Yoga Nidra 2

Una bellissima pratica per rilassare tutte le tensioni

Durata: 33 min
Livello: Liv. 2
Stile Yoga: Yoga Nidra

Presentazione lezione

Yoga Nidra è una tecnica di rilassamento profondo che serve per indurre un completo rilassamento fisico, mentale e emozionale.

E’ una tecnica molto potente e, secondo alcuni studi, pare che 30 minuti di Yoganidra, corrispondano a 4 ore di sonno.

La pratica consiste nel rimanere sdraiati a terra in una posizione comoda, (shavasana) ascoltando le istruzioni della voce guida…senza addormentarsi! 😉

Anche se nidra in sanscrito significa sonno, in realtà si tratta di un sonno vigile, cosciente.
Durante la pratica la mente si trova in uno stato di dormiveglia, cioè la via di mezzo tra lo stato di sonno e lo stato di veglia. E’ la stessa sensazione che provi prima di addormentarti, con la differenza che dovresti cercare di evitare di cadere nel sonno.

Durante Yoga Nidra, la mente si allontana dagli stimoli sensoriali, si distacca dalle esperienze esteriori e si rivolge verso l’interno. Ciò la rende particolarmente ricettiva e concentrata.

Per questo, all’inizio e alla fine della pratica, viene ripetuto mentalmente una frase che in sanscrito si chiama Sankalpa ed ha lo scopo di migliorare aspetti della nostra personalità e del nostro carattere.

Per esempio il Sankalpa può essere utilizzato per migliorare la memoria o per trovare la fiducia in se stessi.

Yoga Nidra è una vera bomba! Ti consiglio di farla ogni volta che ti senti stressato o hai bisogno di recuperare ore di sonno.

Puoi anche farla prima di dormire, anche se in questo caso il rischio di addormentarsi è molto alto…ma non preoccuparti perché anche se ti dovesse capitare di addormentarti, secondo Satyananda yoganidra funziona comunque.

Un aspetto fondamentale da considerare per fare in modo che la tua pratica sia piacevole ed efficace, è il setting, cioè l’ambiente in cui ti trovi:

  • Fai in modo di scegliere un ambiente poco disturbato, adeguatamente riscaldato e ventilato.
  • Controlla che ci sia abbastanza batteria nello smarthphone, tablet o qualsiasi altra cosa tu stia usando… ti assicuro che interrompere Yoga Nidra a metà non è affatto bello!
  • Mettiti in una posizione comoda. Utilizza cuscini, supporti, coperte o quant’altro ti occorra per fare in modo che la tua pratica sia più rilassata possibile.

Un ultimo ma preziosissimo consiglio: ricordati che non bisogna mantenere la concentrazione durante la pratica, cerca solo di rilassarti e ascoltare la voce guida.

Buon rilassamento!

TIPS: Puoi fare Yoga Nidra prima di addormentarti. È molto utile per conciliare il sonno.

Risorse utili:

Come faccio ad accedere alla lezione?

Se sei un abbonato a Yoga n’ Ride, hai già accesso illimitato a questa lezione. Accedi e poi torna su questa pagina per visualizzare il video della lezione.

Se invece non hai ancora attivato un abbonamento a Yoga n’ Ride, puoi dare un’occhiata a questa pagina, dove trovi tutte le informazioni utili a capire come funziona l’abbonamento al sito, ed a scoprire tutti i fantastici contenuti che abbiamo pronti per te.

Altre lezioni che potrebbero interessarti:

10 min Tutti i Liv. Mudra

Brahma mudra

E’ una pratica adatta a tutti, la si può fare in qualsiasi momento, anche prima di una lezione di yoga e/o meditazione.

40 min. Tutti i Liv. Yin Yoga

Yin yogASana

Questa lezione che si chiama YogASana, un gioco di parole tra Asana e Sana che significa sanare, nel senso di guarire delle ferite emotive.

10 min Tutti i Liv. Respirazione

Respirazione antistress

In questo video faremo degli esercizi di respirazione molto semplici ma super efficaci per contrastare ansia, stress e nervosismo.

22 commenti su “Yoga Nidra 2”

  1. Cara Laura, credo ci sia un vuoto di audio dal minuto 14:37 quando chiedi di visualizzare delle immagini nella nostra mente, fino al minuto 15:13 circa, quando riportiamo l’attenzione al respiro.
    Comunque il nidra è super efficace lo stesso.
    Grazie e alla prossima,
    Chiara

    Rispondi
    • Ciao Chiara,
      grazie mille della tua segnalazione. Provvederemo a controllare il video e verficare se è possibile sistemarlo.
      Buona continuazione, un abbraccio 😊🙏🌟

      Rispondi
  2. Ciao Laura,
    Come stai?
    ho lasciato un po’ di lezioni di Yoga a causa del mal di schiena e alle anche penso di aver capito che certe posizioni non dovrei farle tipo la sfinge il saluto al sole e altre che interessano la parte lombare. Questa mattina ho praticato questa lezione di rilassamento ed è andato tutto bene
    Il problema del conteggio alla rovescia l’ho capito dalle tue risposte. Ho avuto un attimo di difficoltà nel momento in cui ho avuto un forte prurito all’orecchio ma con la respirazione e il mantenermi calma l’ho vinto
    Yeah
    Un abbraccio
    Patrizia

    Rispondi
    • Ciao Patrizia,
      Grazie peri tuo commento 🙂

      Mi fa molto piacere che hai ascoltato il tuo corpo e compreso quali posizioni è meglio evitare in caso di mal di schiena.

