L’arte di sapersi accontentare

Una lezione dedicata alla scoperta del nostro corpo

Durata: 60
Livello: Tutti
Stile: Hatha Yoga

Presentazione lezione

Secondo gli antichi testi dello yoga, Santosha, ovvero l’appagamento o il “sapersi accontentare”, è un’attitudine intelligente che porta alla felicità.

In questa lezione cercheremo di accontentarci di ciò che il nostro corpo può fare, cercando di ascoltare le sue esigenze piuttosto che i desideri della mente.

La lezione è adatta a tutti i livelli ed è ideale da fare specialmente in primavera ed in autunno.

Buona pratica!

Altre lezioni che potrebbero interessarti:

12 Tutti Yoga Nidra

Rilassamento guidato: ripristina l’armonia

Questo rilassamento guidato contribuisce a lasciare andare le tensioni e ripristinare armonia di corpo e mente.

35 Tutti Yoga Nidra

Yoga Nidra m’illumino d’immenso

Ispirata alla celebre poesia di Giuseppe Ungaretti, questo rilassamento guidato è una sorta di bagno di luce rigenerante.

40 Tutti Yin Yoga

Yin esprimersi liberamente

In questa lezione, lavoreremo con lo straordinario potere delle posizioni ed affermazioni positive per liberare la nostra autentica voce interiore

21 commenti su “L’arte di sapersi accontentare”

  1. Ciao Laura , grazie alle tue bellissime lezioni mi sono avvicinata ed appassionata allo yoga . Sento lo yoga come un attività veramente in sintonia con i miei bisogni emotivi e fisici ,inoltre grazie ad esso ho migliorato molto la mobilità della zona lombare che era veramente rigida. Purtroppo ho scoperto a 54 anni di avere un inizio di osteoporosi a livello del femore. Cortesemente volevo chiederti se hai qualche consiglio utile da darmi soprattutto per ciò che riguarda la pratica dello yoga. Un affettuoso saluto

    Rispondi
    • Buongiorno Valentina,
      Grazie per i tuoi commenti, sono felice di risponderti.

      Mi fa molto piacere che stai sentendo i benefici dello yoga 🙂 Per quanto riguarda la tua domanda, considera che molti studi scientifici confermano che la pratica dello yoga può aiutare ad aumentare la densità ossea, è quindi molto benefica anche in caso di osteoporosi.

      Per quanto riguarda la pratica invece, l’unico accorgimento, è quello di rispettare sempre il proprio corpo. Significa ricordarsi che non è necessario mantenere le posizioni per tutto il tempo indicato e di evitare eventuali posizioni dolorose.

      Per questo motivo, quando esegui le lezioni, è importante ricordarsi sempre che lo yoga è la ricerca del proprio punto di equilibrio, che significa trovare il giusto punto tra allungamento e rilassamento. Infine, ricorda sempre di sentirti libera di sistemare le posizioni in funzioni delle tue esigenze, utilizza il supporto di cuscini, blocchi e quant’altro.

      Vedrai che con questi piccoli accorgimenti lo yoga sarà un viaggio meraviglioso!

      Spero di esserti stata utile, buona continuazione,
      Un abbraccio

      😊🙏🌟

      Rispondi
  2. Grazie Laura, passare un’ora con te non ha eguali!

    Rispondi
    • Grazie Martina!
      é un piacere srotolare il tappetino assieme 💚🙏💜

      Rispondi
  3. Ciao Laura
    bella lezione, soprattutto per la mia mente, che non si accontenta un abbraccio eli

    Rispondi
    • Grazie a te Eli,
      è molto gratificante sapere di esserti utile.
      Un abbraccio & Namaste 😊🙏🌟

      Rispondi
  4. Ciao Laura…quanto mi hafatto bene oggi questa lezione grazie:-):-)

    Rispondi
    • Che bello Cristina,
      mi fa molto piacere che la sequenza ti abbia lasciato questa sensazione.
      Buona continuazione, besitos 😊🙏

      Rispondi
  5. Ciao Laura,
    grazie per questa bellissima lezione sull’arte di sapersi accontentare, molto spesso mi ritrovo a pretendere troppo dal mio corpo senza tenere conto che sono una principiante e che se anche pratica da un anno tutti i giorni devo dare il tempo al mio corpo e rispettare i suoi limiti, non sempre ce la faccio, la mente vorrebbe andare oltre e tenerla a bada è dura xD Le posizioni di equilibrio e di forza sono un buono stimolo per aumentare concentrazione e calma, bisogna allenare anche la mente a rilassarsi e soprattutto accontentarsi. Grazie per i tuoi preziosi insegnamenti attraverso la pratica, un abbraccio :*

    Rispondi
    • Ciao Michela,
      grazie a te per dedicarti allo yoga con tanta attenzione e passione.
      La mente è davvero difficile da gestire ma con il giusto approccio, piano piano si possono ottenere risultati incredibili e dalla tua descrizione, mi sembra proprio di intuire che sei sulla strada giusta, cottimo lavoro!
      Buona continuazione, un abbraccio

      Rispondi
      • Grazie Laura, le tue parole mi sono di grande aiuto e dalla tua esperta esperienza mi fa piacere sapere che la strada che sto percorrendo sia nella giusta direzione ^_^

        Rispondi
  6. Buona sera Laura. come ogni giorno, mi trovo sorpresa piacevolmente dalla pratica. Ti ringrazio, dopo avere ringraziato me, per questa fantastica ora di yoga.

    Rispondi
    • Grazie a te Vanda,
      è molto gratificante sapere di esserti utile.
      Un abbraccio & Namaste 😊🙏🌟

      Rispondi
  7. Bellissima lezione grazie Laura !! Piacevolmente intensa , ho avuto difficoltà con gli asana in equilibrio ma, come hai suggerito tu, con la consapevolezza dei miei limiti, mi sono accontentata e sono certa che piano piano ce la farò anch’io ! 🙂 durante Shavasana mi sentivo come in una bolla a galleggiare lungo le parti del mio corpo a contatto col tappetino. Non sapevo che la traduzione fosse posizione del cadavere;-)))

    Rispondi
    • Ciao Tiziana,
      ottimo, mi fa piacere che hai praticato con il giusto approccio.
      Buona continuazione, ci vediamo alla prossima 😊🙏

      Rispondi
  8. Uuuhhh! Che bella questa lezione! Grazie! Davvero!

    Rispondi
    • Ciao Silvia,
      grazie a te! Buona continuazione, un abbraccio 😊

      Rispondi
  9. È sempre bello praticare con te. Mi sembra sempre che tu sia in stanza con me

    Rispondi
    • Grazie a te Pamela,
      un abbraccio grande! 😊🙏🌟

      Rispondi
  10. Buongiorno Laura, lezione bellissima a livello fisico ma soprattutto a livello emotivo. Pratico da vent’anni e mi sono scontrata più di una volta con l’ego durante la pratica. All’inizio perché cercavo la perfezione ,ho praticato per molti anni Iyengar, e nel corso degli anni perché qualche acciacco ha cambiato il mio corpo. Santosha è un grandissimo insegnamento mi ha insegnato attraverso l’ascolto ed il rispetto del mio corpo durante la pratica ad ascoltarmi e rispettarmi a 360 gradi. Grazie di cuore per tutto . Un abbraccio namaste’ 🕉🙏🌻

    Rispondi
    • Ciao Nicoletta,
      grazie a te per la tua riflessione. E’ bello sapere che Santosha ha dato i suoi frutti 🙂
      Buona continuazione, Namaste 😊🙏🌟

      Rispondi

Lascia un commento