Yoga del mattino con Feet-up trainer

Una speciale lezione per iniziare al meglio la giornata

Durata: 26 min
Livello: Tutti i liv.
Stile Yoga: FeetUp Trainer

Presentazione lezione

Questa lezione è ideale per iniziare la giornata con un po’ di yoga utilizzando Feet-up trainer.

Energizzante e dinamica, è la lezione giusta per te se sei alla ricerca di carica, motivazione e movimento.

Buona pratica e buona giornata!

Programma di Yoga per il mattino

Fai dello yoga una piacevole abitudine quotidiana...

Se hai voglia di dedicarti allo yoga almeno 20 minuti al giorno, beh, questo è il programma che fa per te!

Iscrivendoti al programma, ogni mattino, per 21 mattine consecutive, riceverai nella tua casella email una lezione sempre nuova… di circa 20 minuti. 🙂

Facile vero?

Le lezioni di questo programma sono state studiate ed organizzate per lavorare in maniera progressiva con tutto il corpo e tutti i chakra, così che, giorno dopo giorno, potrai praticare con lezioni sempre nuove e divertenti, e seguire un percorso equilibrato sia a livello fisico che energetico.

In più, poichè siamo consapevoli del fatto che non sempre ci si sveglia carichi e motivati, ogni giorno riceverai delle lezioni che potrai fare in alternativa, come ad esempio: una meditazione, mudra, oppure lezione di yin yoga.

In questo modo potrai dire addio a quel fastidioso e frustrante senso di colpa per "non aver fatto yoga", e allo stesso tempo potrai dedicarti alla pratica seguendo il ritmo del tuo corpo e delle sue esigenze...

Che ne dici, ci vediamo sul tappetino per il tuo nuovo magico e yogico buongiorno?

Altre lezioni che potrebbero interessarti:

36 min. Tutti i Liv. Yin Yoga

Yin: sostenere il cambiamento

Se hai iniziato questo percorso, questo viaggio yogico, forse ti sarai reso/a conto e starai sperimentando un cambiamento.

10 min Tutti i Liv. Mudra

Brahma mudra

E’ una pratica adatta a tutti, la si può fare in qualsiasi momento, anche prima di una lezione di yoga e/o meditazione.

40 min. Tutti i Liv. Yin Yoga

Yin yogASana

Questa lezione che si chiama YogASana, un gioco di parole tra Asana e Sana che significa sanare, nel senso di guarire delle ferite emotive.

8 commenti su “Yoga del mattino con Feet-up trainer”

  1. Ciao Laura! Prima di tutto grazie per questa lezione davvero gradevole! Soprattutto in questo periodo di primi freddi, la mie articolazioni gradiscono molto l’aiuto di un appoggio stabile, al posto dei soliti blocchi. Ho da poco acquistato feetup, perché non sono mai riuscita a fare le inversioni in vita mia e volevo un supporto per poter fare anche questa esperienza, solo che quando mi metto a testa in giù mi prende una gran paura e non riesco a sollevare le gambe in verticale, perché temo che mi facciano perdere l’equilibrio e che io possa cadere di lato o indietro. Oltre ad avere la pazienza di prendere confidenza con questo nuovo attrezzo, c’è qualcosa che posso fare per sentirmi più tranquilla?
    Un abbraccio affettuoso, sei sempre il mio mito! 😍

    Rispondi
    • Ciao Martina,
      grazie per il tuo commento, sarò felice di risponderti 🙂

      Complimenti per avere avuto il coraggio di scegliere di vincere piano piano le tue paure. Sono sicura che questa scelta coraggiosa, ti porterà un sacco di beneficio, oltre che aumentare l’autostima e la fiducia in te.

      Per aiutarti a prendere confidenza con feet-up e con la sensazione sulla testa, potresti appoggiare feet-up ad una parete in modo di assicurarti che è impossibile cadere dall’altra parte.
      Inoltre, se la tua preoccupazione è anche quella di cadere lateralmente, per essere ancora più sicura, potresti chiedere aiuto a qualcuno di farti da “parete laterale” per evitare di cascare (anche se ti assicuro che è quasi impossibile cadere poichè se ti dovessi sbilanciarti lateralmente, le gambe scenderebbero in maniera automatica ed i piedi, appoggerebbero al pavimento ammortizzando la discesa delle gambe.

      Ad ogni modo, ti consiglio di avvicinarti alla posizione sulla testa a piccoli passi, cioè iniziando portandoti nella posizione per iniziare la verticale sulla testa (che è una sorta di cane a testa in giù) e sollevando solo di un pochino, prima una gamba e poi l’altra.

      Ripetendo questo esercizio quotidianamente, piano piano ti abituereai a questa nuova sensazione “a testa in giù” fino a quando un giorno sentirai di avere fiducia e di aver perso la paura di cadere, così che, poco alla volta, potrai prima rannicchiare al petto, prima una gamba, poi l’altra e poter poi finalmente distendere le gambe per fare la posizione completa sulla testa.

      Durante questo “viaggio”, ti suggerisco di non avere fretta, come dicono dalle mie parti: “le cose che si cuociono a fuoco lento portano grandi risultati!”

      Spero di esserti stata utile e mi farebbe molto piacere se mi tenessi aggiornata sui tuoi progressi, un abbraccio e buona continuazione.

      😊🙏🌟

      Rispondi
  2. Ciao Laura,
    Grazie mille per tut te le tue lezioni che or ami d’à Messi sono per me une sana abitudine giornaliera.
    A proposito di Feet up, quando è meglio usarlo per stare a testa in giù? (Ovvio a digiuno) e per quanto tempo massimo?
    Grazie mille per tutto!
    Namaste

    Rispondi
    • Ciao Carla,
      grazie per le tue parole, e complimenti per la tua dedizione alla pratica 🙂

      Per quanto riguarda la tua domanda, la realtà è che non esiste un limite di tempo preciso. Come sempre, vale la regola di rispettare il proprio corpo.
      In genere, dopo qualche minuto (che può essere anche solo un minuto o una manciata di secondi) comincia ad affluire molto sangue alla testa e se si dovesse avvertire una sensazione poco piacevole, significa che abbiamo raggiunto il nostro limite e semplicemente, si esce dalla posizione.
      Altre persone invece possono mantenere le inversioni più a lungo (fino a 5-6 minuti) ma considera che anche se le si tengono pochi secondi o minuti, sono comunque super benefiche. Quindi sta a noi comprendere qual è il nostro limite e rispettarlo.

      Spero di esserti stata utile, buona continuazione,
      Un abbraccio grande,
      Namaste 😊🙏💖

      Rispondi
  3. Mi domando non avendo questo tipo di seduta posso sostituire lo sgabello con una normale sedia?

    Rispondi
    • Ciao Aiko,
      buongiorno!
      In realtà, questo attrezzo può essere sostituito con una normale sedia per alcune posizioni, mentre per altre è praticamente impossibile perchè ha una forma e struttura completamente differente.
      Infatti, è stato studiato appositamente per fare le posizioni invertite, cioè quelle “a testa in giù” e, una normale sedia non può fare la stessa funzione.
      Ciò non toglie che potresti provare ad adattare la pratica con l’utilizzo di una sedia, evitando quindi di fare le inversioni.
      Spero di esserti stata utile, buona continuazione

      Rispondi
  4. Buongiorno, ma che bel regalo! Grazie🙏

    Rispondi
    • Buongiorno Daniela,
      grazie a te! Conto comunque di registrarne altre… piano piano arriverò 🙂
      Buona continuazione, un abbraccio 😊🙏🌟

      Rispondi

Lascia un commento