      Se può interessarti, sarei felice di darti ulteriori piccoli accorgimenti da adottare:

      Nei piegamenti in avanti, oppure, ogni qual volta pratichi una posizione che ti causa tensione nella parte posteriore delle cosce, dovresti sempre mantenere un po’ le ginocchia piegate. (Ad esempio nella posizione del cane a testa in giù o nel piegamento in avanti da seduti).

      Esegui con molta cautela, le posizioni di torsione.

      Inoltre, di seguito ti elenco alcune lezioni che ti saranno particolarmente benefiche e che potrai eseguire quando la fase acuta di dolore sarà terminata:

      Yoga per la schiena (11 minuti)
      Benessere per la schiena (15 minuti)
      Minipratica per il muscolo dell’anima (20 minuti)
      Yoga dolce per la schiena (30 minuti)
      Addio mal di schiena (50 minuti)
      Tutto per lo psoas (30 minuti)
      Yoga per il muscolo dell’anima (1 ora)
      Speciale bicipite femorale e piriforme (1 ora)

      In più, ti ricordo che, come hai già fatto, puoi sempre dedicarti alle pratiche di Rilassamento guidato, Yoga Anidra, meditazione, mantra e respirazione, che trovi nella pagina delle lezioni utilizzando l’apposito filtro: stile di yoga.

      Spero di esserti stata utile e per qualsiasi cosa, sono qui, felice di poterti aiutare.
      Buona continuazione, un abbraccio & Namaste

      Rispondi
  3. Buongiorno Laura Oggi ho provato queste pratica molto rilassante ma mi chiedevo: durante il conto alla rovescia devo comunque arrivare a uno? Perché seguendo la tua voce io arrivo circa a 18 e poi devo passare al torace ecc.
    Grazie buona giornata 😘

    Rispondi
    • Ciao Paola,
      non ti preoccupare, non è necessario arrivare ad uno. In realtà, non ci sarebbe proprio il tempo per farlo.
      Si utilizza questa tecnica per tenere la mente impegnata ma ti ripeto, arriva fino a dove puoi che va benissimo.
      Buona continuazione 😊🙏🌟

      Rispondi
  4. Ciao Laura,sto seguendo le tue lezioni e mi trovo molto bene,oggi mi sono meravigliata positivamente di me stessa perchè sono riuscita a fare un movimento in maniera fluida per la prima volta senza fermarmi!Tutto merito tuo!Grazie infinite,namaste,Claudia

    Rispondi
    • Ciao Claudia,
      wow, fantastico! Complimenti per il tuo traguardo!
      Il merito è anche e soprattutto del tuo impegno e costanza 💖
      Buona continuazione e ci vediamo alla prossima 🙏😊

      Rispondi
  5. ola laura!sono felicissima di essermi abbonata al tuo sito!mi trovo benissimo e riesco a fare yoga praticamente tutti i giorni.quando ho tempo una lezione lunga altrimenti quelle da 30 min. vanno benissimo!l’unico difetto che ho io è che non devo fare troppi sforzi con le braccia altrimenti il giorno dopo mi viene mal di testa,ma sapendolo mi controllo.anche il sistema di riicevere una mail al giorno è molto pratica!complimentie buon lavoro.
    spero ci sia un ritiro in autunno.ciao

    Rispondi
    • Ciao Marina,
      wow, grazie mille per le tue parole e soprattutto complimenti per la tua costanza nella pratica!
      Mi fa piacere anche sapere che ti stai auto-regolando ed adattando la pratica in base alle tue esigenze, significa che hai compreso perfettamente come praticare, super!
      Ci vediamo presto sul tappetino, un abbraccio 🙂

      Rispondi
  6. Ciao Laura! Durante la pratica, mi rendo conto di alternare fasi in cui sono vigile, sconnessa dal corpo, ma molto concentrata sulla tua voce e fasi in cui sogni brevissimi prendono il sopravvento e mi allontanano dalla visualizzazione o dal conto alla rovescia. Poi la mente si rende conto di aver “deviato” e allora ricomincia a contare o a visualizzare da dove era rimasta. Cerco di fare yoganidra di mattina in modo d non cadere addormentata, però se mi succede questo significa che sbaglio qualcosa?

    Rispondi
    • Ciao Martina,
      grazie per il tuo commento, sarò felice di risponderti.

      Dalla tua descrizione, pare che stai vivendo una normalissima esperienza di Yoga Nidra. Infatti è assolutamente normale che durante la pratica la mente parta per la tangente e cadere addormentati, per cui non preoccuparti, stai praticando benissimo.

