Respirazione dell’ape nera (Bhramari Pranayama)

Una respirazione perfetta per quando vuoi calmare la mente

Durata: 10 min
Livello: Tutti i liv.
Stile Yoga: Hatha Yoga

Presentazione lezione

Troppo stress ti stressa? Senti che stai per esplodere?

Super, questa respirazione è ciò che fa per te!

Si tratta di Bhramari Pranayama, ovvero la respirazione dell’ape nera.

E’ una tecnica di controllo del respiro, molto semplice, che puoi fare ovunque (o quasi), e soprattutto super efficace!

Bastano solo pochi minuti per una sensazione di calma e pace mentale, che ne dici, proviamo?

Respira, rilassati, concentrati e soprattutto… divertiti. 

Buona pratica!

Come faccio ad accedere alla lezione?

Se sei un abbonato a Yoga n’ Ride, hai già accesso illimitato a questa lezione. Accedi e poi torna su questa pagina per visualizzare il video della lezione.

Se invece non hai ancora attivato un abbonamento a Yoga n’ Ride, puoi dare un’occhiata a questa pagina, dove trovi tutte le informazioni utili a capire come funziona l’abbonamento al sito, ed a scoprire tutti i fantastici contenuti che abbiamo pronti per te.

Altre lezioni che potrebbero interessarti:

17 min. Liv. 2 Hatha Yoga

Energia di libertà

Questa sequenza è ideale da fare al mattino per iniziare la giornata con energia, vitalità ed una bella sensazione di leggerezza.

25 min. Tutti i Liv. Yoga Nidra

Yoga nidra: grotta del cuore

In questo rilassamento guidato faremo un bel viaggio all’interno del nostro cuore.

36 min. Tutti i Liv. Hatha Yoga

Calore, resistenza, radicamento

Questa sequenza aiuta a generare calore nel corpo, aumentare la resistenza fisica ed il radicamento.

2 commenti su “Respirazione dell’ape nera (Bhramari Pranayama)”

  1. Ciao Laura,
    ho provato la respirazione, al termine ho percepito una leggera tensione alla glottide e il battito cardiaco accelerato, poi darmi dei suggerimenti. Grazie

    Rispondi
    • Ciao Daniela,
      potresti provare evitando di appoggiare la lingua sul palato e ripetendo la respirazione meno volte rispetto al tempo che ti indico.
      Infine, prova a pensare come hai eseguito la pratica e se ti rendi conto che hai forzato molto l’espirazione, nel senso che hai svuotato completamente i polmoni rimanendo un pochino in apnea a polmoni vuoti, la prossima volta, cerca di fermarti un po’ prima.
      Considera anche che ogni giorno abbiamo una percezione diversa della stessa pratica e molto dipende dal nostro stato d’animo, dalle cose che succedono nella vita di tutti i giorni. Per cui potrebbe essere benissimo che se ripeterai la stessa pratica oggi, non proverai queste sensazioni.
      Spero di esserti stata utile.
      Buona continuazione, mi farebbe piacere se mi tenessi aggiornata.
      Un abbraccio 🙂

      Rispondi

Lascia un commento