi quando hai cominciato il risveglio delle sensazioni del corpo, il mio era come se non volesse risvegliarsi, anche se la mente era lucida , ho fatto fatica a muovermi, mi sembrava di essere fatta di cemento.
    Ecco, ho riletto quello che ho scritto e ora sono preoccupata ?

    Rispondi
    • Ciao Elena,
      Eccomi qui, felice di rispondere l tuo interessantissimo commento.

      L’esperienza che hai vissuto non è niente di preoccupante, anzi, tutto il contrario :)))

      Considera che Yoga Nidra è una pratica di rilassamento profondo in grado di rilasciare sia le tensioni fisiche, mentali ed emozionali.

      La sensazione che dici di aver provato, cioè di “farfalle nello stomaco” e che ti sei sentita come di cemento al momento del risveglio, significa che hai praticato benissimo, che sei stata in grado di rilassarsi ed il tuo corpo ha rilasciato tensioni fisiche. La leggera scossa è proprio la conseguenza, o meglio, l’indice che il tuo corpo ed il sistema nervoso, si sono rilassati e rigenerati completamente.

      Immagino che nelle ore seguenti la pratica ed i giorni successivi ti sei sentita rilassata e rigenerata.

      Spero di esserti stata utile e per qualsiasi cosa, sono qui, felice di aiutarti.

      Buona continuazione, un abbraccio

      ??

      Rispondi
  13. Bellissima lezione rilassante e rigenerante!
    NAMASTÈ!

    Rispondi
    • Grazie Emanuela!
      ??

      Rispondi
  14. Ciao Laura, succede qualcosa se si viene interrotti? A presto ❣️

    Rispondi
    • Ciao Edda,
      sarebbe meglio evitare di essere interrotti ma comunque non succede niente, solo che il rilassamento sarà un pò meno profondo.
      Buona continuazione, ci aggiorniamo alla prossima ???

      Rispondi
  15. Ciao, vorrei porti una domanda. Da poco pratico Yoga e considerando che il tipo di yoga che faccio oltre che avere parti di Nidra, comprende anche esercizi di stretching.. che differenza ci sarebbe tra le due attività? Grazie mille. Fabio

    Rispondi
    • Ciao Fabio,
      grazie per la tua domanda, sarò felice di risponderti.

      La realtà è che una lezione di yoga, oltre alla pratica delle posizioni, dovrebbe sempre comprendere una parte di rilassamento finale (sdraiati in shavasana).
      Questo per dare tempo al corpo di assorbire ed interiorizzare il lavoro fisico fatto con la pratica.

      Nel caso invece di Yoga Nidra, la lezione non comprende la pratica delle posizioni ma si tratta solo di un rilassamento guidato in cui, come forse hai avuto modo di provare, non si fa alcuno sforzo fisico.

      La differenza tra una tipologia e l’altra è che una lezione di yoga lavora anche a livello fisico, in quanto si fanno gli asana mentre Yoga Nidra lavora a livello mentale.

      La cosa ideale sarebbe eseguirle entrambe e comprendere da te quando senti l’esigenza di fare una pratica piuttosto che l’altra.

      Nei giorni in cui ti senti particolarmente stressato e non hai voglia di far fatica, oppure hai bisogno di recuperare energie, è preferibile fare Yoga Nidra, mentre nei giorni in cui senti l’esigenza di muovere il corpo, puoi seguire una classica lezione di yoga.

      Spero di esserti stata utile e se dovessi avere altri dubbi, sarà un piacere aiutarti.

      Buona continuazione e ci vediamo alla prossima! ✨??

      Rispondi
  16. Ciao Laura. Pratico yoga da 6 mesi. Ora c’è la pausa estiva. Riprenderò a settembre. Ti ho scoperta per caso. Gran bella scoperta! Ho eseguito la pratica. Belle sensazioni. Grazie!

    Rispondi
    • Ciao Cristina,
      grazie per le tue parole. Sarà un piacere rivederti sul tappetino :)))
      Nel frattempo ti auguro buona estate, alla prossima e namaste ✨??

      Rispondi
  17. Oggi è stata una giornata super stancante per me….ma questo è davvero magnifico !!! Ti ringrazio e ringrazio di avere trovato questo spazio per praticare oggi !

    Rispondi
    • Ottimo! Complimenti a te Gaia per la tua dedizione alla pratica ;)))
      Buona continuazione e ci vediamo alla prossima, besitos ✨??

      Rispondi
  18. molto bene! Grazie!
    Franca

    Rispondi
  19. Brava Laura, piacere di conoscerti virtualmente, sono Cristina e ho studiato presso una scuola satyananda hata Yoga, conosco la potente tecnica di yoga nidra, una vera manna! È stato bello e rilassante seguire la tua voce. Buon lavoro, namasté!

    Rispondi
    • Ciao Cristina,
      piacere mio! Sono felice che tu abbia avuto l’opportunità di studiare in una scuola proprio del maestro ideatore di questa straordinaria tecnica :)))
      Grazie anche per l’opportunità di “poterti guidare” in Yoga Nidra. Buona continuazione e spero di “vederci” di nuovo :)))

      Rispondi
  20. Non riesco mai a terminare la pratica… Mi addormento sempre ://
    Ma mi resta una sensazione bellissima…

    Rispondi
    • Ciao Giorgia, non preoccuparti capita a moltissimi di noi e come sosteneva il maestro che ha ideato questa tecnica, Yoga Nidra funziona anche se ci si addormenta :)))
      Per il resto, mi fa piacere che ti rimanga una bella sensazione! Buona continuazione 🙂

      Rispondi
  21. Magnifico Yoga Nidra , Laura, grazie mille:-) Namastè!

    Rispondi
    • Ciao Mirna,
      mi fa molto piacere che ti sia piaciuto, grazie! Buona continuazione e Namastè 😉

      Rispondi

Lascia un commento