      Continua così, lasciandoti trasportare dalla pratica e senza preoccuparti di stare facendo bene o male o delle distrazioni della mente, perchè yoga nidra sarà comunque molto efficace.

      Buona continuazione e sopratutto buon rilassamento!
      Un abbraccio & Namaste ???

      Rispondi
  7. Lezione positivissima, rifatto il corso flessibilità due volte, e ora vorrei iniziare i chakra possibilmente le lezioni lunghe o il corso di disintossicante . Puoi darmi qualche consiglio ? Posso farli entrambi o meglio separati. ?

    Rispondi
    • Ciao Barbara,
      per fare in modo che il programma sia efficace, ti consiglio di seguire un corso alla volta.

      Considera che il programma disintossicante va bene farlo nei cambi di stagione, specialmente in primavera ed in autunno mentre quello dei chakra va benissimo in ogni periodo dell’anno.

      Inoltre, il programma dei chakra è strutturato per fare in modo che una volta la settimana riceverai la mail con la lezione del chakra corrispondente e le sue caratteristiche. Nel corso della settimana, sei libera di decidere quante volte praticare ed avrai a tua disposizione sia una lezione lunga ed una corta per ogni chakra.

      In questo modo puoi strutturare la tua routine per esempio: 2 volte la settimana la lezione lunga e 2 volte quella corta, o solo lezioni lunghe o solo corte… insomma, hai libertà d’azione in base alla tua disponibilità di tempo.

      Spero di esserti stata utile, buona continuazione e se hai altri dubbi, sarò felice di aiutarti.
      Besitos e ci vediamo alla prossima!

      ???

      Rispondi
  8. Ciao Laura, sono 3 mesi che ti seguo e non posso farne davvero a meno ?
    Ho seguito più volte la lezione di Yoga Nidra riuscendo a non addormentarmi anzi rimanendo concentrata sulla tua voce, ma oggi aimè sono entrata in una specie di dormiveglia dove sentivo la tua voce ma non riuscivo sempre a seguire le indicazioni. È normale? Può succedere? Forse questa volta mi sono messa davvero troppo a mio agio a terra ?? Devo dire però che non mi era mai capitato di rilassarmi così ?

    Rispondi
    • Ciao Sara,
      grazie mille per il tuo commento, sarò felice di rispinderti.
      La realtà è che con yoga nidra, ogni volta si prova un esperienza diversa.
      Qualsiasi sia la tua esperienza, considera che va bene poichè in base a come ci sentiamo emozionalmente e fisicamente, si possono avere sensazioni diverse ma alla fine yoga nidra induce sempre ad un rilassamento profondo. Ci sono volte in cui si riesce a rendere la pratica più intensa (come può essere stata la tua ultima esperienza) ed altre meno, ma è comunque rilassante.
      In più, più lo si pratica, più si impara a rilassarsi e la pratica diventa intensa e profonda.
      Per quanto mi riguarda, a volte mi capita di avere una sensazione come se il corpo non esistesse più, cioè di non riuscire a percepirlo ma di continuare a sentire la voce guida rimanendo cosciente anche se in uno stato di dormiveglia.
      In genere, quando riesco a percepire queste sensazioni, sono le volte in cui yoga nidra mi risulta più efficace.
      Per cui non ti preoccupare, è tutto normalissimo.
      Spero di esserti stata utile, buona continuazione, un abbraccio ed un mega sorriso ???

      Rispondi
  9. ciao laura, volevo chiederti una cosa: ho una respirazione molto lenta e non riesco mai ad arrivare a zero quando facendo yoga nidra chiedi di contare al rovescio… va bene fermarsi prima? grazie 🙂

    Rispondi
    • Ciao,
      Grazie per la tua domanda che mi permette di essere più chiara.

      In realtà, durante il conto alla rovescia, non è necessario arrivare fino a zero.

      La tecnica prevede di dare indicazioni contando alla rovescia dal numero 27 (o da un altro numero multiplo di 3) a zero.
      Contando alla rovescia, è più facile riuscire a mantenere la concentrazione, ma non è richiesto che si arrivi a zero. E’ solamente un modo per “impegnare la mente” e solitamente non viene lasciato il tempo tecnico per fare in modo che una persona arrivi a zero.

      Il fatto che tu abba una respirazione molto lenta, è molto positivo. Continua ad eseguire Yoga Nidra, con il tuo ritmo naturale.

      Spero di esserti stata utile,
      Buona continuazione e ci vediamo alla prossima

      ???

      Rispondi
  10. Efficacissimo, sono un praticante del metodo Silva e trovo che il tuo aiuto con lo yoga sia l’ideale, grazie

    Rispondi
    • Ciao Rocco, grazie a te, mi fa piacere poterti essere d’aiuto 😉 Buona continuazione

      Rispondi
  11. Ho avuto qualche piccola difficoltà nelle visualizzazioni ma nel complesso è stata una lezione efficace.

    Rispondi
    • Ciao Serenella,
      mi fa super piacere che la pratica ti sia piaciuta e … sfido chiunque a non avere difficoltà nelle visualizzazioni!
      Enjoy 😉

      Rispondi

Lascia un commento